Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come sarebbero oggi alcuni personaggi storici

Shakespeare in LoveVi è mai capitato di chiedervi come sarebbero, se vivessero oggi, le più importanti personalità della storia del mondo?

 

Un team di “digital artist” se l’è chiesto e, con la collaborazione della storica Suzannah Lipscomb, ha realizzato una serie di “ritratti” che rappresentano delle ipotesi su come potrebbero apparire, oggi, nel nostro tempo, alcuni tra i personaggi più noti della storia dell’umanità.

 

Ferma restando la natura di “gioco artistico” del tutto, in effetti è riscontrabile una verosimiglianza, tenendo anche presenti i secoli trascorsi. Così Enrico VIII diventa un distinto uomo d’affari che ha qualcosa di Briatore, mentre Elisabetta I, un po’ androgina, assomiglia a tante eroine in carriera; e Shakespeare, dal canto suo, si “trasforma” in una specie di hipster fuori tempo massimo, che non sfigurerebbe nella formazione dei Kings of Convenience.

 

Le riproduzioni, se tali si possono definire, sono state condotte sulla base di ricerche storiche e iconografiche, dunque il “gioco” è, in fin dei conti, serio e, soprattutto, porta a riflettere: non solo, com’è ovvio, sugli usi e costumi, ma anche sulla rappresentazione e sulla storia delle “definizioni”.

 

Ai nostri giorni, Shakespeare andrebbe in giro col fidato taccuino nel taschino del gilet, creerebbe mode, farebbe ospitate in televisione, verrebbe paparazzato e spiaccicato sulle pagine dei rotocalchi e delle riviste scandalistiche? Chissà.

 

Una sola cosa, possiamo dirla, forse paradossale: menomale che è morto nel 1616 e non ha fatto in tempo a vedere com’è oggi.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.