In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Corso online di Editing

Come nasce un’amicizia. “Scavare” di Giovanni Bitetto

Come nasce un’amicizia. “Scavare” di Giovanni BitettoPuntata n. 100 della rubrica La bellezza nascosta

 

«Tu avevi trovato la salvezza nei libri, nelle vite dei grandi filosofi; io invece mi affannavo a perpetuare le pratiche di provincia, solo in un contesto più grande, forse più feroce. Una ferocia che ti era estranea, quando la mattina ti svegliavi di buonora e andavi a lezione, e poi in biblioteca per tornare a sera inoltrata. Una ferocia che vituperavi quando mi trovavi stravaccato sul letto dopo una giornata d’inoperosità, pochi libri e lezioni sulle spalle, molta noia e voglia di qualche sostanza. Almeno stanotte riesci ad ammettere quante e quali differenze ci separavano nonostante un destino simile?»

 

Capita, talvolta, di trovare delle persone che ci sono vicine per affinità, per movimenti, per gusti; persone che diventano amici per una decisione forzata che ci impone la vita. Ci si ritrova così a vagare per le stesse strade, con la stessa nebbia a impasticciare i capelli, ci si ritrova a leggere gli stessi libri, a condividere il fuoco delle stesse passioni. Ma vivere è un viaggio strano, è un percorso che cambia repentino, e due amici che stavano camminando sulla stessa strada possono trovarsi improvvisamente divisi, lontani; possono marciare su due strade, magari parallele, ma che conducono in luoghi molto diversi tra loro.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

Come nasce un’amicizia. “Scavare” di Giovanni Bitetto

Giovanni Bitetto è nato ad Andria nel 1992, Scavare è il suo romanzo di esordio, pubblicato da Italo Svevo Editore.

Uno scrittore riceve la notizia della dipartita di un filosofo, un uomo noto che un tempo era stato un suo strettissimo amico. Qualche ora dopo il funerale, lo scrittore, in una specie di delirio, incontra il fantasma dell’amico morto e inizia così a raccontarsi in una confessione su ciò che entrambi sono stati e hanno rappresentato l’uno per l’altro.

Scavare è un romanzo dai toni intimi nel quale si percepisce la familiarità tra chi racconta e chi ascolta; questo raccontare, questo confessarsi, somiglia molto a un epilogo, all’atto finale di una storia dai toni caldi, a tratti severi e drammatici. Bitetto con una lingua elegante e ricercata ci porta tra le pieghe di un rapporto che il tempo e il silenzio non hanno saputo deteriorare.

«Quando mi parlasti della malattia eravamo spalmati sul pavimento lastricato del Monumento ai Caduti, immobilizzati dalla pigrizia e dai postumi del bivacco. Dovetti alzarmi di scatto, incrociare le gambe per guardarti serio. Tu mi facesti un mezzo sorriso e sillabasti per la prima volta strofia viscerale. Ricordo ancora la sensazione che mi procurò il tuo racconto, i particolari che andavi aggiungendo con tono piano, quasi a renderli innocui, ma che nella mia mente si tramutavano in grottesche proiezioni».

Come nasce un’amicizia. “Scavare” di Giovanni Bitetto

Un libro che è un percorso nel quale l’autore prova a spiegarci come nasce un’amicizia e come un’amicizia muore, che ci illustra le difficoltà, le incomprensioni e i crolli che ci possono essere in un rapporto di bene. Questo romanzo di Giovanni Bitetto mi ha riportato vagamente (forse per il tema di un’amicizia svanita) a Le braci di Sandor Marai, mi ha fatto respirare la tensione e la sfida, la disperazione e la formazione di due amici che si scambiano un sentimento non sempre compreso.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta

 

C’è amore e c’è odio tra queste pagine, c’è la vita e ci sono le crepe, le fessure attraverso le quali passano il vento e il freddo e gli spiragli di ossigeno dove sembra possa vivere ancora la speranza.

«Tornai a Bologna, il mio volto stanco campeggiava nella vetrina della libreria di piazza Ravegnana. Il critico si spendeva in sorrisi, l’editore faceva i conti, io mi protendevo sul microfono alle presentazioni fitte di gente. L’arroganza del mio periodare, le frasi sentenziose, le scelte semantiche al limite della correttezza, trasmettevano un senso di ribellione e di ferocia, che divenne subito caro a molti di quegli stessi studentelli che avevo odiato anni prima».

Come nasce un’amicizia. “Scavare” di Giovanni Bitetto

Scavare è un libro che va letto lentamente per potersi fermare tra le pause dell’io narrante, per poter camminare con la storia, per potersi sentire parte di qualcosa di personale e intenso.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Ognuno di noi ha una confessione da fare, ognuno di noi avrebbe parole da dire a bassa voce, parole cariche di ricordi, di melancolia, parole pesanti che rischierebbero di far cadere una frana. Ognuno di noi ha qualcuno che ha lasciato indietro, qualcuno con cui ha interrotto i rapporti, qualcuno che continua a pensare, perché le cose, forse, sarebbero potute andare diversamente.


Per la prima foto, copyright: Thiago Barletta su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.