valutazione inediti

Perché i nostri lettori sono da 110 e lode

servizi web

pubblicità e advertising

Come fare per trovare il piacere della lettura - 12

Consigli a un aspirante scrittore di Virginia WoolfConsigli a un aspirante scrittore di Virginia Woolf

 

Sabato 17 ottobre 1931

 

Ancora annotazioni su The Waves. Le vendite, in questi ultimi 3 giorni, sono scese a 50 circa: dopo la gran fiammata in cui siamo arrivati a venderne 500 in un giorno, il fuoco di stecchi si è smorzato, come prevedevo. (Non che pensassi che avremmo venduto più di 3000.) Quel che è avvenuto è che i lettori delle biblioteche non riescono ad arrivare alla fine e rimandano indietro le copie. Prevedo dunque che ora le vendite caleranno piano fino a che non avremo venduto 6000 copie e poi si fermeranno, ma non del tutto. Perché è stato accolto, direi, usando senza vantarmi una frase fatta, con plauso. Tutte le province leggono con entusiasmo. In un certo senso ne sono commossa, come direbbe M. Gli sconosciuti recensori provinciali dicono quasi all’unisono: questa volta Mrs Woolf ci ha dato la sua opera migliore; non potrà essere popolare; ma la rispettiamo per questo; e troviamo The Waves decisamente appassionante. Davvero corro il rischio di diventare il romanziere più in voga del paese, e non soltanto per gli intellettuali. Per mostrare quanto lento sia il libro, dirò che non soltanto Vita e Dotty trovano le prime 100 pagine estremamente noiose, ma che finora (10 giorni dopo la pubblicazione) ho ricevuto soltanto 3 lettere che me ne parlano. L’entusiasmo di Nessa è la cosa che mi fa più piacere. E, per continuare, la mancanza di vendite ha sortito l’effetto provvidenziale di rendermi quieta e calma, cosicché posso riprendere il lavoro, e ho già superato la febbre e l’emozione di quel che sembrava un completo successo. Dunque, a cosa lavorerò ora? Tanti lavori mi aleggiano intorno.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.7 (3 voti)
Tag:

Commenti

Elogio del moderato insuccesso? :-)

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.