Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste a scrittori

Conoscere l'editing

Curiosità grammaticali

Come riciclare i giornali? Ce lo insegna Will Kurtz

Will KurtzSpesso ci siamo trovati a doverci disfare di centinaia di giornali vecchi, accumulati anche solo progettando di fare una nostra emeroteca personale. Poi, però, ci siamo dovuti arrendere all’evidenza della mancanza di spazio e si è posto il problema peggiore: posso mai buttarli? Si sa, alla carta ci si affeziona, e non si accetta l’idea di distruggerla senza uno scopo. Ci viene in aiuto Will Kurtz, artista newyorkese, tra i più in voga in questo momento. La sua idea è semplice, ma allo stesso tempo geniale: utilizzare la carta di vecchi giornali per farne delle sculture. No, non sculture di libri, come siamo abituati a vedere negli ultimi anni, ma opere molto più complesse che raffigurano scene articolate, con l’obiettivo di rappresentare situazioni concrete, personaggi reali, usuali.

Quello che più colpisce nelle opere dell’artista è il livello di realismo, con la cura di dettagli che permettono di vedere raffigurati, ad esempio, gli stessi difetti delle persone che incontriamo nella vita di tutti i giorni (come le borse sotto gli occhi o i rotoli di grasso), con un’enfasi e attenzione particolari alle fasce più povere della popolazione metropolitana: persone senza fissa dimora, disabili che chiedono l’elemosina.

Le sculture di Will Kurtz sono animate da un preciso proposito: realizzare un connubio comunicativo tra le parole stampate sui giornali e le figure rappresentate. I contenuti dei giornali diventano, infatti, un medium per veicolare un messaggio nuovo, spesso esasperando la contraddizione tra i titoli scandalistici dei tabloid e il crudo realismo di scene che, il più delle volte, hanno l’obiettivo di dare spazio e voce ai subalterni della società.

 

Will Kurtz

Il tuo voto: Nessuno Media: 1 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.