Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Apocalypse now: tra guerra ed Ebola

EbolaQuando fu girato, Apocalypse now voleva essere il compendio artistico di un’epoca di distruzione e morte: un affresco totale e una riflessione sul male raccontata dall’interpretazione straordinaria e assolutamente unica di Marlon Brando.

Ma oggi, a rivedere quel film, sorrideremmo: perché l’apocalisse sembra essersi impadronita del mondo globalizzato. Mi riferisco alla cruda, violenta scossa che la storia si dà passando attraverso il filtro uniformante della guerra – quella contro l’Isis e quella dell’Isis – e della malattia – Ebola.

Guerra e malattia che rivelano l’ipocrisia dei servizi di intelligence occidentali, la debolezza delle democrazie, la robustezza degli apparati militari, ultimo scoglio al quale si aggrappano gli Obama e i Putin.

Stiamo vivendo una fase apocalittica, di contrazione del lavoro, di riduzione delle risorse economiche, di degradazione dei diritti e di rinuncia alla laicità della diplomazia. A privarsi di senso, molto velocemente, sono due organismi internazionali: l’Onu e l’Oms. Con o senza di essi la storia procede in ogni caso lungo il suo percorso. A cavalcare la diffusione della guerra e della malattia sono gli sciacalli dei mercati finanziari, i mercanti d’armi e i venditori di farmaci, ma nessuno, nessuno davvero può più garantire la tutela del globo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

La fortezza occidentale, la roccaforte europea, il fortilizio bianco, crollano perché colpevoli di aver generato questa fase. Non essersi premurati di riequilibrare gli scompensi tra l’Africa e il resto del mondo e aver risposto all’Islam con l’ideologia delle armi, ha prodotto due fenomeni di portata mondiale che rischiano di ridurre il globo globalizzato a una specie di gioco della campana: si procede in avanti saltando le caselle più a rischio.

Ma chi non è a rischio? La pessima globalizzazione, quella che ha accentuato gli squilibri tra popoli e mercati, ha frantumato la politica e avvantaggiato la speculazione, ha violato ogni norma di convivenza internazionale in nome del profitto locale. Questa concentrazione d’interesse, che deterritorializza nella finanza le responsabilità, ha prodotto una distrazione dalla Pace e dalla Salute come beni comuni.

Siamo dentro l’apocalisse dei nostri giorni, dentro un periodo, un’epoca, che assomiglia a quella altomedievale, dentro una caduta morale, prima che economica. Se ne esce? No, ma si diventa altro se ci vien salvata la vita in questo nuovo Apocalypse now.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.9 (11 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.