Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Biblioteca Nazionale dell’Iraq: cultura in frantumi

La "Casa della Sapienza"Ancora oggi non finiscono di scorrere sugli schermi che quotidianamente ci troviamo di fronte, le immagini della guerra in Iraq iniziata nel 2003 o, come è stata chiamata, “seconda guerra del Golfo”. Le conseguenze in massima parte le conosciamo, come conosciamo quelle di ogni guerra che ci abbia "toccato" più da vicino.

 

In questo caso c’è una conseguenza che si manifesta come una tragedia che non è possibile quantificare in termini monetari: la distruzione della Biblioteca Nazionale dell’Iraq.

 

Lo storico dell’arte Zainab Bahrani ha messo in evidenza, in un articolo pubblicato sul magazine «Document Journal», una prima stima delle perdite, considerando che la Biblioteca, assieme all’Archivio di Stato, conservavano migliaia di documenti, manoscritti, tavolette.

 

Lo scenario descritto è degno della migliore letteratura post-apocalittica: sale intere ridotte a gusci vuoti, libri su libri trasformati in cenere, carbonizzati, macerie dove c’erano alcuni tra gli esempi più importanti di una cultura millenaria e frutto di produttive e storiche “contaminazioni” tra più popoli ed etnie.

 

Se pensiamo alla leggendaria “Casa della Sapienza” di Baghdad, una delle più grandi istituzioni culturali del mondo arabo-islamico, prima biblioteca e poi vero e proprio centro di irradiazione della cultura, notiamo che la storia si ripete con ineffabile ciclicità: a farne le spese, anche, purtroppo, immensi patrimoni dell’umanità.

 

Come ha scritto Hassan Blasim, poeta, regista e scrittore iracheno trasferitosi da alcuni anni in Finlandia, «we need to express the disaster of our lives».

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.