Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

4 libri “strani” che dovreste leggere in estate

Leggere in estateL’estate è, in teoria, la stagione dell’anno in cui si ha più tempo libero; sia per chi è affezionato alla propria cottura a fuoco lento in spiaggia, sia per quelli che rimangono barricati in camera e si rifiutano di rientrare in contatto col mondo esterno, vi sono dei libri che possono intrattenere, divertire, far pensare, senza che scomodiate Sophie Kinsella o Rosamunde Pilcher, tanto per dirne due.

 

Ondata di freddo di Thom Jones (minimum fax)

Raccolta di racconti che non sono abbastanza brevi da essere epigrammatici, né abbastanza estesi da fiaccare lo spirito. Vicende banali, in apparenza, all’interno delle quali si insinua la straordinarietà dell’esistenza. I racconti migliori: Nel profondo della giungla e, soprattutto, Ooh Baby Baby.

 

Il mare arriva a mezzanotte di Steve Erickson (Bompiani)

È una storia dal sapore epico. Il racconto di un segreto diventa, come per un miracolo, la realtà del romanzo che stiamo leggendo, perdendosi in mille rivoli fin tanto che i personaggi si passano il turno e si scambiano la voce. Più di una pagina indimenticabile.

 

La morte di Bunny Munro di Nick Cave (Feltrinelli)

Immaginate una specie di Rob Zombie che gira per le strade con figlio al seguito. Il “bad seed” ci regala un’opera a tratti esilarante, assolata, che racconta di gente in fondo perduta, ma che non ha mai perso la speranza.

 

Mele bianche di Jonathan Carroll (Fazi)

Quando il fantasy è la realtà che conosciamo. Una specie di Marc Levy meno la retorica, più la capacità di tenere incollati alle pagine. Non è da tutti i giorni leggere di un morto che viene resuscitato perché il mondo possa non cadere nel Caos.

[Seguiteci su FacebookTwitterGoogle+Issuu e Pinterest]

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.