In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua reginaSi è conclusa la scorsa settimana la 52^ edizione della Children’s Book Fair (30 marzo, 2 aprile) che, con 1200 espositori da 77 Paesi di tutto il mondo, ha confermato la sua leadership mondiale nel settore della letteratura per ragazzi. Per amanti e professionisti del genere l’appuntamento primaverile è ormai una tappa fissa e irrinunciabile, occasione unica per aggiornarsi sui mutamenti dei campi dediti a questo tipo di narrativa.

Attraverso 166 appuntamenti tra workshop, incontri con gli autori e seminari, Bologna si è trasformata in una piattaforma illimitata nella quale editoria, illustrazione, digital e audiovisivo si sono incontrati creando nuove opportunità di lavoro e diverse forme di collaborazione.

Il successo della BCBF è stato anticipato quest'anno dal Weekend dei Giovani Lettori il 28 e 29 marzo, arrivando a un totale di 22mila visitatori fra cui bambini, giovani e famiglie. Nel corso delle due giornate sono stati organizzati 32 eventi fra incontri e laboratori e, per la prima volta, è stato possibile visitare la Mostra degli Illustratori accompagnata da altre 8 esclusive mostre firmate BCBF.

Ma quali sono stati gli eventi e le principali novità di quest’anno?

Per cominciare, in veste di leader all'interno del mondo editoriale per ragazzi, la Children's Book Fair ha deciso di festeggiare il 150° noncompleanno di Alice nel paese delle meraviglie, straordinario racconto fiorito dalla fantasia di Lewis Caroll nel lontano 1865. Per l’occasione è stato organizzato un viaggio attraverso le diverse traduzioni italiane di questo capolavoro, uno spazio dedicato alle interpretazioni con le quali Alice affascina tuttora i lettori di molteplici generazioni.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

In vista dell’ormai vicina EXPO di Milano, anche BolognaFiere ha pensato di approfondire il tema Feeding the Planet, Energy for Life. In questo senso, l’iniziativa denominata Books & Seeds ha rivolto uno sguardo al futuro e ai bambini del domani attraverso la presentazione di opere inerenti il tema dell’agricoltura, della biodiversità, della cucina e coltivazione biologica. La mostra gratuita con sede alla biblioteca Sala Borsa resterà aperta fino al 12 aprile e offre una selezione di oltre 100 libri provenienti da tutto il mondo dedicati ai temi di EXPO.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Come ogni anno, anche nel 2015 non sono mancate le premiazion quali il Bologna Ragazzi Award, Bologna Ragazzi digital Award e il BOP (Bologna Prize per i migliori editori dell’anno). Tali riconoscimenti rappresentano da sempre l’occasione per celebrare i progetti più innovativi dal punto di vista grafico-editoriale all’interno di tre diverse categorie: “Fiction”, “Non Fiction” e “New Horizons”. Quest’anno però, la Children’s Book Fair ha annunciato due sorprese: una dedicata agli editori, dando loro la possibilità di presentare alcune novità all’interno della sezione “Opera Prima”, rivolta ad opere di autori e illustratori esordienti, l’altra in favore di un secondo importante anniversario, in questo caso della stessa Children’s Book Fair che ha festeggiato i 50 anni dalla prima edizione del Bologna Ragazzi Award. Traguardo che Bologna ha deciso di auto-celebrare attraverso La vetrina magica. 50 anni di BolognaRagazzi Awards, Editori e Letteratura per l'infanzia, mostra riservata ai titoli vincitori di questi 50 anni con sede sempre alla biblioteca Sala Borsa di Piazza Nettuno.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Non sono mancati inoltre alcuni interessanti cambiamenti, grazie ai quali la manifestazione ha dimostrato, nonostante l'età, un giusto spirito creativo e un costante occhio di riguardo nei confronti dei nuovi media. Negli ultimi anni, infatti, il campo della narrativa per ragazzi ha promosso diversi sviluppi in favore di forme di linguaggio quanto mai diversificate, spesso di carattere multimediale e al passo con le generazioni del secolo corrente. Children's Content Unlimited è stato il motto di questa edizione. Non soltanto libri, Book Fair è diventata l'unico grande centro internazionale dedicato a tutta la filiera per bambini e teenager, dal cartaceo al web, dall'audiovisivo alle app.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Media all righs è stato infatti il primo evento dedicato alla filiera dei contenuti, il quale ha cercato di favorire nuove opportunità di business non solo per gli editori, ma anche per interlocutori interessati a professioni che possano garantire sviluppi efficaci di prodotti e contenuti nell’ambito dell’audiovisivo e degli app developers.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

All’interno della nuova area denominata Illustrator & Licensing BolognaFiere ha creato una sezione nella quale favorire interessanti iterazioni fra illustratori ed editori. Sia esordienti che professionisti hanno avuto quindi pari possibilità di far conoscere il proprio lavoro entrando, allo stesso tempo, in diretto contatto con le regole di questo particolare mercato.

Altra novità di quest’anno, la BLTF Publishing Masterclass, un’intera giornata dedicata agli editori e agli operatori del mondo del libro per ragazzi attraverso l'organizzazione di incontri formativi e divulgativi. Gli obiettivi di tali appuntamenti si sono concentrati su questioni di carattere specifico come le basi del licensing e la gestione dei diritti di proprietà intellettuale, la tutela del marchio e altri aspetti tecnici all'interno della narrativa per ragazzi.

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Non è tutto, perché il vero scoop di questa 52^ edizione della Children’s Book Fair è stato annunciato durante la cerimonia di inaugurazione: la nascita del “Premio Strega Ragazzi”, dedicato ai giovani fra i 6 e 16 anni e sorto da una stretta collaborazione con Il Centro per il libro e la lettura e la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.

«Il nuovo Premio Strega Ragazzi investe i giovanissimi di un’importante responsabilità: giudicare e premiare i libri scritti per loro», spiega Romano Montroni, presidente del Centro per il libro e la lettura. «È un’occasione in più per seminare nelle scuole ed educare alla lettura fin dai primi anni: solo così i bambini e i ragazzi di oggi diventeranno i grandi lettori di domani».

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Agli studenti di scuole elementari e medie italiane spetterà infatti il compito di decretare i vincitori di questa prima edizione, ma la finalità del Premio Strega Ragazzi va ben oltre, perché, partecipando attivamente al progetto i bambini metteranno in luce i veri interessi della nuova generazione, fornendo le chiavi per costruire il futuro della narrativa a loro dedicata.

Infine, ora che anche quest’anno la manifestazione si è conclusa possiamo fare il punto della situazione e dare un’occhiata ai vincitori dei diversi riconoscimenti, 19 in totale fra premi e menzioni speciali per la sezione “Fiction”, il premio è stato assegnato alla casa editrice Chronicle Books (San Francisco, USA) con Flashlight (testo ed illustrazioni di Lizi Boyd). Il vincitore della sezione “Non Fiction” è l’editore Albin Michel Jeunesse (Parigi, Francia) con Avant Après (testo di Anne-Margot Ramstein, illustrazioni di Matthias Aregui), mentre, ad aggiudicarsi il premio per la sezione “New Horizons” è la PequeñoEditor(Buenos Aires, Argentina) con Abecedario (testo di Ruth Kaufman e Raquel Franco, illustrazioni di Diego Bianki).

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

Per quanto riguarda il settore “Opera Prima” la vittoria spetta a Planeta Tangerina (Carcavelos, Portogallo) con Là Fora (testo di Maria Ana Peixe Dias e Inês Teixeira do Rosário, illustrazioni di Bernardo P. Carvalho) mentre nella sezione “Books & Seeds” si fa strada Frigo Vide (Testo e illustrazioni di Gaёtan Dorémus) edito da Seuil Jeunesse (Parigi, Francia).

Il 2015 è stato un anno di grandi numeri per la Fiera del libro per ragazzi, visitata da oltre 35mila persone, con un incremento del 15% rispetto al 2014 e un +10% di presenze estere. 846 i giornalisti accreditati, di cui 204 provenienti da Paesi come Brasile, Bulgaria, Cine, Corea del Sud, Giappone, Russia. 

Bologna Children's Book Fair, la letteratura per ragazzi incorona la sua regina

La BCBF è ormai un evento riconosciuto a livello internazionale, un punto di riferimento per editori, autori e illustratori che a Bologna hanno l’opportunità di instaurare nuove collaborazioni e informarsi sulle tendenze del settore.

Per quest'anno è tutto, non ci resta che attendere il 2016 per scoprire quali saranno le novità della 53^ edizione della Children's Book Fair, ormai regina della letteratura per ragazzi. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.