Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

A proposito di Otello

Giorgio Manganelli, Cassio governa a CiproA proposito di Otello, il moro, il generale, che ha un solo generale sopra di sé, e cioè Desdemona, avrei molto da dire: ma ora non capireste nulla, e soprattutto non capirei niente neanch’io; perché se Cassio è un enigma lievemente ridicolo, e tuttavia per me rovinoso, Otello è il Minotauro di tutti questi labirinti. E poi lo vedrete, lo vedrete fino alla nausea, forse ne vedrete più di uno. Per ora, acquattato nella sua notte nuziale da ladruncolo, non è niente di più che la metà di sopra della bestia a quattro zampe, se è di quei generali che vincono nel letto.

Rispetto a lui, io sono proprio nulla, non sono nemmeno nato, sono un feto con i gradi di tenente, sono, scusatemi, proprio merda; ma perché non mi adatto ad essere merda, come fa la merda? Voi, dopo tutto, come fate? Io sarei ambizioso, voglio salire - Jago è un arrampicatore? Se le cose stessero a questo modo, sarebbe semplice la storia. È vero, tutto comincia a questo modo: Cassio nominato luogotenente, una promozione che ambivo, che credevo di poter sperare. Succederà sempre: e il tenente Jago, che non legge né firma proclami, resta a badare ai letti della caserma, riscuote il suo soldo frettoloso, distratto compenso per onesti omicidi veneziani, si indolenzisce anima e corpo nelle manovre, nei presentarum, e fra tutti - Brabanzio, Cassio, Roderigo - fra tutti è l'ultimo, l'infimo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: EditorialiWeb ed Eventi.

Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

L'infimo, colui che sta sotto, vive, come i cani, in un mondo di giarrettiere, di mutande, di scarpe infangate, di peti, di orina di cavalli; vive evitando gli sputi e anche la saliva neutra, scostandosi dagli zoccoli; non è un vivere divertente, ma è istruttivo; sebbene io sia di poche letture, colgo odori e gesti che nessun Cassio conosce; è vero, non sono un buon caratteri, ho incubi, sono diffidente, e tuttavia genero fiducia, come noi abbiamo fiducia nei nostri escrementi, non sono forse loro a dirci se e come vivremo?

 

[tratto da Giorgio Manganelli, Cassio governa a Cipro, in Tragedie da leggere, Bompiani]

Nessun voto finora
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.