5 cose sul nuovo romanzo di Stephen King

I paesi in cui si legge di più

Tre tipi di lettori secondo Hermann Hesse

Bob Dylan è un poeta? La risposta di Kurt Vonnegut

Tutti i contenuti di Morgan Palmas

  • Tipo: Blog
    Ven, 17/03/2017 - 12:30

    Perché è difficile combattere le bufale: la sfida del giornalismo medico. Intervista a Silvia Bencivelli e Daniela OvadiaÈ innegabile: al mondo della medicina e a quello del giornalismo scientifico spetta il compito di farsi carico di un’ardua sfida, quella di arginare il fenomeno delle bufale online; o almeno cercare di coordinarsi al meglio per riuscire a realizzare un’informazione che sappia essere efficace senza rinunciare all’appeal sui lettori. Ma è davvero possibile riuscire a concretizzare tutto questo?

    È la domanda attorno a cui sembra ruotare È la medicina, bellezza! Perché è difficile parlare di salute, edito da Carocci e finalista al Premio Galileo 2017 per la divulgazione scientifica.

    Le due autrici, Silvia Bencivelli, giornalista scientifica tra i conduttori di Tutta Salute su Rai3 e collaboratrice di «La Repubblica», «Le Scienze», «Focus», Wired.it, e Daniela Ovadia, direttore...

  • Tipo: Blog
    Gio, 09/03/2017 - 09:30

    Promuovere la lettura dal basso. L’esperienza dei Presìdi del libroSi parla sempre più spesso di promozione della lettura, anzi l’incidenza del tema è inversamente proporzionale alla quantità di lettori: meno si legge e più si tende a promuovere la lettura. I risultati però sono deludenti dato che il numero di lettori è ben lontano dall’aumentare.

    Non mancano le critiche alle campagne istituzionali messe in campo, considerate troppo paternalistiche e tendenti a mitizzare la lettura. Ma vi sono in Italia anche iniziative di promozione della lettura dal basso, che potrebbero rappresentare una valida alternativa e che stanno riscuotendo, già da qualche anno, un certo successo.

    Pensiamo in particolare all’instancabile lavoro dell’Associazione Presìdi del libro, nata per volontà dell’editore Giuseppe Laterza, attuale presidente onorario dell’associazione di cui attualmente si occupano Anna...

  • Tipo: Blog
    Mar, 07/03/2017 - 10:30

    Fare breccia nelle false certezze sugli anni di piombo. Intervista ad Alessandro PerissinottoA quattro anni da Le colpe dei padri, Alessandro Perissinotto ritorna in libreria con una nuova storia incentrata sugli anni di piombo: Quello che l’acqua nasconde, sempre edito da Piemme.

    Dal manager di successo Guido Marchisio al genetista famoso in tutto il mondo Edoardo Rubessi, Perissinotto riesce ancora una volta a porre al centro della narrazione un’esistenza singola che va a scontrarsi con uno degli aspetti più controversi della storia italiana, uno dei momenti che più tendiamo a dimenticare, a porre fuori dal raggio di azione della nostra memoria.

    E proprio di questo abbiamo voluto parlare con Alessandro Perissinotto.

     

    Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

     

    Perché considera le storie che le persone le...

  • Tipo: Blog
    Mer, 01/03/2017 - 09:30

    Per una gaia educazione, ecco come formare bambini e adolescentiQuella di Paolo Mottana, ordinario di Filosofia dell’educazione presso l’Università di Milano Bicocca, sembra quasi una risposta indiretta ai docenti universitari che, poco tempo fa, hanno lanciato un grido d’allarme per richiamare l’attenzione su quello che, secondo loro, è un ennesimo fallimento del sistema scolastico italiano: i giovani non sanno scrivere e ignorano i rudimenti della grammatica italiana. E proprio da qui abbiamo voluto iniziare la nostra intervista a Paolo Mottana, prima di addentrarci nella sua proposta di educazione alternativa che lui stesso definisce "controeducazione" o "gaia educazione", in omaggio a Nietzsche.

     

    Professor Mottana, cominciamo dalla stretta attualità. Un gruppo di docenti universitari ha scritto al Ministro dell’istruzione per sollevare un problema: i giovani studenti non sanno usare la lingua italiana e la loro conoscenza della grammatica è molto bassa. Lei ha già espresso forti critiche verso questa posizione. Perché pensa sia errata?

    ...
  • Tipo: Blog
    Gio, 16/02/2017 - 12:30

    Quanto vendono i giornali italiani? Ecco i dati aggiornatiChissà quante volte ci siamo chiesti quanto vendono i giornali italiani. E spesso la risposta si fonda su congetture e mere ipotesi.

     

    Abbiamo pensato pertanto, già a partire dal 2015, di monitorare i dati reali sul rapporto tra le tirature dei quotidiani (cioè il numero di copie stampate) e i resi (cioè il numero di copie che restano invendute).

     

    L’analisi dei dati del 2016, così come resi pubblici da ADS (Accertamenti Diffusione Stampa), conferma, come già accaduto per l’anno precedente, l’impossibilità di perdersi in un discorso generale che valga per tutti i quotidiani italiani (sia nazionali sia regionali/locali), dato che almeno un gruppo di questi presenta una situazione nettamente migliore rispetto agli altri.

     

    Il dato complessivo

    Sono sessanta le testate analizzate da ADS in riferimento alla tiratura media e ai resi. Dall’analisi generale per il 2016 è emerso che la...

  • Tipo: Blog
    Mer, 15/02/2017 - 10:30

    È possibile promuovere il patrimonio culturale senza svilirlo? Intervista a Marina ValensiseMarina Valensise ha saputo nel giro di pochi anni rivoluzionare l’idea di promozione culturale vigente all’interno dell’Istituto italiano di cultura, che dirige in quel di Parigi. E i principi giuda della sua missione sembrano essere riconducibili tutti a una lotta all’incuria e all’inconsapevolezza della potenza culturale che l’Italia si trova a possedere e di cui sembra mostrarsi quasi indegna.

    Un’incuria contro cui la Valensise ha parole esplicitamente dure e che di certo si collegano in modo diretto al titolo del saggio con cui è da poco in libreria per i tipi di Marsilio: La cultura è come la marmellata. Promuovere  il patrimonio italiano con le imprese.

    Non sorprenda il titolo, definire la cultura “come la marmellata” non significa sminuirla ma è un richiamo al maggio del Sessantotto quando sui muri della Sorbona apparve la scritta:...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.