In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Cinque libri per ricordare Julio Cortázar

Julio CortázarEra il 26 agosto 1914 quando Julio Cortázar nacque a Bruxelles da genitori argentini. Proprio in occasione dei cent'anni dalla nascita, noi di Sul Romanzo vogliamo ricordare questo grande poeta, scrittore e critico proponendovi cinque suoi libri, titoli che ben riassumono lo stile di Cortázar, capace di fondere reale e fittizio e di proporre personaggi caratterizzati da un importante spessore psicologico, inseriti in un contesto di piccoli episodi ordinari che, il più delle volte, diventano metafora filosofica della vita.

  • Un certo Lucas (Sur, 2014): non è una raccolta di racconti, non è un romanzo, né un'opera di saggistica. Si tratta di una sorta di viaggio nel quotidiano di un certo Lucas (una sorta di alter ego dell'autore), raccontato in modo ironico, «un vero e proprio antidoto contro magniloquenza e solennità».

 

  • Fantomas contro i vampiri multinazionali (DeriveApprodi, 2006): siamo nel gennaio del 1975, quando Cortázar si ritrova a vagare per le strade di una Bruxelles invasa dagli esuli latinoamericani, fuggiti dalle dittature dei loro Paesi. Cortázar conosce bene quelle storie, perché ha appena finito di partecipare ai lavori del Tribunale Russell, un'assemblea internazionale di scienziati e intellettuali, che indaga sulla violazione dei diritti umani in America Latina. Eppure, secondo lo scrittore questo non è abbastanza: come aiutare concretamente quella gente? Ecco, allora, che si materializza in suo aiuto Fantomas, un supereroe dei fumetti. Da questo momento in poi finzione e realtà si confondono: compaiono Susan Sontag, Alberto Moravia e Octavio Paz, i quali si uniscono alla lotta di Fantomas fino alla scoperta di un'unica verità, ossia che i nemici del Sud America sono le multinazionali e il governo degli Stati Uniti.

 

  • I racconti (Einaudi, 2014): dopo Borges, spetta a Cortázar il compito di ricoprire un ruolo fondamentale nel genere del racconto fantastico. Protagonista è Buenos Aires, dove si muovono personaggi pittoreschi e in cui il mondo popolare e quello altolocato si uniscono, sullo sfondo di una città multiforme.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

  • L'altro lato delle cose (Mimesis, 2014): in questa lunga intervista del 1977, lo scrittore ripercorre la sua vita, dalla nascita a Bruxelles e l'infanzia in Argentina, fino all'esilio in Francia, in seguito all'opposizione al governo di Perón.

 

  • A passeggio con John Keats (Fazi, 2014): impossibile non menzionare questo libro, finora inedito in Italia e che uscirà nelle nostre librerie solo fra un paio di giorni, il 28 agosto. Scritto a Buenos Aires negli anni Cinquanta, il libro è stato volutamente pubblicato postumo, in omaggio alla vita di Keats, la cui grandezza venne riconosciuta solo dopo la morte. A metà strada tra un saggio e un romanzo, A passeggio con John Keats fonde la vita del critico argentino con quella del poeta inglese, una specie di doppio con cui condividere la visione della vita e la missione della poesia nel mondo.

Speriamo di avervi invogliato a leggere Julio Cortázar, se ancora non l'avete fatto. Non avete che da scegliere tra i cinque libri che vi abbiamo proposto. Buona lettura!

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (7 voti)

Commenti

Lo scrittore è di fatto poco noto in Italia, come tutta la letteratura argentina del resto, che non ha avuto la stessa fortuna di quella di altri paesi come il Brasile o altri. Lo stesso Borges infatti non è di facile lettura ed è tutto sommato letto da pochi Sarebbe opportuno quindi approfittare del centenario per provare a diffondere la conoscenza delle opere di Cortazar. Una vetrina molto importante a proposito può essere quella del Festival della letteratura di Mantova che si svolgerà la prossima settimana e che i social come il vostro potrebbero seguire con particolare attenzione.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.