Conoscere l'editing

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Interviste a scrittori

Curiosità grammaticali

Blog: come costruire il tuo stile personale

Blog: come costruire il tuo stile personale“Vorrei sapere come un blog possa essere usato con uno stile personale. Vorrei essere considerato un esperto su un argomento, come posso scrivere nel miglior modo un blog per giungere a ciò? Vorrei sapere come utilizzare un blog per ottenere consulenze e lavori freelance nel mio campo”.

 

Lieto di sentire che vuoi usare il tuo blog in questo modo, non sei solo fra le tante persone che desiderano farlo. In realtà, ciò che stai affermando qui è che vuoi usare il tuo blog per vendere “te stesso” invece di un prodotto o uno spazio per la pubblicità.

 

Di seguito alcuni elementi sui quali devi lavorare con intensità:

 

Costruisci fiducia: un crescente numero di venditori stanno scoprendo che le persone vogliono conoscere ed essere in un rapporto di fiducia con coloro dai quali hanno acquistato prodotti o servizi. Questo è particolarmente vero per i servizi personali come le consulenze. Sii versatile riguardo i tuoi impegni, quello che fai e ciò che non conosci. Parla sia dei tuoi successi sia dei tuoi errori. Se tutto ciò che fai è usare il blog a effetto ti presenterai come troppo corretto per essere vero.

 

Sii te stesso: un modo per creare una relazione più profonda con i potenziali clienti è di mostrare qualcosa di come tu sei. Questo non significa bloggare sulla tua vita personale, ma mostrare che sei un essere umano con un pizzico di humour, una tua foto o due e facendo emergere la tua personalità.

 

Usa le storie: ho trovato lettori che rispondono assai bene alle storie sui blog. Vicende personali, fatti di altri clienti (condivise con la loro autorizzazione come casi di studio), ecc. L’utilizzo di episodi importanti può aiutare a forgiare la credibilità nella tua nicchia.

 

Dimostra capacità: le persone non ti cederanno l’etichetta di esperto senza che tu non te la sia meritata. Mostra ciò che conosci (senza essere arrogante), come ti applichi (è una cosa da imparare bene, ma puoi tradurre la tua conoscenza in qualcosa di costruttivo e utile) e sii un leader pensante nella tua nicchia (ad esempio oltrepassa qualche nuovo territorio e mostra alle persone che sei capace di pensieri originali).

 

Sii generoso: qualche consulente usa il suo blog in maniera assai astratta riguardo i suoi settori di competenza ma per la verità non danno molto ai loro lettori per la pratica e l’applicabilità dell’argomento. Il mio approccio è di rivelare non poche informazioni e di essere parecchio generoso con ciò che condivido. Se aiuti qualcuno gratuitamente scopro che la volta successiva che avranno bisogno di qualcosa saranno spesso ben disposti a pagare per ciò che fornisci. Potresti non volere rivelare qualsiasi cosa gratuitamente ma relazioni, idee e suggerimenti gratis potrebbero distinguersi davvero pesantemente in questi tipi di blog.

 

Instaura rapporti con la tua nicchia: costruire rapporti attraverso il tuo blog con i clienti potenziali può essere veramente efficace – quando altri blogger ti raccomandano può essere ancora più valido. Cerca di conoscere altri blogger della tua nicchia e scoprirai che aggiungeranno credibilità al tuo nome con link e citazioni nei loro blog.

 

Sii coerente: mentre non c’è problema con i cambiamenti, lo sviluppo e la diffusione delle tue idee, v’è la necessità di presentare alcuni messaggi coerenti con il trascorrere del tempo. Se costantemente fai a pezzi e muti ciò su cui ti concentri scoprirai che i tuoi lettori avranno difficoltà con il rapportarsi a te e costruire una relazione di fiducia duratura. Ricorda che ogni volta che metti un post hai l’opportunità di aggiungere o levare qualcosa dalla tua reputazione e dal tuo marchio.

[Da una traduzione libera di un articolo pubblicato su www.problogger.net]      

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Secondo me, vedere il proprio blog come una mera vetrina per "vendersi" è già il primo passo verso la spersonalizzazione delle proprie pubblicazioni.
Ognuno ha un proprio stile, per tirarlo fuori dovrebbe semplicemente liberarsi da convenzioni e condizionamenti esterni/morali/religiosi (e chi più ne ha, più ne metta) e scrivere a ruota libera. Ci sarà chi storcerà il naso, ma ci sarà qualcuno che apprezzerà. Ed è proprio quel "qualcuno" che fa la differenza tra lo scrivere a uso e consumo del proprio comodino e scrivere per comunicare e raccontarsi.
Un saluto

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.