Conoscere l'editing

Interviste a scrittori

Curiosità grammaticali

Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Annuario statistico italiano 2013: come va la cultura?

LibriAnche quest’anno, come d’abitudine, ormai, arriva puntuale uno strumento che fotografa il nostro Paese, con abitudini, costumi, tendenze, tensioni, preferenze: l’Annuario statistico italiano, compilato dall’Istat.

Il documento, piuttosto corposo (856 pagine) e scaricabile liberamente, restituisce l’immagine di un’Italia sempre più contraddittoria. Per ciò che ci riguarda più da vicino, può essere utile andare a spulciare le pagine dedicate alle Attività culturali e sociali varie. In campo editoriale, i dati, relativi all’anno 2011, sono piuttosto chiari, e vedono circa 2.700 tra case editrici e «altri enti dediti alla pubblicazione di opere librarie». In questo insieme, gli editori sono 1.576, e rappresentano il 58,3 per cento del totale; i piccoli editori, a loro volta, sono 926 su 1.576 (il 58,8 per cento), pubblicano il 6,1 per cento delle opere pubblicate, e stampano il 2,7 per cento delle copie totali stampate.

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: EditorialiWeb ed Eventi.

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

 

I grandi editori, invece, hanno una quota dell’11,3 per cento sul totale degli editori attivi, ma pubblicano quasi il 76 per cento delle opere, oltre a stampare quasi l’89 per cento delle copie. Nulla che non si sapesse già, o almeno non si intuisse per grandi linee, eppure i numeri fanno specie.

Del resto, ci troviamo in un Paese in cui cresce costantemente il numero di persone che non fruiscono di nessuno spettacolo e/o intrattenimento fuori casa (cinema, teatro, musei, ecc, forse per colpa della tanto vituperata crisi?), e i lettori di libri subiscono una flessione di ben tre punti percentuali in un anno. Per contro, ma forse lo immaginavamo, la quota di spettatori televisivi è, nella sostanza, inalterata.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.