Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

Corso online di Editing

Case editrici e social network: usare Facebook e Twitter per il successo

Case editrici e Social networkQual è il rapporto fra case editrici e social network? E quali le conseguenze di un utilizzo corretto delle reti sociali? Una recente ricerca della piattaforma Blogmeter Social Analytics ha portato al centro dell’attenzione – non solo all’ultimo Salone del Libro di Torino – che non conta tanto il numero di fan e iscritti quanto la qualità del rapporto che con questi si instaura.

Analizzando il comportamento delle case editrici su Facebook e Twitter in un periodo di tempo abbastanza lungo – dal primo febbraio al 15 maggio per la rete sociale di Mark Zuckerberg e dal 20 marzo al 15 maggio, per l’altra –, Blogmeter è riuscito a stilare la classifica degli editori più social, non senza giustificarla. Una volta ottenuto il risultato, insomma, non ci si può fermare: l’analisi è necessaria.

Notiamo che, in quanto a numero di fan, primeggia Mondadori con oltre 160mila utenti Facebook e quasi 210mila follower; con Zuckerberg risulta vincente anche Bao Publishing, che detiene il primato di azioni e reazioni dell’utenza (numero di “mi piace”, condivisioni etc.). Diversa la situazione su Twitter: Einaudi conquista il primo posto con le Twitter mention (@), seguita da Mondadori e Minimum Fax. Si nota, insomma, come, pur essendo quella più amata, non è Mondadori la casa editrice che crea dibattito e interagisce.

Ma come vengono utilizzati Facebook e Twitter?

«Facebook – si legge nella ricerca – viene utilizzato principalmente come canale di promozione dei libri. […] Quasi metà delle pagine non permette ai fan di scrivere post in bacheca. [Twitter] è un social network aperto a un dialogo più paritario e nello specifico i contenuti più condivisi e seguiti si legano a discussioni di ordine generale non strettamente legati ai prodotti della casa editrice».

Interessante, il comportamento dell’utenza:

«Mostra una grande propensione all’interazione con le case editrici […]. Sui social network come in libreria, il libro è percepito come un prodotto diverso da un semplice bene di consumo e di conseguenza le forme di promozione alternativa al tradizionale contenuto pubblicitario (e quindi interviste, citazioni e foto) risultano le più efficaci e apprezzate dai lettori soprattutto per il vissuto personale e culturale che i libri mobilitano».

Usare bene un social network, insomma, può portare a risultati ottimi, se non eccellenti.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.