In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Audiolibri: se li conosci, non li eviti

Audiolibri[Articolo pubblicato nella Webzine Sul Romanzo n. 3/2013, Le tentazioni della cultura]

I libri letti ad alta voce sono nati per permettere alle persone videolese di godersi un romanzo, ma ormai sono prodotti per le orecchie di tutti. In Italia, i portabandiera della letteratura sonora sono otto: Alfaudiobook, Emons, Full Color Sound, GoodMood, Il Narratore, Verdechiaro, Edizioni Enea, Area 51. Sono gli editori specializzati in audiolibri che, dal 2008, si sono riuniti nell'associazione AEDA (Associazione Editori di Audiolibri). Un nome che non è solo un acronimo calzante; nell'antica Grecia l'aedo era il cantore professionista, una figura sacra addetta alla narrazione orale di lunghi poemi.

Oggi, l’aedo è tornato di moda e se l'e-book è il volto dell'editoria liquida, l'audio libro ne è la voce senza tempo. Secondo i dati dell’AEDA, nel 2011 l’audiolibro ha rappresentato l'l% circa del mercato editoriale complessivo. Considerando che in Inghilterra, Germania e USA gli audiolibri costituiscono il 7% circa dell'intero mercato editoriale, i dati italiani non sembrano certo musica per le orecchie dell'AEDA… Eppure, all'interno della generale flessione negativa del mercato dei libri, confermata anche dal rapporto AIE, il consumo di audiolibri è in crescita, in linea con l’ottima performance dei prodotti digitali.

Un successo confermato dagli audio-editori: «Ogni anno la produzione aumenta del 30% rispetto all’anno precedente e il fatturato del 50%», calcolano Flavia Gentili e Alessandra Craus (Emons). I titoli si moltiplicano a vista d'occhio e gli editori specializzati sperimentano nuove strade per sfruttare al massimo l’abbraccio vigoroso della multimedialità senza farsi stritolare. Questo finché saranno i contenuti a regnare sovrani, avendo la tecnologia al loro servizio, e non viceversa. Insomma, gli addetti ai lavori sono pronti da un po' per rivoluzionare la fruizione delle opere. Ma lo sono anche i lettori italiani?

Il primo ostacolo è la piaga nota, a cui non sfuggono neppure gli audiolibri: in Italia non si legge! E, quindi, non si "ascolta"... Nel 2011, in Italia leggeva il 45,3% della popolazione con più di 6 anni d'età. I numeri degli altri Paesi sono ben diversi: legge il 61,4% degli spagnoli, il 70% dei francesi, l’82% dei tedeschi e il 72% degli americani. «Non stupisce che in un Paese in cui si legge poco si ascolta anche poco – spiega Fabio Bezzi (Alfaudiobook) –. Per questo motivo la battaglia intrapresa da tutti gli associati AEDA (di cui Bezzi è Presidente, ndr.) non è solo di diffusione della cultura in audio, ma della cultura tout court».

Per continuare a leggere, clicca qui.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.