Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Brillante analisi delle dinamiche sentimentali. “L’amore che dura” di Lidia Ravera

Brillante analisi delle dinamiche sentimentali. “L’amore che dura” di Lidia RaveraLidia Ravera, nel suo ultimo romanzo, L’amore che dura, edito da Bompiani, snocciola, con grande garbo e delicatezza, un assioma difficile da smontare, ovvero che i sentimenti autentici non tramontano mai, anzi anche nelle avversità più dure della vita possono fiorire in altri piccoli miracoli inaspettati.

Ma che cosa contraddistingue, dunque, un grande amore? Dove per grande amore la scrittrice intende un sentimento genuino che, al di là di una separazione, continui a produrre nostalgie e ricordi indelebili.

Questa domanda, dalla trama assai complicata per la mente e il cuore umano, è dunque il reale punto di partenza del pregevole testo di Ravera.

I protagonisti principali de L’amore che durasono Emma e Carlo. La loro storia ha un non so che di magico: i due, infatti, si sono innamorati da giovanissimi con l’eterna promessa di stare insieme, mano nella mano, per sopravvivere alle stesse intemperie della vita.

E questa meravigliosa liaison amoureusedura per ben quarant’anni, venti dei quali passati come marito e moglie. Ma, purtroppo, come nelle moderne favole, il lieto fine, il più delle volte, lascia il posto a una malinconica amarezza: Emma e Carlo, sopraffatti dalla routine e da una certa oscura incomunicabilità, decidono di separarsi. Si può affermare che la loro rottura è prettamente fisica, nel vero senso della parola, e non emotivo-sentimentale come avviene nella maggior parte delle coppie in rotta di collisione.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Quindi la protagonista femminile di questo romanzo decide di rimanere a Roma per continuare nel suo lavoro di professoressa; mentre l’uomo lascia l’Italia per approdare a New York, dove intende realizzare il suo più grande sogno, ossia quello di diventare regista.

L’obiettivo è raggiunto! Carlo girerà molti film, ma sarà soltanto uno di questi a rimescolare e a rimettere in gioco le carte nella difficile partita tra lui ed Emma.

Infatti Emma dopo essere venuta a conoscenza di una  sgradevole pellicola che tratta, in modo spensierato e a volte troppo spregiudicato,della sua love story adolescenziale, si sentirà male e inizierà a coltivare nel suo io più profondo una pericolosa serpe in seno. È come se la medesima fosse stata violentata, defraudata o svenduta al miglior offerente da quello stesso Carlo, che aveva sempre portato in palmo di mano, perché essenza sublime del suo stesso amore.

E allora, offuscata da un forte senso di rabbia, pensa di vendicarsi a ogni costo. Così su di una rivista online decide di affossare per sempre il lavoro di Carlo, con una stroncatura beffarda e ben scritta di quel suo film, così poco gradito.

Nel frattempo Carlo, venuto a sapere dell’azione sconsiderata ordita da quella donna suo unico vero amore, è arrabbiatissimo e in un certo senso si sente vinto intimamente.

Si potrebbe quasi dire che si percepisca tradito e usato.

E non gli importa nulla se il suo grande amore, quella Emma così amabile e compita, abbia comunque deciso di non nascondersi più e di mettere finalmente una pietra sopra all’accaduto, magari anche scusandosi.

Brillante analisi delle dinamiche sentimentali. “L’amore che dura” di Lidia Ravera

Così l’eroina di Ravera riesce, con la sua naturale astuzia al femminile, nel suo intento: avrà l’occasione giusta per essere vis à vis con il suo grande amore.

Ma in realtà le scuse non sono altro che un’operazione misteriosa che la stessa Emma prepara e studia nella sua mente di donna tradita. Quel colloquio, stile Canossa, non è altro che la voglia folle di sviscerare qualcosa di non detto che si riferisce al passato.

Al rendez-vous la nostra Emma va in bicicletta, avvolta in un comodo gilet di velluto. Con lei porta una borsa che contiene quattro quaderni neri, nei quali è riportata una scottante verità.

Il caso però ci mette lo zampino e per un incidente l’appuntamento rischia di slittare.

Brillante analisi delle dinamiche sentimentali. “L’amore che dura” di Lidia Ravera

Un libro d’amore e di pathos che avvince il lettore, tenendolo col fiato sospeso e che gli impone una serie di quesiti: riusciranno Emma e Carlo a incontrarsi e a mettere finalmente a nudo tutte le carte del loro amore? E soprattutto qual è il nodo che continua a tenerli uniti?

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

La chimica dei corpi e dei sentimenti, nell’ambito umano, è un territorio dannatamente minato e L’amore che dura è la cronaca di una relazione intima raccontata con sagacia e veridicità ideologica, sullo sfondo dei profondi cambiamenti culturali dagli anni Settanta ai giorni nostri.

Un romanzo ben scritto che ti prende e ti cattura pagina dopo pagina, capace di analizzare in modo brillante e puntuale anche le dinamiche più segrete di una realtà tanto complessa quanto quella dell’amore, col grande merito di essersi avvalso di un ritmo serrato, tipico di un thriller di ottima fattura.


Per la prima foto, copyright: Sandy Millar su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 2 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.