Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Come presentare una proposta editoriale – Testo completo o capitolo campione?

Come presentare una proposta editoriale, Testo completo o capitolo campioneSe il dubbio amletico della volta scorsa era «Indice o sinossi?», ci chiederemo ora: «Testo completo o capitolo campione?».

Va fatta una considerazione generale, a prescindere dalle singole peculiarità, e cioè che le modalità di presentazione di una proposta editoriale sono consolidate e in larga parte condivise da autori ed editori, specialmente nel mondo anglosassone, e ancor più negli States – dove protocolli e linee guida per le proposte editoriali si sono attestati e sono divenuti prassi operativa di figure che ruotano, come satelliti, nell’ambiente dell’editoria, vedi agenti letterari, esperti di marketing, eccetera –, ma sono funzionali e molto seguite anche nella nostra editoria che avverte, oggi più che mai (con una proposta di titoli sempre più massiccia in termini quantitativi ed eterogenea nei contenuti), una sistematizzazione delle modalità di ricezione.

Prima di inviare la vostra proposta accertatevi sempre, consultando il sito web della casa editrice o telefonando direttamente (quando è previsto nelle indicazioni un contatto preliminare di questo tipo), se l’editore vuole il testo completo, un capitolo o più capitoli rappresentativi. Va da sé che proporre un testo di narrativa sarà diverso rispetto a una silloge poetica o un saggio. Per la poesia è preferibile esaminare l’opera completa; per la saggistica, in genere, gli editori preferiscono ricevere una sintesi dell’opera, la cui proposta si ritiene più specifica e dettagliata rispetto a quella per la narrativa. Per quest’ultima, non esiste una linea di condotta privilegiata; fate un “tour” delle case editrici su internet per rendervene conto: ci sono editori che privilegiano l’invio dell’opera completa perché ritengono di non avere la possibilità – nel caso di un romanzo – di valutare il fascino della storia nella sua interezza considerando solo un capitolo campione; ad altri basta farsi un’idea del talento dell’autore e della sua scrittura da come si presenta (e fiutare, per esempio, lo scrittore/personaggio, con una biografia ed esperienze altrettanto singolari) e col corredo di alcuni capitoli dell’opera più caratteristici.

Rifacendoci, con lievi varianti, a una classificazione già contenuta in un testo di riferimento come L’autore in cerca di editore di Maria Grazia Cocchetti (Editrice Bibliografica, 1996, 2001, 2006) abbiamo, per una proposta di narrativa, le seguenti tipologie:

  1. Lettera di presentazione + sinossi + 1 capitolo.
  2. Lettera di presentazione + sinossi + 1-2 capitoli.
  3. Lettera di presentazione + sinossi + testo completo.
  4. Lettera di presentazione + riassunto dell’opera + 1-2 capitoli.
  5. Lettera di presentazione + sinossi + riassunto + 1-3 capitoli rappresentativi.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Nel caso della tipologia (1) e (2) il redattore di una casa editrice è in grado di velocizzare i tempi e selezionare quelle proposte che meritano, secondo i dettami del progetto editoriale per cui lavora, un ulteriore approfondimento. La tipologia (3) è il tipo di proposta più tradizionale e anche quella più diffusa. Nella tipologia (4) il termine “riassunto” è un’ulteriore articolazione della sinossi; se la sinossi espone per sommi capi la vicenda e il suo scioglimento, col fine di comunicare una rapida e generale visione del romanzo – più qualche nota sul genere, stile e registro adottati dall’autore –, il riassunto è da intendersi come una sintesi di lunghezza variabile del contenuto dei capitoli omessi dalla proposta (si accludono, infatti, solo alcuni capitoli campione). La tipologia (5) è, infine, una proposta più elaborata, con il doppio apparato della sinossi e del riassunto dei capitoli omessi dalla proposta. È un valido strumento utilizzato dagli agenti letterari.

Nel caso di una proposta di saggistica (manualistica di tipo tecnico-scientifico, economico, politico, sociale eccetera), non è richiesto, come già accennato, l’invio dell’opera completa, ma la proposta si compone per lo più dei seguenti elementi: lettera di presentazione + sinossi + indice dettagliato + 1-2 capitoli + notizie di marketing + scheda biografica dell’autore. In questo contesto, la sinossi fornirà una breve descrizione del contenuto, dello sviluppo della trattazione (incluse anche le tavole ed eventuali illustrazioni). Un indice dettagliato riporta ciascun capitolo dell’opera con dei paragrafi esplicativi. Si allegano poi i capitoli campione, a reperto oggettivo dello stile e della struttura teorica del lavoro. Per la saggistica le notizie di marketing hanno un’importanza fondamentale nell’informare l’editore sul pubblico al quale l’opera si rivolge e sul suo mercato potenziale, segnalando i motivi per cui, ad esempio, il nome di un autore può favorire la diffusione del testo, specie se insegna o lavora per conto di alcune aziende (dove il testo può essere adottato per corsi, stage, o da biblioteche di settore). La scheda biografica segnala infine, i titoli e le competenze dell’autore, nonché le esperienze maturate nell’ambito del tema o argomento di cui si tratta nel libro.

Questa volta siamo andati sul tecnico, ma ora siete più disinvolti e, mi auguro, con le idee più chiare. Le prossime volte parleremo della “rifinitura”, di qualche accorgimento pratico e dell’invio della vostra proposta editoriale.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.3 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.