Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come farsi regalare dei libri. Lettera di Torquato Tasso ad Aldo Manuzio

Come farsi regalare dei libri. Lettera di Torquato Tasso ad Aldo ManuzioFarsi regalare libri appare oggi molto facile. Basta chiederli a un amico, a un parente o a un ufficio stampa per vedersi accontentati. Ma nel 1586? All’epoca non era così facile come oggi. Anzi, alle difficoltà di spedizione e consegna dei libri, si trattava di un dono molto prezioso anche per il costo dell’oggetto libro.

Soprattutto se il dono viene chiesto ad Aldo Manuzio il giovane, nipote di quell’Aldo Manuzio considerato il primo editore italiano. Ed è così che Torquato Tasso si rivolge a lui con toni affabili e cortesi, preoccupandosi soprattutto che Manuzio non abbia a inviargli libri che, per quanto a lui piaccia leggere, non siano tra quelli che più gradisce. E allora Tasso gli invia una vera e propria lista… Ma vediamo da vicino cosa in concreto Torquato Tasso scrive ad Aldo Manuzio.

 

LEGGI ANCHE – Aldo Manuzio, il primo grande editore della storia

 

Ad Aldo Manuzio. – Venezia.

Ringrazio Vostra Signoria del bel libro mandatomi[1], nel quale io estimo che a la bellezza del carattere debba corrispondere quella de lo stile, o più tosto superarla. Mi rincresce nondimeno, c’abbia raddoppiato il dono senza mio utile; perch’io sono tanto cupido de’ libri, quanto povero de la sua grazia: nè so chi sia quel discortese il quale s’usurpa i miei libri, o se gli ritenga. E poichè sin’ora non ho saputo ritrovar alcun fermo e stabile albergo de la cortesia, se non peraventura questo ove dimoro, insegnatemi almen quello de la discortesia, acciochè l’un contrario mi faccia manifesto l’altro. E per l’avenir avvertite di non donare il vostro indarno.

Come farsi regalare dei libri. Lettera di Torquato Tasso ad Aldo Manuzio

La vostra bella stampa m’ha fatto venir gran voglia di stampar le mie rime e le mie prose con la medesima, o con una simile. Ma io vorrei non solo diletto e riputazione, ma utile ancora: però non ardisco di parlar con voi altri famosi ed eccellenti, che date riputazione a le composizioni; e mi vo pur avvolgendo ne’ miei usati pensieri. E se la vostra gentilezza non m’assicura, vivrò nel solito mio desiderio, bramando or questo e or quell’altro libro necessario.

 

LEGGI ANCHE – E se il primo editore della storia incontrasse i giovani d’oggi?

 

Deh signor Aldo! Per vita vostra, non vogliate aver gittato il vostro dono, nè fatte vane le parole del reverendo don Angelo Grillo; ma stabilite l’uno e l’altro, ed oltre a ciò la gratitudine de l’animo mio; con un picciol presente.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Vi manderei la lista d’alcuni libri de’ quali ho bisogno, acciochè fra tanti poteste mandarmene uno o due, con minor vostro incomodo; ma non vorrei spaventarvi con la moltitudine de’ libri, nè chieder quelli che non possiate donarmi senza sfornir la bottega.

 

LEGGI ANCHE – Il corsivo: l’eredità contesa

 

Pur io credo che Vostra Signoria ne faccia stampar d’ogni sorte: però sappia che tra queli che sono a me più desiderati, sono l’opera di Gregorio Niceno, e ‘l Commento d’Alessandro sovra la Metafisica. Nostro Signore faccia voi felice, e me contento.

Di Mantova, il 15 d’ottobre del 1586.


[1]« Era forse la Vita di Cosimo I; pubblicata appunto in quest’anno. » (Nota del Scrassi.)

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.