Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

13 libri che gli inglesi fingono di aver lettoSiamo sicuri che i vari sondaggi sulla lettura dicano la verità? O forse i dati sono un po’ falsati perché non sempre gli intervistati dicono la verità? È quello che sembra emergere da un recente sondaggio condotto in Gran Bretagna da The Reading Agency su un campione di 2000 adulti che, nel 41% dei casi, hanno rivelato di non aver detto la verità su cosa e quanto leggono.

I risultati dell’indagine mostrano che le persone dichiarano di aver letto certi libri quando invece si sono limitati a guardare i relativi adattamenti cinematografici. Per quale ragione la gente sente il bisogno di mentire? Per impressionare gli altri!

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

A seguire i libri che gli inglesi fingono più spesso di aver letto:

 

1. Tutti i romanzi di James Bond di Ian Fleming

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

 

LEGGI ANCHE – Il primo libro stampato a colori

***

2. Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – La storia dell’uomo che costruisce torri di libri

***

3. Le cronache di Narnia di C.S. Lewis

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – Come leggere più saggi – 3 consigli

***

4. Il codice Da Vinci di Dan Brown

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – Come riciclare vecchi libri, ecco 10 consigli utili

***

5. Hunger Games di Suzanne Collins

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – 16 motivi perché i libri sono i nostri migliori amici

***

6. Trainspotting di Irvine Welsh

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – I 10 libri più contestati del 2015 in America

***

7. Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

***

8. Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

***

9. Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

***

10. Il padrino di Mario Puzo

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – Quali sono i generi letterari che vendono di più?

***

11. Qualcuno volò sul nido del cuculo di Ken Kesey

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – Come riciclare vecchi libri per fare un bouquet di rose

***

12. L’amore bugiardo di Gillian Flynn

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

***

13. Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini

13 libri che gli inglesi fingono di aver letto

LEGGI ANCHE – I 10 libri più importanti di sempre

***

E a te capita mai di mentire su un libro letto? E quale?

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)
Tag:

Commenti

Xchè anonimo? Si getta il sasso etc etc?
Comunque: mi permetto di sollevarre un interrogativo:
Possibile che libri strombazzati con i media, tipo
Codice Da Vinci e Padrino non siano stati letti, anche solo X curiosità ?

E un classico inglese come:
Il signore degli anelli?

Su gli altri ok

In che senso "anonimo"? L'articolo è a firma della Redazione, prassi consolidata presso qualsiasi blog o testata online, quando si riporta una notizia e non si esprime un parere personale.

Comprendiamo il dubbio, ma forse i media hanno funzionato meglio nello spingere le persone ad andare a vedere il film anziché leggere un libro che richiederebbe un impegno superiore alle due ore, più o meno. Le motivazioni possono essere le più varie.

Un saluto.

No, mai mentito in fatto di letture. Leggo molto, un po' di tutto ma in particolar modo i classici, e tutti i libri citati nell'articolo li ho letti.
Se si parla di qualcosa che non ho letto, non ho difficoltà ad ammetterlo. Prendendo nota del titolo, se credo possa interessarmi, o, viceversa, dichiarando apertamente che quel testo non è di mio interesse.

Encomiabile, Lucrezia. Davvero!

Un caro saluto e speriamo a presto.

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.