Curiosità grammaticali

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Interviste a scrittori

Blog letterari: chiamali, se vuoi, cinesi

Blog letterari: chiamali, se vuoi, cinesiI pregiudizi di tanti italiani verso le comunità cinesi che risiedono nel nostro Paese non accennano a diminuire, ma che cosa sta accadendo in Cina sul fronte dei blog letterari? Qualcuno, banalizzando, starà pensando: ‘Da chi copieranno?’

Errato. Provate a pensare con una popolazione di circa un miliardo e trecento milioni di persone (traduzione: circa 22 volte quella italiana) quante possono essere lo scosse letterarie telluriche, quanti i germi di creatività artistica, quanti incontri, scontri e possibilità fra gli amanti della scrittura.

Questa è la base per riflettere sul mondo dei blog letterari cinesi.

 

Se scriviamo Li Jie, vi dice qualcosa? Uhm, no? Peccato. Perché quando in Italia si pensa a Giuseppe Genna o a Giulio Mozzi (fra i primi che si sono confrontati con la rete sui temi letterari), in Cina Li Jie è uno dei nomi da conoscere. Iniziò alla fine degli anni Novanta a raccontare storie online, era una ragazza annoiata e un lit-blog serviva a fagocitare le ore. Lavorava in una banca e decise dopo qualche tempo di licenziarsi e scommettere su se stessa, scrivendo online e finendo con i propri libri pubblicata da editori noti nel Paese del dragone.

 

La realtà dei blog letterari è così fervida in Cina che Jo Lusby, amministratore delegato di Penguin China (per intenderci sui numeri, la Mondadori o la Rizzoli cinesi), ha di recente dichiarato: «Non esistono autori con meno di 35 anni che non siano stati scoperti grazie alla rete». E quando si parla di rete in Cina si intende soprattutto i lit-blog.

 

La letteratura online è anche un business, non si dimentichi che stiamo parlando di più di 500 milioni di “navigatori” attivi in Cina, possiamo supporre che un decimo di questi possano essere interessati alla letteratura e all’editoria, in altre parole stiamo parlando di quasi l’intera popolazione italiana, numeri da capogiro. L’Oriente è ben lontano dai nostri anacronistici pregiudizi.

Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.