Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Abolita la storia dell'arte? Solo una bufala

Storia dell'artePer qualche giorno è circolato tra i social network una notizia preoccupante, ripresa da alcuni comunicati stampa o da articoli di riviste on line. La notizia era la seguente: abolita la storia dell'arte dalle scuole superiori, con conseguente sollevamento di cori di lamento dei lettori sgomenti all'idea di tanto scempio.

Un po' alla volta, si è fatta larga una precisazione: il taglio delle ore poteva essere scongiurato dal ministro Carrozza, ma la commissione al Senato non ha accettato. Ecco allora la miopia delle nostre istituzioni, che non riescono a cogliere il valore del nostro patrimonio culturale e artistico. Ne sono conseguite immagini anche divertenti, come quella ripresa in questo articolo.

Ma è necessario fare un po' d'ordine. Qualcuno, ad esempio Matteo Righetto, sul profilo FB, ha iniziato a dare delle spiegazioni a quanto stava accadendo. Il punto è che l'allarmismo di questi giorni arriva con cinque (non uno, cinque) anni di ritardo: il taglio delle ore è stato voluto dal riordino Gelmini e nulla è rimasto invariato da allora. Il Senato ha semplicemente preso atto che al momento non è possibile incrementare il numero di ore a scuola. Il motivo è abbastanza semplice: il riordino Gelmini si è basato su un criterio puramente quantitativo, legato al numero delle ore. Meno ore per tutti, per esempio al liceo 27 al biennio e 30 al triennio.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Non c'è stata una revisione organica, che tenesse conto di esigenze di studio o di piani didattici; di conseguenza, per la storia dell'arte c'è stato un po' meno posto, ma questo vale anche per la matematica, il latino, il diritto e l'economia e molte altre discipline. Per fare un esempio, una sperimentazione molto diffusa prevedeva lo studio della storia dell'arte anche al biennio del liceo classico e non solo al triennio, come era nei quadri della riforma Gentile (1923). Gelmini non ha fatto altro che non tenere conto delle sperimentazioni, potendo quindi affermare correttamente che al classico non sono state tagliate le ore di arte.

Di tutta la faccenda, preoccupano due cose. Uno, il sollevamento di un polverone da parte di persone che non si sono neppure informate di quanto stavano ritwittando e condividendo; moltissimi, infatti, si sentono autorizzati a parlare di scuola senza avere idea di cosa stiano dicendo. Due, la preoccupazione generale per la storia dell'arte e il mancato interesse verso altre discipline che sono state scarnificate. Ma si vede che l'arte è più importante della matematica, di certo più utile del latino, probabilmente più difficile del diritto.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.