Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Avventure e amori tra Messico, Cuba, Spagna insieme a Maria Dueñas

Avventure e amori tra Messico, Cuba, Spagna insieme a Maria DueñasMaria Dueñas colpisce per gentilezza, apertura e facilità di dialogo. L’abbiamo incontrata all’Istituto Cervantes di Milano, dove ha presentato il suo Un sorriso tra due silenzi (Mondadori, traduzione di Elena Rolla). Scrittrice spagnola affermatissima, due best seller mondiali (dal primo romanzo è stata tratta la serie tv Il tempo del coraggio e dell’amore), in questo terzo romanzo racconta le avventure di Mauro Larrea, imprenditore di origine spagnola che ha fatto fortuna in Messico, ma a cui le cose stanno andando male e che si dovrà giocare il tutto e per tutto per non affondare.

Siamo nel XIX secolo e il mondo è ancora governato dalle grandi potenze coloniali, ormai al crepuscolo (il Messico è diventato una repubblica, la corona spagnola ha ben pochi possedimenti oltreoceano e gli affari di Mauro sono stati segnati dalla guerra di secessione americana). Maria Dueñas prepara per il suo protagonista un lungo viaggio che, passando per l’Havana, lo riporterà in Spagna. Dalle miniere messicane, attraverso il mondo corrotto e violento dei commerci cubani, giungerà ai vigneti di Jerez, dove lo aspettano diversi colpi di scena e un incontro decisivo, quello con Soledad Moncalvo.

Un sorriso tra due silenzi è una storia di fallimento, emigrazione, rinascita. Personale e familiare. In questo senso, pur essendo una vicenda ambientata nell’Ottocento, è attualissima.

«Quando ho scritto il romanzo, non ero consapvole che esistesse questo parallelismo»,ci spiega Maria Dueñas. «Poi la storia è arrivata ai lettori, in molti me lo hanno fatto notare. È una lettura interessante».

 

Anche il suo secondo romanzo, Un amore più forte di me comincia con uno strappo, una rottura.

«Mi piace lavorare sulla sconfitta come motore. In Un sorriso tra due silenzi, Mauro Larrea mette in gioco forza e coraggio, nel tentativo di ricostruirsi. Al punto che alla fine il personaggio non è più la stessa persona, e il cambiamento è positivo».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Uno dei motori psicologici di molte delle vicende narrate è la lotta fra l’ambizione e la capacità di accontentarsi. Non a caso il titolo originale è La Templanza (la temperanza).

«Il titolo viene dal nome dei vigneti di Jerez. E Mauro, il personaggio principale, è tutto meno che temperante. Forse incontra questa virtù (necessaria) proprio quando ritorna in Spagna».

Avventure e amori tra Messico, Cuba, Spagna insieme a Maria Dueñas

Dopo due storie con al centro dei personaggi femminili, in Un sorriso tra due silenzi l’intera vicenda, benché a tratti corale, si muove intorno a un uomo e alle sue peripezie.

«In qualche modo, mi paragono più a lui che alle altre protagoniste. È un uomo dell’Ottocento, ma è molto moderno. Viaggia, si trasforma. Non aspetta che la vita lo raggiunga, va a prenderla. Sono simile a Mauro, anche se non mi identifico esattamente con lui».

 

Il Messico, Cuba e Jerez. Perché proprio questo triangolo?

«Scrivo dei luoghi che amo e che conosco. Viaggio nei posti dove decido di ambientare i miei romanzi. Cuba, ad esempio, che allora era una calamita per i cercatori di fortuna, anche oggi sta vivendo un momento importante. L’idea di ambientare le avventure di Mauro in diversi paesi però è venuta in fase di ricerca. Leggo la narrativa di questi luoghi, libri di viaggi, diari... Cerco documenti, oggetti, mappe dell’epoca. Musica dell’epoca. E costruisco una mappa reale, ma anche emotiva, da cui parto».

 

Nel romanzo troviamo ambientazioni ricostruite nei minimi particolari.

«La parte di ricerca è sempre appassionante perché scopro un mondo nuovo.  È un procedimento complesso che inizia prima di cominciare a scrivere. Solo quando ho creato tutto questo ambiente, che è anche un ambiente fisico posso iniziare a lavorare. Normalmente questo processo richiede almeno un anno e mezzo. Se c’è un contesto storico ben preparato, il romano si sostiene meglio».

Avventure e amori tra Messico, Cuba, Spagna insieme a Maria Dueñas

Il cambiamento dei personaggi non si realizza solo con rischi e peripezie, ma anche attraverso le relazioni personali.

«In Un sorriso tra due silenzi, ho provato a raccontare un’idea di amore non solo come sentimento passionale. C’è l’amore tra padri e figli, l’amore fra amici, ci sono amori infelici, e sono amori teneramente generosi. Non c’è un solo amore convenzionale, mi piaceva l’idea di creare un catalogo».

 

Così come per La notte ha cambiato rumore, anche Un sorriso tra due silenzi diventerà una fiction:

«È una coproduzione internazionale, perciò l’inizio è più macchinoso. Ma sarà un’esperienza bellissima, come del resto è stata la precedente».


Leggi tutte le nostre interviste a scrittori.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.