Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce LeeRealizzare i propri desideri è sicuramente quello che spinge tutti noi ad agire nella nostra vita. Ma quante volte ci lasciamo distrarre e perdiamo di vista i nostri obiettivi? In questo caso e per raggiungere una maggiore concentrazione potrebbe venirci in aiuto Bruce Lee.

Anche se è conosciuto per la sua eredità nelle arti marziali e per i suoi film, da alcuni è considerato uno dei più sottostimati filosofi del ventesimo secolo, funzionale alla diffusione delle tradizioni orientali presso il pubblico occidentale. Seppe fondere le idee classiche della tradizione orientale con la sua etica personale nata dall’intersezione di una disciplina fisica e psicologica.

All’inizio della carriera, Lee fu sistematicamente messo da parte dal sistema di Hollywood, che operava ancora sulla base di una forte discriminazione razziale e usava attori bianchi con il viso truccato di giallo per portare in scena personaggi asiatici basati su stupidi stereotipi. A Lee fu detto apertamente che il pubblico bianco non avrebbe accettato un uomo asiatico come personaggio principale in un film.

Anche quando infine i pregiudizi iniziarono a cessare e fu scritturato come attore protagonista, gli studios continuarono a trattarlo come un robot senza cervello da usare per intrattenere il pubblico con le sue abilità nel kung-fu. Quando tentarono di eliminare tutti gli aspetti filosofici da I 3 dell’operazione Drago perché volevano realizzare solo un semplice action movie di intrattenimento, Lee si rifiutò di andare sul set per due settimane, insistendo sul fatto che il kung-fu e la filosofia erano inestricabilmente intrecciati, essendo ognuno il veicolo dell’altro.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Hollywood infine dovette cedere e fu proprio la dimensione filosofica a rendere il film un’icona culturale e un faro dello sviluppo razziale associato con il momento del Black Power, in seguito acquistato dalla Library of Congress come prodotto “culturalmente, storicamente ed esteticamente significativo”.

Lee vedeva la filosofia come qualcosa di inseparabile dalla vita quotidiana, proprio come considerava la mente inseparabile dal corpo. Registrò la sua rigorosa routine quotidiana insieme con le sue meditazioni filosofiche in una serie di taccuini che portava sempre con sé e che riempì di qualsiasi cosa dai regimi di allenamento ai numeri di telefono dei suoi allievi, alle poesie, affermazioni e riflessioni filosofiche. Anche la sua scrittura, meticolosamente netta e misurata, irradia la formidabile disciplina e l’ordine di Lee.

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Forse la parte più notevole dei suoi taccuini sono le sue affermazioni che rimandano a vere e proprie regole di condotta. In queste note rivolte a se stesso, Lee ha articolato la sua personale filosofia finalizzata alla crescita personale.

Qui di seguito alcuni estratti dal suo taccuino del 1968, scritti poco prima che Lee avesse compiuto 28 anni, a partire dalla sua interpretazione dei cinque pilastri di Napoleon Hill che Lee trascrisse nel taccuino:

 

FORZA DI VOLONTÀ

Riconoscendo che la forza di volontà è la corte suprema che regola tutti gli altri dipartimenti della mia mente, la eserciterò ogni giorno, quando ho bisogno della voglia di agire per qualsiasi motivo, e prenderò l’ABITUDINE di mettere in azione la forza della mia volontà almeno una volta al giorno.

 

EMOZIONE

Rendendomi conto che le mie emozioni sono sia POSITIVE sia negative, prenderò ABITUDINI quotidiane che incoraggeranno lo sviluppo di EMOZIONI POSITIVE e mi aiuteranno a convertire le emozioni negative in qualche forma di azione utile.

 

RAGIONE

Riconoscendo che le mie emozioni, sia quelle positive sia quelle negative, potranno essere pericolose se non sono controllate e guidate verso conclusioni desiderabili, vaglierò tutti i miei desideri, scopi e propositi con le facoltà della ragione, e sarà guidato da essa nel dare espressione a questi.

 

IMMAGINAZIONE

Riconoscendo il bisogno di PIANI e IDEE chiari per realizzare i miei desideri, svilupperò la mia immaginazione facendo appello a essa tutti i giorni perché mi aiuti nella formazione dei miei piani.

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

MEMORIA

Riconoscendo il valore di una memoria attenta, incoraggerò la mia a diventarlo assicurandomi di imprimervi tutti i pensieri che desidero ricordare, e associando questi pensieri ai relativi argomenti che potrei richiamare alla mente con maggiore frequenza.

 

SUBCONSCIO

Riconoscendo l’influenza del mio subconscio sulla mia forza di volontà, mi assicurerò di presentargli un quadro chiaro e definito del mio CHIARO PROPOSITO nella vita e di tutti i propositi più piccoli che mi guidano verso il mio più grande proposito, e terrò questo quadro COSTANTEMENTE DAVANTI al mio subconscio RIPETENDOLO QUOTIDIANAMENTE.

 

COSCIENZA

Riconoscendo che le mie emozioni spesso sbagliano nel loro eccessivo entusiasmo, è la mia facoltà della ragione è spesso priva del calore del sentimento che è necessario per permettermi di combinare la giustizia con la grazia nei miei giudizi, incoraggerò la mia coscienza a guidarmi verso ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, ma non metterò mai da parte i verdetti che esprime, non importa quando costi metterli in pratica.

 

Quello che rende queste affermazioni particolarmente degne di nota è che fondono le tradizioni filosofiche e spirituali antiche, il pensiero magico New Age e le abitudini alla riflessione che la psicologia contemporanea ha già dimostrato essere efficaci.

Non otterrai mai dalla vita più di quello che ti aspetti

Concentrati sulle cose che vuoi e lascia perdere quelle che non vuo

Le cose vivono nel movimento e si rafforzando andando

Sii un calmo contenitore di ciò che accade intorno a te

C’è differenza tra a) il mondo b) la nostra reazione a esso

Sii consapevole del nostro condizionamento! Fa’ cadere e dissolvi il blocco interiore

Dall’interno all’esterno… iniziamo dissolvendo la nostra attitudine a non cambiare le condizioni esterne

Vedi che non c’è nessuno da combattere, solo un’illusione attraverso cui vedere

Nessuno può ferirti a meno che tu non glielo permetta

Interiormente, psicologicamente, sii un niente

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

So che ho l’abilità di RAGGIUNGERE l’oggetto del mio PRECISO PROPOSITO in vita; pertanto CHIEDO a me stesso un’azione persistente, continua verso il suo raggiungimento, e qui e ora prometto di mettere in pratica tale azione.

Mi rendo conto che i PENSIERI DOMINANTI della mia mente si riprodurranno infine all’esterno, nell’azione fisica, e gradualmente si trasformeranno nell’attività fisica; perciò CONCENTRERÒ i miei pensieri per 30 minuti ogni giorno sull’attività di pensare alla persona che intendo diventare, creando nella mia mente una chiara IMMAGINE MENTALE.

Io so attraverso il principio dell’autosuggestione, ogni desiderio che PERSISTENTEMENTE esprimo cercherò infine espressione attraverso alcuni mezzi pratici per ottenere l’oggetto che lo anima; perciò dedicherò 10 minuti ogni giorno a RICHIEDERE a me stesso lo sviluppo dell’AUTO-STIMA.

Ho chiaramente scritto una descrizione del mio OBIETTIVO PRINCIPALE in vita, e non smetterò mai di provare fino a quando non avrò sviluppato sufficiente auto-stima per ottenerlo.

 

Che ne dite di provare a seguire l’insegnamento di Lee per riuscire a realizzare i vostri desideri?

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.