In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come scrivere al papa in cinque modi

Come scrivere al papaCome scrivere al papa, ve lo siete mai chiesti? Noi vi vogliamo proporre cinque modi per contattare il pontefice e provare a comunicare con lui, essere ricevuti, e altro ancora.

Papa Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio, è stato eletto come 266° papa della Chiesa Cattolica e Vescovo di Roma ed è asceso al soglio pontificio il 13 marzo del 2013, dopo la discussa rinuncia dell’attuale papa emerito Benedetto XVI.

Al netto delle possibili riflessioni sul ruolo della Chiesa Cattolica (in Italia e nel mondo), con Francesco si è osservato un deciso cambio di rotta a livello comunicativo. Aforismi, formule semplici e pregnanti, facili da ricordare, valutazioni in apparenza impopolari hanno fatto di Bergoglio, se non altro, almeno una novità interessante.

Ecco i nostri cinque modi per scrivere al papa, che abbiamo voluto ordinare per “difficoltà crescente”.

1) Profilo Twitter: il 12 dicembre 2012 ha esordito su Twitter l’account @Pontifex, disponibile in varie lingue. L’account italiano, @Pontifex_it, conta al momento 1,83 milioni di follower (sommando i vari account siamo a oltre 14 milioni). Per dare alcuni dati di riferimento, Barack Obama si attesta su 44,6 milioni e Lady Gaga è, al momento, a “soli” 41,7. È dunque possibile scrivere ai profili Twitter di papa Francesco, ma non aspettatevi una risposta. Difficoltà: bassa.

 

2) Partecipare a una udienza pubblica: per chi non si accontenta dell’Angelus in piazza San Pietro, ci sono le udienze pubbliche, gestite dalla Prefettura della Casa Pontificia. Per un’udienza pubblica con il papa, serve un biglietto d’invito, gratuito ma che è necessario richiedere al Vaticano. Come?

Basta scaricare il modulo apposito e inviarlo o tramite fax alla Prefettura della Casa Pontificia, al numero 06 6988 5863, oppure inoltrare la richiesta per posta ordinaria all’indirizzo: Prefettura della Casa Pontificia, 00120 Città del Vaticano. Gli inviti dovranno poi essere ritirati presso l’Ufficio preposto, oltre il Portone di Bronzo del colonnato destro in piazza San Pietro. Difficoltà: medio/bassa.

 

3) Scrivere una lettera a papa Francesco: è il metodo più “classico” e, allo stesso tempo, quello che sembra più utilizzato. Di certo la mole di corrispondenza giornaliera ricevuta da papa Francesco non sarà indifferente. Ad ogni modo, qualora voleste mandare la vostra missiva, l’indirizzo è: Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano. Difficoltà: di per sé non particolarmente alta, molto più difficile ci sembra il ricevere una risposta.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

4) Partecipare alla Messa a Santa Marta: ogni mattina, dal lunedì al sabato, papa Francesco celebra una messa nella chiesa di Casa Santa Marta, la residenza papale. Purtroppo, i posti disponibili sono solo 50, di cui 25 riservati a cittadini romani. Si capisce dunque che, a fronte di numerosissime richieste, non è semplice accedere a questi momenti, men che meno in una data precisa. Per chi volesse comunque provarci, dovrà indirizzare la propria richiesta a: Segreteria di Sua Santità Francesco, Casa Santa Marta, 00120 Città del Vaticano. Difficoltà: alta.

 

5) Essere sposati dal Papa: avete come sogno quello di essere uniti in matrimonio da papa Francesco in persona? La procedura, come si può intuire, è abbastanza articolata e lunga, e le possibilità non sono molte, per ovvie ragioni. Servono, anzitutto, attestazioni di idoneità, da parte del proprio parroco, circa la presenza e l’attività degli sposi e dei testimoni nel contesto della vita parrocchiale. Tali documenti dovranno essere accompagnati da una richiesta scritta e ben motivata, da parte degli sposi, indirizzata al pontefice e in particolare alla Prefettura della Casa Pontificia. E, potrebbe essere il caso di dirlo, serve, non da ultimo, pregare affinché la richiesta venga accolta. Difficoltà: molto alta.

Vi sembrava impossibile capire come scrivere al papa?

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.3 (8 voti)

Commenti

Vorrei da parte di SUA SANTITA PAPA BENEDETTO ,DUE RIGHE .PER DARCI UNA BENEDIZIONE AD PERSONAM.NOI SIAMO UN GRUPPO CHE SI CHIAMA SE SEI DI ROCCABIANCA O.... QUESTO INDIRIZZATO ANCHE A ME PERSONALMENTE SAREBBE IL DESIDERIO CHE SPERO SI AVVERI, SPERO IN UNA VOSTRA RISPOSTA SALUTI ANGELO ZELI ..

Eccellenza Reverendissima,
mi permetto di scriverLe in riferimento ad un grave problema che si è creato nella parrocchia di Scilla, guidata dal sac. Don Francesco Cuzzocrea. Partiamo dalle parole del Santo Padre “Le chiese con le porte chiuse non si devono chiamare chiese". Questo si sta verificando nella parrocchia guidata dal sacerdote, da Lei incaricato a guidare la pastorale in questa realtà. Infatti, il sacerdote in questione, non curante delle sollecitazioni di più persone, ha deciso di chiudere le porte delle chiese e di aprirle in base alle sue esigenze e ai suoi orari facendo orecchie da mercante alle richieste che gli vengono avanzate. Pensi a tutti i turisti e non che vorrebbero entrare nella casa di Dio ma gli è negato . Eppure ci sono sacerdoti che non solo si sacrificano ma fanno rete con i propri parrocchiani e tutte le associazioni del territorio al fine di mantenere le porte delle chiese sempre aperte. Quando una chiesa è chiusa, la gente che passa davanti non può entrare e il Signore che è dentro non può uscire. E quando quel cristiano che ha in tasca la chiave è un prete, è peggio ancora. Ascolti la parola del papa, faccia aprire le porte delle chiese . Questa è una zona turistica, e anche qui è necessario che la casa di Nostro Signore sia aperta. Lei, Egr Pastore non sa quanti fedeli, turisti e non, lamentano questa situazione con gli operatori turistici , sottolineando come, in questo lembo di terra, gli è negato trovare un momento di raccoglimento e di sollievo all’interno della casa del Signore . Certi di trovare in Lei un cuore attento e sensibile alle doglianze sollevate, impetriamo la Sua paterna benedizione.
Suoi Devotissimi Pro Loco di Scilla Reggio Calabria

caro papa francesco
mi permetto di scriverle questa lettera facendo presente delle problematiche che affliggono la societa:

MASS MEDIA CHE INQUINANO LA COSCIENZE UMANE COLLETTIVE...

RINASCITA DI UNA ''NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA ''(PARTITO POLITICO) CHE FACCIA RINASCERE LA SOCIETA' UMANA DALLE FONDAMENTA DELLA COSCIENZA...

...AGGIORNAMENTO DELLA COSTITUZIONE APOSTOLICA'' INEFFABILI DEUS ''CHE PROCLAMA L'ASSUNZIONE IN CIELO DI SAN GIUSEPPE PADRE PUTATIVO DI GESU'...

sono una ragazza di Genova sto vivendo una storia bruttissima che mi ha distrutto la vita e che ogni giorno mi condiziona. Non vivo più vegeto.... per colpa della società marcia e della politica altrettanto schifosa e di uomini senza scrupoli. Vorrei poterla contattare o incontrare per raccontargli la mia storia e vhide dere di pregare per me.
Grazieb8ah3me
roberta

La chiesa Romana fu fondata da un discepolo Chiamato Pietro uno apostolo vigliacco Rinego per tre volte Gesù e si fece crocifiggere a testa in giù come segno di disprezzo per Gesù

Salve Anonimo,

grazie per la sua ricostruzione storica. Fortuna che Gesù seppe perdonare Pietro, così come Dio.

Un cordialissimo saluto.

Carissimo Santo Padre,più volte ho tentato di avvicinarmi a lei.Ho partecipato a diverse udienze,ma da lontano ed è stato impossibile per me parlarle.Vivo una situazione molto difficile e volevo parlarne con lei.L'ho seguita anche qui ad Assisi,visto che abito a Perugia,ma purtroppo non ho ma ipotuto abbracciarla o stringerle la mano.Sono una di quelle tante persone invisibili ,quelle che hanno problemi invisibili al mondo,pur annegando in quegli stessi problemi.Non so semai leggerà questo messaggio,ma ho voluto provare a scriverle comunque perchè il Signore dice:"Bussate e vi sarà aperto ".Beh,io sto aspettando ancora che qualcuno mi apri.

Salve Rosalba,

la ringraziamo per il commento.
Il nostro articolo ha una finalità un po' diversa, che è quella di fornire alcune indicazioni sulle modalità più consone di scrivere al Papa. Purtroppo non possiamo garantire che il Santo Padre leggerà questo suo commento.

In bocca al lupo per tutto e le auguriamo che tutto si risolva quanto prima e per il meglio.

Saluti.

Sono un ragazzo genovese di quarantanni purtroppo mi ritrovo senza dimora e senza piu' niente.Ieri 26 maggio mi recavo in un sito dove i volontari della chiesa evangelica forniscono con viveri i poveri che sono rimasti senza niente come me',volevo fare presente che con l'arrivo del Papa non sono riusciti ad organizzarsi quindi non sono venuti e noi siamo rimasti senza cibo e con tanta fame.Anche oggi 27 maggio sara' la stessa cosa perche' la maggior parte dei volontari saranno impegnati con l'arrivo del Pontefice quindi la maggior parte delle mense resteranno chiuse,tra l'altro c'e gia' stato anticipato che questa sera non verra' nessuno a portarci i panini in stazione come sempre perche' dicono che avranno difficolta' col traffico,quindi niente cena, cosa dobbiamo fare per mangiare andare a rubare?.Credevo che l'arrivo del Papa comportasse una giornata di festa invece per noi non e' cosi.Questo e' l'aiuto della chiesa? Cosa ne penserebbe il Papa di questa cosa?Sono molto dispiacuto per tutto questo. Saluti.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.