Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Lun, 30/12/2019 - 11:30

    Una lettura speciale. “Tracce dal silenzio” di Lorenza GhinelliCi sono molti passaggi che rendono l’ultimo romanzo di Lorenza Ghinelli una piacevole lettura, ma ci sono almeno due dettagli che lo rendono una lettura speciale. Uscito per Marsilio, Tracce dal silenzio ha questo: la consapevolezza che i gesti umani hanno sempre una radice e che le persone non cambiano. Capirlo è come sporgersi sopra l’abisso, scrutarlo e farsi scrutare.

    Nina ha dieci anni, ed è una bambina fortunata, nonostante tutto. È sorda, ma ha un apparecchio che le permette di sentire, quando è acceso, o di piombare in una specie di silenzio confuso, se spento. Non è un fatto accidentale. In più di un’occasione, la scienza ha affermato che, perdendo uno dei sensi, altri si acuiscono. A Nina sembra sia successo qualcosa di molto simile; da quando non sente il mondo fuori, quello convenzionale, ne sente un altro, più nascosto, sottostante a quello che gli altri riconosco come reale. C’è una musica a svegliarla nel cuore della notte, all’una, per la precisione. È una musica che arriva da un luogo difficile da identificare...

  • Tipo: Blog
    Mer, 11/12/2019 - 11:30

    Una storia di libertà. Intervista a Sumaya Abdel QaderS’intitola Quello che abbiamo in testa e, oltre alla storia di Horra, racconta la grande storia del nostro presente. Le differenze, l’intolleranza, la libertà, il luogo della donna incastonata nella costellazione di un presente sempre più poroso ma anche resistente al cambiamento, sono solo alcuni dei temi che Sumaya Abdel Qader tratta nel suo romanzo pubblicato da Mondadori. Lo sguardo è attento, merito anche della pluriennale esperienza dell’autrice come consigliera comunale a Milano, mentre lo stile rende la lettura piacevole.

    Horra, la protagonista, è una donna italiana, è figlia di genitori musulmani originari dalla Giordania, vive a Milano con la famiglia, è a un passo dalla laurea, si impegna nel volontariato, ha un gruppo variopinto di amiche con cui ama passare del tempo. È una donna felice, Horra. Porta il velo e lo fa per scelta.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Mer, 04/12/2019 - 11:30

    Alla ricerca del lato nascosto. Intervista a Pierluigi PorazziIl nuovo romanzo di Pierluigi Porazzi si intitola Il lato nascosto (La Corte Editore) e mette in scena le vicende di due poliziotti che ricalcano il reale in modo calzante. Niente eroi con muscoli guizzanti, vite affascinanti ma prive dei problemi umani e quotidiani. Alba Leone e Ramon Serrano hanno entrambi le loro rogne da sbrigare quando smettono la divisa. Alba è single per scelta, condivide la casa con una cagnolina e una gatta, e, sul lavoro, è un’autentica stakanovista. Ramon Serrano, dal canto suo, ha un figlio a cui pensare e un matrimonio che attraversa un momento fiacco, ma sul lavoro ritrova la sua dimensione nonostante l’agghiacciante realtà con cui si deve confrontare di continuo.

    La vittima, sul cui caso si trovano a indagare, è una certa Sabrina Lupieri, già nota alle forze dell’ordine per aver denunciato un’aggressione e uno stupro. Ora è stata ritrovata strangolata. A prima vista, il caso sembra lineare, di facile risoluzione, Lupieri era una escort, prima di morire aveva avuto un rapporto e ora ci sono le tracce di DNA ovunque...

  • Tipo: Blog
    Mer, 27/11/2019 - 13:30

    L’essere umano è come un’anguilla. Intervista a Patrik SvensoonNon sai di non sapere finché non ti addentri in un argomento. L’anguilla, mio nonno, la mangiava sottaceto ogni Natale, e la considerava una prelibatezza. A nessun altro in casa piaceva mangiarla, come neanche a Patrik Svensson, lo scrittore svedese che ha dedicato all’anguilla un intero libro. Nel segno dell’anguilla è uscito per Guanda, nella traduzione di Monica Corbetta, ed è, sin dalle prime pagine, una scoperta, una piacevole rivelazione.

    Accanto alla storia e alle indagini scientifiche, Svensson racconta la sua personale esperienza con l’anguilla, soprattutto come la pescavano, lui e suo padre. Diventa così un simbolo, un punto di incontro, un elemento che lega padre e figlio. Il simbolismo però – e questa è una delle bravure di Svensson – è più denso, più ricco ed esteso. Non solo legame filiale, ma il destino stesso dell’essere umano si rispecchia in quest’animale curioso e affascinante.

    ...
  • Tipo: Blog
    Mer, 20/11/2019 - 11:30

    Il nuovo rituale della morte. “La via più facile” di Steven AmsterdamLa via più facile di Steven Amsterdam è un romanzo potente. Per il tema trattato, per lo stile con cui viene descritto, per il ritmo che dipana gli eventi.

    È il terzo volume che esce per Biplane edizioni e il primo di un autore straniero (traduzione Anna Mioni). Steven Amsterdam è uno scrittore newyorkese che vive in Australia e dedica La via più facile a un argomento che divide l’opinione pubblica di tutto il mondo, specie dell’Italia.

    L’eutanasia è, letteralmente, la buona morte; è la morte procurata a un individuo la cui vita è qualitativamente compromessa da una malattia fisica o psichica.

    Stando all’ultima sentenza della Corte costituzionale emerge che non è punibile chi agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, a patto che vengano rispettate alcune condizioni. Il paziente deve essere affetto da una patologia irreversibile che gli causi sofferenza intollerabile, deve essere tenuto in vita da...

  • Tipo: Blog
    Mer, 13/11/2019 - 13:30

    E se l’uomo inventasse gli animali?L’invenzione degli animali, il nuovo romanzo di Paolo Zardi, esce per Chiarelettere ed è una lettura intensa e profonda che lascia il segno, che stimola la riflessione e spinge a pensare che è libero, o liberato, non colui che vive il presente, bensì colui che intuisce il futuro attraverso le coordinate del presente. Sono liberi i visionari. E sono sempre loro a instradare le altre due categorie: chi vive proiettato nel passato e chi vive incagliato nel presente. È questa la scrittura di Paolo Zardi: una via per vederci chiaro, per liberare la propria mente.

    In un futuro prossimo, alla Ki-Kowy si investe nelle menti brillanti, nella cultura, anzi si fa profitto grazie alla cultura e si cerca di ottenere ciò che l’umanità sta cercando da millenni: la vita eterna.

    Con uno stile asciutto, Zardi dà vita a un’indagine che coinvolge la dimensione della coscienza umana, della responsabilità morale dell’individuo, delle relazioni tra genetica e mente in un mondo in cui è l’economia a delineare i criteri dell’etica e della cultura.

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.