In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

10 libri che i ragazzi dovrebbero leggere

ScalaOgni lista ha una sua parzialità. In questo caso, proponiamo una lista di 10 libri che i ragazzi, diciamo di età da scuola media superiore, dovrebbero leggere, almeno secondo chi scrive.

 

Una lista pop, da considerare in ordine sparso. A voi, con un “perché” per ogni testo:

 

 

Diceria dell’untore di Gesualdo Bufalino

Perché l’esordio fulminante dello scrittore comisano nasconde, sotto una scorza di barocco, una storia, filosofica e “fisica” allo stesso tempo, per molti versi debitrice a La montagna incantata di Mann.

 

Mine-Haha di Frank Wedekind

Perché è una storia di formazione che in poche pagine contiene utopia e distopia, educazione e ribellione.

 

Il verificazionista di Donald Antrim

Perché racconta di un fatto apparentemente stupido che innesca una riflessione straordinaria sul senso dell’esperienza e sul modo con cui ognuno di noi guarda a chi lo circonda.

 

Mele bianche di Jonathan Carroll

Perché, in fondo, si parla di un viaggio e ogni piccolo passo è già un viaggio, di per sé. Se poi la “magia” irrompe nella realtà e le fa concorrenza, è ancora meglio.

 

Sunset limited di Cormac McCarthy

Perché è il più “tosto” tra i dieci; un dialogo tra un aspirante suicida e un aspirante essere umano, in cui non si riesce a decifrare chi sia la vittima e chi il carnefice.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

 

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest]

 

Gli autonauti della cosmostrada di Julio Cortázar e Carol Dunlop

Perché è corredato da fotografie, racconta un viaggio improbabile, e testo e immagini sono due facce della stessa medaglia.

 

Il deserto dei tartari di Dino Buzzati

Perché Giovanni Drogo è una delle figure più indicative dello spaesamento novecentesco, e questo basterebbe a fare del romanzo una lettura obbligata.


It di Stephen King

Perché è una storia di amicizia, e l’amicizia è uno dei primi e più importanti sentimenti della vita umana.
 

Racconti di Edgar Allan Poe

Perché Poe è stato uno dei più grandi a capire come e perché ci si spaventa.
 


Flatlandia di Edwin Abbott

Perché è utile leggere una teorizzazione geometrica della società; teorizzazione che poi non è granché cambiata, dai tempi di Abbott.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.8 (4 voti)

Commenti

Sono poco d'accordo con la scelta, o con alcune delle scelte (ma non conosco tutti i testi citati). Per esempio, Bufalino: credo rischi di far passare la voglia di leggere a molti adolescenti.

È chiaro che la scelta propone, tra le altre cose, l’idea di sollecitare i gusti più diversi; gusti di cui spesso neanche gli stessi adolescenti purtroppo sono a conoscenza.

Scusa, Alessandro, ma presentare un libro inarrivabile non favorirà la lettura e porterà, quindi, ad allontanarli. Sono certo che in una classe ci sarà uno studente che amerà il testo, ma per il resto della classe sarà solo una palla, niente di più.

Non conosco tutti i libri in questione, ma sono contenta di vedere finalmente una lista proposta agli adolescenti NON convenzionale: di solito anche gli insegnanti tendono a presentare ai ragazzi sempre e soltanto gli stessi autori e gli stessi romanzi, come ho sperimentato durante il percorso scolastico dei miei figli.

Sì, penso del resto che ciascuno di noi abbia vissuto, in età scolare, un’esperienza di questo genere. O convenzionali, o proposti convenzionalmente.

Sono d'accordo su diversi consigli, ma avrei inserito qualche testo in più con dei protagonisti giovani, anche se meno letterario, come "Cuore di cuoio" di Argentina o "Io non ho paura" di Ammaniti; il tempo di affinare in seguito il loro gusto non gli mancherà...
P.S. il post ricorda un po' i dieci libri per scrittori… ;o)
https://giovannituri.wordpress.com/2013/03/06/dieci-opere-per-aspiranti-...

Calogero Sciabbarrasi è Social Media Manager in Cemit DS. Nato a Caltanissetta nel 1983, online da così tanto tempo da aver usato il 56k e aver visto nascere Napster. Dopo tanti anni come Sales per Eni, in giro per la Sicilia, molla tutto per un master in marketing, che lo ha portato a seguire le proprie passioni digitali. Fonda una startup, Phabule, e si unisce al gruppo Digital di Cemit. Affascinato dai meandri della mente umana e dalla prevedibile irrazionalità della psiche. Gli piace viaggiare, fotografare e conoscere culture diverse, e quando non può, lo fa attraverso un libro. Tra i suoi progetti in un futuro prossimo, c'è un lancio in paracadute, proprio come Felix.

http://carquotesoptions.com/ http://getcheapcarquotes.com/

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.