Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Come leggere tanti libri all’anno

Come leggere tanti libri all’annoLeggere tanti libri all’anno è il sogno di tutti i lettori, ma spesso c’imbattiamo nella vita di tutti i giorni che rallenta la lettura o ci costringe a smettere per un periodo più o meno lungo.

D’altro canto, la scusa che più spesso usiamo per giustificare il fatto che leggiamo pochi libri è la mancanza di tempo o di risorse economiche da utilizzare per l’acquisto delle ultime novità.

Stando, però, a quanto sostiene Austin Kleon, l’autore di volumi come Ruba come un artista, Semina come un artista e Accendi le tue idee, tutti editi da Vallardi, la realtà è che queste sono solo scuse.

 

LEGGI ANCHE – Cento libri da leggere assolutamente nella vita, una classifica da divorare

 

Secondo lo scrittore americano, infatti, esisterebbe un metodo infallibile per avere più tempo a disposizione per leggere e per ottimizzare il budget disponibile per quest’attività; un metodo che Kleon, su Twitter, ha sintetizzato nei seguenti sette punti:

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

 

1.      Getta il tuo telefono nell’oceano.

2.      Fai un budget, compra i libri che vuoi leggere, fanne una pila da cui attingere ogni giono (anche andare in una biblioteca è un’ottima idea, ovviamente).

3.      Porta sempre un libro con te.

4.      Se un libro non ti sta piacendo o se non ti sta insegnando nulla, ferma subito la lettura (lanciarlo nella stanza ti aiuta a chiuderlo).

 

LEGGI ANCHE – Leggere allunga la vita. Lo rivela una ricerca

 

5.      Programma 1 ora al giorno per leggere la saggistica durante il giorno (usa la pausa pranzo).

6.      Vai a letto 1 ora prima e leggi narrativa (ti aiuterà a dormire).

7.      Scrivi dei libri che leggi e condividi con gli altri, poiché così ti manderanno più libri da leggere.

 

E voi cosa ne pensate? Ritenete utile questa lista? Perché non proviamo a seguirla insieme e a verificare se davvero aiuta a leggere più libri in un anno?

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.