Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

A proposito di turismo culturale

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismoInauguriamo, oggi, un piccolo spazio dedicato al turismo culturale in Italia, provando ad indagarne, settimana dopo settimana, le ragioni del successo, così come quelle dell’insuccesso.

Nato nel 1974 come Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, passato attraverso riforme e cambiamenti di competenze, ma rimasto sempre una delle Cenerentole governative, l’attuale Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, come è stato ribattezzato nel 2013 dal governo Letta, dovrebbe in realtà assumere un ruolo molto più impegnativo.

In un Paese come l’Italia, in cui le materie prime scarseggiano, l’industria è in pesante recessione e le esportazioni soffrono la concorrenza dei Paesi in grado di produrre beni di consumo a costi infinitamente più bassi, il nostro patrimonio artistico, se ben amministrato, potrebbe diventare una delle maggiori fonti di reddito pro capite, considerando il forte impulso che il cosiddetto turismo culturale ha registrato un po’ ovunque negli ultimi anni.

Ma cosa s’intende per turismo culturale? Se in passato la parola turismo era associata soprattutto al concetto di vacanza, ovvero un periodo più o meno lungo da trascorrere in qualche amena località soprattutto al mare o in montagna, in tempi più recenti ci si sposta di frequente anche per raggiungere le città d’arte, per scoprire monumenti e musei, o anche solo per visitare importanti mostre temporanee.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Associare ai Beni Culturali ciò che restava di un Ministero del Turismo soppresso già da diversi anni potrebbe essere davvero il primo passo verso una revisione generale di un settore fino ad oggi ingiustamente sottovalutato. Basti pensare alla mancanza di vere politiche dell’accoglienza nei confronti delle centinaia di migliaia di turisti stranieri che giungono ogni anno in Italia, e si trovano costretti ad affrontare spesso pesanti disservizi: trasporti inefficienti, strutture alberghiere carenti, musei dagli orari troppo ridotti o addirittura chiusi per carenza di personale, monumenti inaccessibili a causa di restauri che si protraggono per anni, guide turistiche improvvisate, ecc.

Un viaggio attraverso la gestione attuale del patrimonio artistico e culturale italiano, che dovrebbe essere la materia prima che alimenta il turismo culturale, non può che riservare molte sorprese, nel bene e nel male. Proveremo a intraprenderlo insieme a partire dalla prossima settimana.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.