Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

21 Marzo 2014: quattordicesima edizione della Giornata Mondiale della Poesia

Giornata Mondiale della Poesia«Se i poeti perdono, il mondo non vincerà» è un aforisma fra i tanti presenti negli elenchi dei siti web che si occupano di poesia o di motti cui ispirarsi. In realtà, si tratta di una citazione di Ibrahim Nasrallah, poeta giordano che ha vissuto sulla propria pelle le violenze dei campi profughi in Palestina, una frase che può essere presa come esempio per comprendere le ammirevoli capacità della poesia.

Questo genere letterario viene festeggiato in tutta Italia e nel mondo proprio oggi, 21 marzo, una ricorrenza fortemente voluta e istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO nel 1999. La motivazione, citata sul sito ufficiale dell’organizzazione internazionale, riconosce all’espressione poetica «un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace». Sempre riguardo le qualità intrinseche delle poesie e dei poemi, si afferma che «ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come a un luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria e artistica». Due anni fa, L’Aquila ha ospitato l’evento principale fra le diverse iniziative italiane, lo scorso anno invece è stata sorteggiata Roma e anche quest’anno toccherà alla città eterna. In occasione della recente scomparsa del poeta Seamus Heaney, Premio Nobel per la Letteratura nel 1995, e con la cooperazione del Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, il giorno 20 marzo si è tenuto presso la sala “Opus sectile” un evento culturale incentrato sulla sua poesia e sul suo rapporto con la nostra penisola. Studiosi e amici del poeta irlandese offriranno letture e interpretazioni dei suoi componimenti. Parteciperanno all’evento Maria Anita Stefanelli e Carla De Pretis, docenti presso l’Università di Roma Tre, Giovanni Puglisi, presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Mirella Serlorenzi, direttrice del Museo Nazionale dell’Alto Medieovo, il professor Riccardo Ambrosini, esperto di studi irlandesi, Andrea Mariani, professore presso l’Università di Chieti-Pescara, e il poeta Conor Deane. La Capitale non si accontenta di ospitare solo l’evento ufficiale, ma ne ha predisposto già altri tre per oggi: un recital poetico con statuto internazionale all’Accademia d’Ungheria, un reading collettivo e all’aperto che partirà da piazza Trastevere per giungere alla Piazza dei Satiri, coordinato dall’Associazione Culturale Libra, e un reading di poesie inedite e di autori famosi scelti dai partecipanti presso l’Università di Tor Vergata.

Nelle altre regioni italiane, tantissimi comuni e città stanno organizzando numerosi eventi poetici. In Lombardia, spicca la “carovana di versi” della città di Varese: con una performance corale e itinerante, diversi autori di poesie invaderanno i luoghi della quotidianità. Altra iniziativa originale è il concorso di video poesia che si terrà a Modica, un centro che ospiterà addirittura tre giorni di festa poetica. Fra le città che coglieranno l’occasione per rendere omaggio a grandi personalità scomparse ricordiamo Napoli, con l’evento di Coppola e l’Associazione culturale l’Ancora di Partenope in onore di Eduardo De Filippo, e Santa Teresa di Gallura, con l’iniziativa dedicata al poeta Andrea Zanzotto. L’UNESCO è simbolo di pace sociale, fratellanza e integrazione multietnica, ma fra i valori da considerare c’è anche la beneficenza. Un evento importante tra le varie kermesse, reading, concorsi e recitazioni, è certamente quello della fondazione pescarese di Edoardo Tiboni. Quest’ultimo ha organizzato una manifestazione a favore del reparto di Neonatologia dell’Ospedale civile dello Spirito Santo di Pescara, durante la quale tutti i partecipanti avranno la possibilità di fare un’offerta per contribuire all’acquisto di nuovi macchinari medici.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Seamus HeaneyL’importanza di un avvenimento di questa portata si estende ben oltre le iniziative riportate finora e coinvolge molte altre città italiane. Venezia, per esempio, celebrerà la giornata al Palazzo Grimani con una dedica speciale alla poetessa Nina Cassian; la città degli Scrovegni, Padova, propone invece un mix di musica, poesia e arte al Palazzo Zuckermann sul tema di due elementi vitali come l’aria e il fuoco. Nell’entroterra toscano, precisamente a Vinci, la Palazzina Uzielli ospiterà un recital di poesie e immagini sul tema della Grande Guerra in occasione del suo centenario. Domani, 22 marzo, inoltre, è previsto un omaggio al poeta Mario Luzi nella Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona. Ancora poche sono le notizie sulle proposte milanesi. L’Assessorato alla Cultura della Provincia milanese, tuttavia, parteciperà con due eventi: l’inaugurazione della mostra Respiro di Stefania Scarnati e Maria Luca e la presentazione del libro Metafisica e cosmologia in Dante. Il tema della rovina angelica di Marco Galliano. Pochi ne sono al corrente, ma sono previste altre iniziative da parte di piccole associazioni culturali per concedere a tutti la possibilità di leggere una propria poesia. Una di queste è quella del poeta Guido Oldani, che condurrà allo spazio Mursia di Milano (Via Melchiorre Gioia, Stazione Centrale) un reading per omaggiare l’ars poetica e annunciare la nascita del primo Museo della Poesia del Novecento. Nel corso della serata è previsto anche un collegamento con il Canada, con gli artisti e i galleristi di Montréal. Tra gli ospiti più insigni si ricordano Franco Loi, Elena Salibra e Gilberto Colla.

La poesia non ha spazi e tempi definiti, i valori che “ella” esprime non sono solo quelli della fondazione UNESCO, ma riguardano tutte le corde più sensibili del cuore degli uomini. Purtroppo l’editoria contemporanea si ostina a non considerarlo un genere cui dedicare passione e sforzi economici, a differenza di quanto succedeva invece nei secoli scorsi. Oggi il mercato editoriale, con la sua miriade di fantasy, love story, short story, saggi, pamphlet politici e di spettacolo, thriller, spionaggio, horror e saghe di fantascienza, ha di fatto eliminato la poesia dai suoi interessi, senza rendersi conto che l’arte poetica riesce a toccare il cuore degli uomini più di mille pagine di un romanzo. Le innumerevoli iniziative della piccola editoria e i reading che si organizzano non solo in occasione del 21 marzo (equinozio della “stagione poetica” per eccellenza, la primavera), ma durante tutto l’anno, sono l’esempio che anche quando i social scompariranno e subentreranno altre digitalizzazioni sociali, la poesia non morirà. Sapete perché? Come sostiene Nasrallah, se scompare la poesia, la realtà economica e affaristica non riuscirà mai a prendere il sopravvento nel mondo. Qualora dovesse succedere, tuttavia, verrà a mancare per sempre una parte di noi.

Ecco di seguito il programma degli eventi odierni organizzati dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO:

Carovana dei versi (Varese)

"mai delle Sere...mai"(Santa Teresa di Gallura, OT)

"I Poeti sono le antenne vive del tempo..." (Piediluco, TR)

"Versi di Luce" (Modica, RA)

La Poesia ci salverà. (Pescara)

Terra, acqua, aria, fuoco...nel fiorir della Poesia (Lesa, NO)

Recital Poetico (Roma)

Lettura di poesie di autori locali (Cornedo Vicentino, VI)

Regalando poesia nelle strade di Roma (Roma)

Murazzi Poetry Slam - gara di poesia (Torino)

Incontro poetico e musicale con letture e ascolti (Padova)

Incontro con i giovani sulla poesia (Massa)

Poesia InArte (Campomarino, CB)

Lettura dei poeti del mondo (Camponogara, VE)

Mostra di Poesie (Morbegno, SO)

...una poesia fa primavera... (Roma)

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.