Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Come scegliere l’università giusta?

Università giustaUna volta deciso di voler proseguire gli studi bisogna scegliere l’università giusta che abbia il Corso di Laurea a cui vorremmo iscriverci, che abbia tutti i servizi di cui avremo o potremmo avere bisogno, che si trovi locata in un posto consono… valutazioni che se il maturando non ha fatto per tempo si ritrova a dover fare nel breve lasso temporale che va dalla fine degli esami all’iscrizione al primo anno o ai test pre-selettivi.

La scelta dell’Ateneo perfetto non è cosa facile proprio perché i fattori da valutare sono molteplici:

  • Tipologia e Organizzazione dei Corsi di Laurea.
  • Ambiente e Localizzazione, che andranno a incidere sul costo della vita.
  • Strutture e Servizi (Laboratori, Biblioteche, Mensa, Alloggi).
  • Agevolazioni per gli studenti (Borse di studio, Assegni per libri, Buoni mensa…).

Mentre la scelta relativa alla localizzazione è discrezionale, nel senso che preferire la grande o la piccola città del Nord, del Centro, del Sud Italia o estera dipende dalle preferenze e dai gusti dello stesso studente, per gli altri punti ci sono dei parametri più oggettivi da poter seguire.

Molto utile a questo proposito può essere la classifica delle top 800 Università del mondo del QS World University Rankings. Nel 2013 il podio è detenuto ancora dal Mit (Massachusetts Institute of Technology), da Harvard e da Cambridge. E comunque tra le prime 10 si leggono solo Università inglesi e americane e tra le prime venti posizioni ben 11 Atenei sono americani. Per ritrovare un nome italiano, benché in risalita rispetto al 2012, bisogna scorrere fino al 188° posto dove troviamol’Alma Mater Studiorum di Bologna. Al 196° l’Università La Sapienza di Roma, al 230° il Politecnico di Milano, al 235° l’Università degli Studi di Milano e al 259° l’Università di Pisa.

Ancora più recente la classifica 2014 de «Il Sole 24 Ore» limitata all’analisi dei soli atenei italiani suddivisi in “statali” e “non statali” e basata su dodici indicatori (stage, voto degli studenti, borse di studio, mobilità internazionale, qualità scientifica, qualità dei dottorati, competitività della ricerca, livelli di occupazione, sostenibilità, attrattività, efficacia, dispersione). In questo caso l’Università bolognese risulta essere quarta, preceduta da Verona, Trento e dal Politecnico di Milano. Per quanto riguarda invece le Università non statali i punteggi più alti li hanno raggiunti il San Raffaele di Milano, la Bocconi sempre a Milano, la Luiss e il Campus Biomedico a Roma.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Dallo scorso anno è disponibile online il Percorso AlmaOrièntati di Alma Laurea messo a punto da un team di psicologi, statistici e sociologi con il contributo di educatori e responsabili dell’Orientamento negli Istituti di Istruzione superiore, dei servizi territoriali e delle Università aderenti al consorzio. Il questionario, che è diventato anche un’applicazione per smartphone, è suddiviso in quattro sezioni per consentire all’utente di:

  • Riconoscere i propri punti forti e/o deboli.
  • Apprendere le caratteristiche del mondo universitario e del mercato del lavoro.
  • Identificare il corso di Laurea più prossimo alle proprie attitudini.
  • Individuare la tipologia di lavoro verso cui si è inclini.

Tenendo in considerazione il dato che uno studente su cinque in Italia abbandona il corso di studi prescelto solamente dopo il primo anno, la scelta dell’Università non è onere da poco visto anche il concorrere di svariati fattori che vanno a incidere sulla decisione finale. Può ritornare utile in tal senso partecipare alle Giornate di Orientamento organizzate dai vari Atenei. Anche in questo però nel nostro Paese non c’è omologazione. Molto apprezzato dagli studenti sembrano essere il Centro di Ateneo per l’Orientamento (Caot) dell’Università degli studi di Salerno e i Gruppi di Orientamento dell’Università di Verona.

Inserimento nel mondo del lavoro, preparazione, articolazione dei corsi di Laurea, servizi e benefit vari, vicinanza o lontananza dal proprio luogo di origine, costi diretti e indiretti… ma il parametro di riferimento che non andrebbe mai sottovalutato è il proprio istinto, è da questo che bisogna lasciarsi guidare nella scelta dell’Università giusta che, con ogni probabilità, risulterà essere differente per ogni singolo studente. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.