Le 14 caratteristiche del fascismo secondo Umberto Eco

I 20 consigli di scrittura di Stephen King

"Il maestro delle ombre", l'inquietante Roma al buio di Donato Carrisi

Come migliorare la tua scrittura – 7 consigli utili

A Taranto c’è “L’Isola che Vogliamo” per rinascere a nuova vita

TarantoNasce da un gruppo di giovani ostinati di Taranto L’Isola che vogliamo, uno degli eventi di punta dell’estate pugliese. Un laboratorio per il rinnovamento tarantino e della sua città vecchia – che è appunto un’isola – negli ultimi anni lasciata purtroppo in balìa di se stessa, tra ruderi, case abbandonate, degrado. L’ostinazione è un approccio che contiene in sé qualcosa di potenzialmente più esplosivo della caparbietà o della tenacia: è voglia di arrivare alla meta, voglia di riscattarsi da un’immagine offuscata dalle polveri dell’Ilva e dalla patina mediatica delle (gravi) urgenze ambientali che ha coperto le bellezze storiche, archeologiche e architettoniche di una delle città più belle del Mediterraneo, la capitale della Magna Grecia. Parte da questo progetto un po’ “folle” L’Isola che vogliamo.

Quattro serate – sabato 9 agosto, mercoledì 13, sabato 16 e mercoledì 20 – proveranno a far riscoprire in primis ai tarantini, e poi a portare sulla ribalta nazionale, il volto autentico della città vecchia – fondata intorno all’anno Mille e separata da un ponte dalla parte più nuova della Città dei Due Mari – con il suo patrimonio storico, architettonico, monumentale ed enogastronomico, tra i più rilevanti del Sud Italia. Qui troviamo numerose chiese, tra cui la Cattedrale di San Cataldo, tra le più antiche della Puglia, chiostri medievali, ipogei, il Castello aragonese.

«L’Isola che vogliamo è un vero e proprio percorso di riscoperta degli aspetti più affascinanti, suggestivi e del capoluogo jonico – spiegano gli organizzatori – finalizzato al rilancio in chiave turistica, culturale ed enogastronomica dei suoi tesori nascosti. Riscoprire un territorio ricco di risorse spesso passate in secondo piano nel corso di questi ultimi anni, tra i peggiori per la città di Taranto. Questa è la città che vogliamo, che accetta la sfida di rimboccarsi le maniche con l’orgoglio dell’appartenenza».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

La misura della vivacità del centro ionico che non si rassegna ad un ruolo ai margini e guarda alle sue risorse è data anche dal numero crescente di scrittori tarantini che da qui traggono spunti e ispirazione, come da Cosimo Argentina a Flavia Piccinni, solo per citarne un paio.

Promossa dall’associazione Terra e dedicata a Lucio Dione, la manifestazione si articola in una serie di percorsi tematici, tra musica, arte, gastronomia, cultura e valorizzazione della cultura del mare, tutti accessibili anche a chi è in carrozzella o in bici. I numeri raggiunti lo scorso anno da L’Isola che vogliamo (circa 100mila visitatori) fanno ben sperare anche per questa quarta edizione.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.