14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Case editrici per uno scrittore esordiente – Sellerio Editore

SellerioPeriferica sulla carta geografica, Sellerio è ormai una delle case editrici indipendenti più rilevanti del panorama letterario italiano. Proprio la sua posizione, remota rispetto agli imperi editoriali di Milano e Roma, ha caricato di forza e lucidità il suo sguardo sulla letteratura.

Nata alla fine degli anni Sessanta nel fervore intellettuale di Palermo, Sellerio Editore ha portato il nome della Sicilia in tutto il mondo, senza mai cedere ai giochi di potere dei giganti. Sotto l'auspicio del suo autore totem, Leonardo Sciascia, Sellerio ha da subito proposto storie esteticamente "belle", che sapessero raccontare idee senza la pesantezza di dogmi o ombre politiche.

Ancora oggi che i due fondatori non sono più in vita (Elvira Sellerio si spense nel 2010 seguita, due anni dopo, dal marito Enzo), la Sellerio resta una casa editrice a conduzione familiare, sotto la direzione del giovane figlio Antonio, appoggiato dalla consulenza della sorella Olivia.

Ridurre Sellerio al Commissario Montalbano sarebbe fare un torto al suo vasto e selezionatissimo catalogo (oltre tremila titoli) che, partito dalla letteratura della sua isola, ha scoperto talenti italiani e conquistato celebri romanzi internazionali.

Se Sellerio fosse un colore sarebbe certamente il blu delle sue copertine di carta vergata, quelle della collanaMemoria, varata nel 1979, in cui ancora oggi convivono autori contemporanei e non. Accanto al blu però c'è il giallo, genere che, dagli anni Novanta, occupa un posto d'eccezione nel catalogo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest]

Il “primo” italiano fu Carlo Lucarelli nel 1990; il suo esordio, Carta bianca, inaugurò una lunga e prolifica stirpe di letteratura poliziesca italiana e straniera.

Tre le fortunate serie estere ci sono figure celebri come l'ispettrice Petra Delicado (Alicia Giménez-Bartlett), il detectiveAristotele (Margaret Doody), la bibliotecaria Kati Hirschel (Esmahan Aykol), l'ispettore Morse (Colin Dexter), la piccola Flavia de Luce (Alan Bradley) e il detective Martin Beck (Maj Sjöwall & Per Wahlöö).

Per non parlare della “scuola italiana” di Camilleri, Piazzese, Carofiglio, Manzini, Malvaldi e della riscoperta dei gialli di Augusto De Angelis, scritti sotto il fascismo.

Con Morte di un uomo felice (Giorgio Fontana) Sellerio è fresco vincitore del Premio Campiello 2014; un riconoscimento che si era aggiudicato anche nel 1981 con l'opera prima di Bufalino, Diceria dell'untore. Fra i recenti esordi felici c’è anche quello dell’italo-albanese Fabio Stassi.

Sellerio pubblica anche saggista dedicata a discipline umanistiche (storia, linguaggio e letteratura).

Oggi è cauta con gli esordienti e non incoraggia l'invio libero di manoscritti. Tuttavia, la casa editrice è raggiungibile nella sua sede di Palermo, in via Siracusa, 50; oppure, via mail, a info@sellerio.it.


Leggi i post dedicati ad altre Case editrici per uno scrittore esordiente.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

Desidero inviare un mio testo: Ulisse di circa 290 pagine. Si tratta di una "rivisitazione" del poema omerico con analisi e proposta letteraria in relazione al contesto sociale del tempo rapportato al nostro.
Mi permetto fare presente che sono stato, in occasione delle settimane pirandelliane svolte ad Agrigento, aiuto regista di Andrea Camilleri. Cordiali saluti.

Ho già richiesto il 3 c.a., la possibilità di inviare un mio testo: Ulisse senza ricevere alcuna risposta nonostante la Vs promessa di risposta. Voglio anche aggiungere a quanto già evidenziato che a dire il vero non sono un autore esordiente avendo sulla piazza più di cento libri come potete constatare andando sul mio profilo e comunque credo, pur non pretendendo alcun diritto, che eticamente dare una risposta, qualunque essa sia è quasi un dovere. Chi scrive, anche se non è da considerare un autore, ha diritto di essere ascoltato e comunque di poter essere almeno contattato con un civile: no grazie, non siamo interessati. E' ancora valida la correttezza e seppur siete considerati come editrice, all'avanguardia, io certo non mi lascio intimorire.

Gentilissimo, la sezione per la Rappresentanza è la seguente:
http://www.sulromanzo.it/rappresentanza
Un saluto cordiale.

A prescindere dal fatto che ho sei romanzi pronti uno in particolare Elianne" è un vero best seller non perchè lo abbia scritto io ma a detta di varie case editrici.Perchè non lo pubblico con loro? Perchè tutti vogliono soldi ed io cerco una casa editrice che -vagliando l'opera- se la ritiene idonea alle aspettative lo pubblichi perchè vale.Se volete lo invio in visione e poi decidete.Mia mail:paoloansaldi44@gmail.com. Capisco che ricevete moltissime proposte ma se un romanzo vale prima o poi troverò chi lo pubblica.

Vorrei pubblicare un libro di poesie vorrei sapere i costi

Comunico che io e mia figlia abbiamo terminato e revisionato il ns/ manoscritto e siamo pronti per farvelo stampare e pubblicare dalla Vs/ editrice. Il titolo è il seguente: " FERIE, FESTIVITà, ASPETTATIVE, CONGEDI VARI E CASI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA: LEGITTIMI E ILLEGITTIMI DEL PERSONALE SCUOLA". Il manoscritto è aggiornato al 2017 con la legge di stabilità, con la spending review e del jobs act. Il testo è conpleto con l'appendice legislativo.
Autori: Avv.ti Michele e Rossana Testa (Funzionari dell'U.S.T. - ex Provveditorato agli Studi di Foggia)
Nell'attesa di un cortese riscontro, si abbiano i migliori saluti.
Avv.ti Michele e Rossna Testa

Gentili Avvocati,

vi ringraziamo per il cortese commento, ma per questo tipo di informazioni dovresti rivolgervi direttamente all'editore, secondo le modalità indicate nella scheda.

Cordialmente.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.