In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

Corso online di Editing

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Mar, 22/09/2020 - 10:30

    «Non è la Palestina a essere occupata, la Palestina ci occupa». Un incontro con Suad AmiryAlcuni romanzi hanno la capacità di restarti dentro a lungo, specie perché, con la loro storia, riescono a ribaltare certe tue convinzioni o conoscenze su una determinata materia. Di Palestina si parla poco, anzi, i conflitti che i palestinesi vivono tutti i giorni fanno parte di una sorta di rumore di fondo della nostra esistenza occidentale. È tutto lontano, fumoso, quasi irreale.

    Storia di un abito inglese e una mucca ebrea di Suad Amiry spezza questo incantesimo e rende l’attualità un mondo reale, fatto di esseri umani, di sentimenti, di vita.

    Tradotto in italiano da Sonia Folin e pubblicato da Mondadori, il romanzo di Suad Amiry è dolore, gioia, spensieratezza,...

  • Tipo: Blog
    Lun, 21/09/2020 - 12:30

    Un romanzo da capogiro. “Dominicana” di Angie CruzÈ da capogiro, Dominicana di Angie Cruz. Pubblicato da Solferino e tradotto in italiano da Lucia Fochi, è straordinario l’effetto prodotto dall’aver mantenuto alcuni termini in lingua originale. Si è nel Sud America e, al contempo, nel Nord America. Si sperimenta esattamente quello che Ana e i suoi cugini e fratelli fantasticavano come mondo possibile. Perché, appunto, Ana poteva essere lì, su quella Terra, ma anche altrove, su un altro pianeta. Proprio come le stelle nel cielo che ci sono sebbene siano anche altrove.

    Inizialmente ci troviamo in un paesino sperduto della Repubblica Dominicana. Siamo nei primi anni Quaranta del Novecento. C’è miseria e povertà nel mondo di Ana. La sua casa è l’unica ancora in piedi dopo una serie di uragani. Assieme a lei, oltre alla sorella Teresa e ai genitori, vivono anche dei cugini, rimasti orfani a causa di un’alluvione.

    È dura la vita di Ana. Ma anche dannatamente bella. Va a scuola, e lì c’è Gabriel, un suo coetaneo, dolce e rispettoso. Sono amici, anzi, più che amici. Si amano teneramente, in...

  • Tipo: Blog
    Mar, 08/09/2020 - 12:30

    La spia che veniva dalla PoloniaMata Hari, alias Margaretha Geertruida Zele; Josephine Baker; Hedy Lamar, alias Hedwig Eva Maria Kiesler; Gertrude Bell; Stephanie Von Hohenlohe; Amy Elisabeth Thorpe, alias Cynthia; Violette Morris; Laura D’Oriano. Alcune sono attrici, molte sono la moglie di, una è la donna che ha brevettato un sistema di codificazione delle informazioni per usi militari, un’altra è una principessa ebrea al soldo della Gestapo, c’è anche una madre dalla fine tragica e soltanto una di loro ha contribuito a far nascere uno Stato, la chiamano «madre dell’Iraq». Queste sono solo alcune delle donne arruolate come spie durante la Seconda guerra mondiale. Tra loro, oltre a Mata Hari, la spia per eccellenza, che usa la bellezza e il fascino per ottenere ciò che desidera — in fondo, incarnando l’archetipo femminile per definizione, ovvero la luna, il lato oscuro e ammaliante dell’universo — c’è Krystyna Skarbek. È di lei, della sua storia, che parla Clare Mulley ne La spia che amava.

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’...

  • Tipo: Blog
    Lun, 07/09/2020 - 10:30

    Leggere ci salva. Intervista a Filippo RomaSe è tutto una questione di narrativa, di come ci raccontiamo la realtà e il mondo, allora Boomerang di Filippo Roma, uscito per Salani, è un esempio di come, cambiando prospettiva, si possa stimolare la nascita di un nuovo alfabeto essenziale per raccontare i sentimenti e le emozioni che fanno pulsare il mondo.

    Leo, protagonista di questa storia che si legge con piacere, è il figlio di una madre che lo ama, sì, ma che ha dovuto rinunciare a un pezzo di se stessa per farlo nascere e crescere. Non lo ha fatto sempre nel migliore dei modi? Forse. Di certo non è semplice essere madre, donna e in carriera. Qualcuno, specie negli ultimi anni, prova a darci un’altra visione e dirci che le donne possono fare tutto, senza rinunciare a nulla. L’esperienza, tuttavia, mette in evidenza le crepe di questo trend ed è una sottigliezza che Filippo Roma cattura nel suo romanzo.

    Non è la madre il centro di Boomerang, almeno non solo lei. Al centro ci sono la donna, il suo linguaggio, i sentimenti, i...

  • Tipo: Blog
    Gio, 03/09/2020 - 10:30

    Premio Campiello 2020 – Intervista a Remo RapinoLiborio è un pazzo, una cocciamatte, affronta la vita un passo alla volta spiegandosi tutte le disgrazie con una sola ragione: i segni neri. In Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio di Remo Rapino (Minimum Fax) echeggia il Novecento, la scuola, il crescere in fretta, l’apprendistato in una bottega, la Seconda guerra mondiale e poi la Resistenza, la fabbrica, ma anche il manicomio e la solitudine. Forse è questa la nota distintiva di Liborio, la più marcata: la solitudine. Perde i cari in tenera età e chi entra nella sua vita è più una cometa che un albero. È solitario anche nel modo in cui interpreta la vita e la felicità. Che il denominatore comune ultimo della pazzia sia, in verità, l’esser soli? Questo è solo uno degli interrogativi che sorgono nel leggere la vicenda di Bonfiglio Liborio che Remo Rapino ci racconta dalla sua nascita e fino al momento in cui si congeda da questo mondo.

    Ciò che sorprende maggiormente, però, è la lingua. Le parole di Liborio risuonano nella mente, forti, pregnanti, autentiche. Parla a modo suo e si fa presto a lasciarsi trascinare dal suo...

  • Tipo: Blog
    Mar, 01/09/2020 - 10:30

    Premio Campiello 2020 – Intervista a Francesco GucciniTralummescuro è più di un romanzo. È come immergersi in un fiume con il fondale sabbioso: a tratti s’incontrano i sassolini che pungono, massaggiano la pianta del piede, rallentano il cammino, stimolano la circolazione, non solo del sangue, ma anche dei pensieri. È un fluire in mezzo a una realtà che esiste ancora solo nei ricordi, nei confini di una sensazione. Lo straordinario di questo fluire, di questo cammino nelle acque del fiume, limpide, nonostante il fondale sabbioso, è il tempo. Ci sono rumori, profumi, colori che si alternano permettendoti di vivere il tempo in un modo altro da quello dettato dalla consuetudine, tipico dell’oggi.

    Francesco Guccini regala al lettore non solo i ricordi che albergano nel cuore della Pavana, gli regala il suo tempo. E non è una meraviglia forse, riuscire a regalare il tempo, quell’idea sfuggevole che non si può nemmeno definire, se non in funzione di se stessa?

    Esce per Giunti, Tralummescuro. Ballata per un paese al...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.