Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

6 insoliti ritratti di Lev TolstojCome pochi altri scrittori al mondo, Lev Tolstoj è riuscito a entrare nel cuore dei suoi contemporanei e dei suoi connazionali, al punto da diventare una vera e proprio icona.

E non solo in ambito letterario, perché molti sono gli artisti figurativi che hanno posto l’autore di Guerra e pace e di Anna Karenina al centro di una o più delle loro opere.

Qui di seguito vi mostriamo sei insoliti ritratti di Lev Tolstoj realizzati da altrettanti artisti che restituiscono un’immagine poco tradizionale dello scrittore.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

 

1. Tolstoj il peccatore

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

In foto vi mostriamo il frammento dedicato all’inferno dell’affresco Il presagio realizzato nel 1883 da M. Andryushin. L’affresco, che ritrae il giorno del giudizio, si trovava in una chiesa nel villaggio di Tazovo, a circa 500 km a sud di Mosca, e mostra Tolstoj che brucia nelle fiamme dell’inferno. Lo scrittore infatti per molto tempo criticò i dogmi della chiesa e quest’ultima come istituzione. In conseguenza di ciò fu scomunicato e si fece molti nemici tra i credenti. L’affresco fu dipinto in accordo con i parrocchiani della chiesa.

 

LEGGI ANCHE – La torta preferita di casa Tolstoj

 

2. Tolstoj il cristiano

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

Il quadro, intitolato Lev Tolstoj abbraccia Gesù, è stato realizzato nel 1910 da Ja Styka.

L’opera è nota anche come Lo scomunicato e ritrae Tolstoj non come un peccatore eretico che si è ribellato contro Cristo, ma come un cristiano che abbassa il suo capo dinanzi al Signore in segno di sottomissione.

 

LEGGI ANCHE – Lev Tolstoj era un hipster? Ecco 10 ragioni che lo provano

 

3. Tolstoj il dio

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

Un gigante tra i pigmei è il titolo di questa caricatura realizzata da un artista ignoto nel 1903.

È un riferimento alla Statua del dio Nilo. In questa caricatura, la mole di Tolstoj contrasta con le figure piccole degli altri scrittori, per indicare la sua superiorità letteraria.

 

LEGGI ANCHE – Le 17 regole di vita di Lev Tolstoj

 

4. Tolstoj senza pantaloni

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

La pesca è un quadro del 1903 di Nariz Bunin. L’opera sconvolse i contemporanei e molti considerarono un vero e proprio oltraggio la raffigurazione di Tolstoj senza pantaloni. Accanto allo scrittore, Bunin ha collocato l’artista Ilya Repin che ha dedicato tantissime tele a Tolstoj e che, secondo Bunin, contribuì alla formazione del culto di Tolstoj.

 

LEGGI ANCHE – I maccheroni al formaggio amati da Lev Tolstoj

 

5. Tolstoj come coscienza della nazione

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

L’eterna Russia è un’opera del 1988 realizzata da Ilya Glazunov. L’intenzione dell’artista era di catturare l’intera storia russa in un solo quadro, mostrando anche il suo posto nella storia generale. Lev Tolstoj è qui visto (nell’angolo in basso a destra) tra quelli che hanno esercitato una fortissima influenza sui loro contemporanei e seguaci. Sul petto c’è una targa con la scritta “No resistenza”, una sintesi di uno dei principi del suo insegnamento religioso ed etico secondo cui il male non deve essere contrastato con la violenza.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

6. Tolstoj l’ideologo

6 insoliti ritratti di Lev Tolstoj

L’opera, intitolata Tolstoj e le galline, è un’installazione di Oleg Kulik.

L’artista ammette di aver sempre ammirato l’opera dello scrittore. E ha deciso di usare la sua immagine per esplorare il patrimonio culturale dell’umanità che combina “alto” (cioè, l’elemento naturale, in questo caso le galline) e “basso” (cioè la cultura, in questo caso Tolstoj). Dopo tutto, lo scrittore stesso poneva la natura al di sopra della cultura.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.