Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Ven, 11/10/2019 - 12:30

    Le maschere che celano la nostra identità. Intervista a Patrick FogliCi sono certi libri che, a guardarli bene, possiedono alcuni lineamenti che ricordano la genialità dell’intreccio. Il signore delle maschere di Patrick Fogli (Mondadori) ne è un esempio. Simbolismo, la realtà che si rispecchia nella narrativa e viceversa, la cultura secolare che si riversa nell’idea originale alla base del romanzo.

    Un thriller, una storia mozzafiato, ma altamente filosofica, con rimandi al mondo classico, un riferimento che diventa come il filo dorato di un mosaico. Dà luce, mentre il ritmo trascina il lettore in mezzo alla vicenda.

    Tutto inizia con un omicidio. Il papa sta per essere assassinato. L’omicidio è elegante, senza effetti speciali, è così elegante, calcolato e freddo che trovare l’assassino è un’impresa quasi impossibile.

    C’è un terrorista, una mente acuta, colta, poliedrica. Si fa chiamare Caronte, ma non da tutti, anzi ogni volta si fa chiamare in un altro modo, diventa un altro. E, nelle sue molte trasformazioni...

  • Tipo: Blog
    Mar, 01/10/2019 - 10:30

    Un romanzo che ti trascina altrove. Intervista ad Andrée A. MichaudS’intitola L’ultima estate il libro di Andrée A. Michaud uscito per Marsilio nella traduzione di Francesco Bruno ed è un romanzo che ti trascina altrove. In Canada, sul confine con gli Stati Uniti, nel bosco di Bondrée, di fianco al lago e in mezzo a un doppio omicidio.

    Zaza Mulligan e Sissy Morgan sono due ragazze rumorose a sufficienza per attirare l’attenzione degli altri, belle quanto basta perché quelle attenzioni vengano anche da parte degli uomini e scatenino l’invidia delle donne, tanto libertine da vedere l’estate del 1967 come uno spazio confortevole per bere alcol, girare di notte da sole e divertirsi spensierate.

    I loro corpi verranno ritrovati privi di vita nel bosco di Bondrée, a distanza di giorni l’uno dall’altro, ma in circostanze insolite, forse collegate. Si presume sia stata una trappola per orsi a uccidere Zaza Mulligan, ma la morte di Sissy Morgan, poco dopo, apre la strada ad altre ipotesi.

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Ven, 27/09/2019 - 12:30

    Un bandito molto particolare. “Nessuno uccide la morte” di Leonardo PalmisanoNessuno uccide la morte è il titolo del secondo appuntamento con il bandito Mazzacani, uscito per Fandango Libri e firmato da Leonardo Palmisano.

    Non importa se non si conosce l’antefatto, Leonardo Palmisano è molto bravo a seminare nel romanzo le giuste informazioni che permettano di ridisegnare le geografie e le biografie dei personaggi coinvolti. Nasce così una lettura travolgente che sorprende in più di un’occasione per le scelte lessicali adottate dall’autore, e non solo.

    Infatti, i personaggi sono fortemente realistici. Specialmente Mazzacani che stupisce con il modo di parlare così vivido, aderente alla realtà, alla cultura a cui è profondamente legato. Come lui, così Delli Russi, una donna napoletana, poco raccomandabile, figura importante nella dinamica dei fatti narrati da Palmisano.

    La prima sensazione, quando ci si addentra nella storia di...

  • Tipo: Blog
    Gio, 05/09/2019 - 10:30

    Raccontare le paure dei bambini. Intervista ad Aldo SimeoneNel raccontare, Aldo Simeone sembra dipingere, a grandi pennellate, con colori pastello, con le luci e le ombre nella giusta proporzione, nel giusto spazio. Per chi è la notte, pubblicato da Fazi, è uno scivolare lento in un paesino nei monti della Garfagnana dove la Storia, la grande storia, non riesce a penetrare, se non come racconto, come riflesso filtrato dal bosco oltre il quale sono in pochi ad avventurarsi.

    Bosconero è il nome del villaggio in cui la vita segue il ritmo della leggenda, delle paure ancestrali che vestono il bosco di anima, di creature spettrali e spaventose che pongono divieti agli umani. Gli streghi. Ci vivono gli streghi in mezzo alla fitta boscaglia e ammettere che entrarci è un chiodo fisso, è un segreto che può rendere un incontro speciale, fraterno, definitivo. Almeno secondo Francesco. Perché secondo Tommaso, non c’è da vergognarsi per via di quella attrazione, anzi, infrangere l’ancestrale divieto può essere un richiamo da assecondare.

    Oltre quel confine, però, è...

  • Tipo: Blog
    Mer, 04/09/2019 - 10:30

    Ritorno all’acqua. “Capacità vitale” di Francesca ScottiEsce per Bompiani il romanzo di Francesca Scotti, Capacità vitale, ed è un ritorno al medium più naturale dell’uomo: l’acqua. Perché «l’acqua è elemento, origine, solvente, il cervello è fatto di acqua» pensa Adele, la protagonista di questa storia che si muove come in mezzo a un cerchio lungo un percorso che parte dal sé per tornare, arricchito, sempre al sé. Nel perdere, Adele incontra un’occasione per ritrovarsi.

    È una donna fatta a modo suo. È un avvocato tosto, lucido, ambizioso, i cui colpi vanno sempre a segno. È alle prese con un caso complesso, sul maltrattamento degli animali negli allevamenti. Nello specifico, i maiali, le scrofe e i cuccioli, ammassati, a causa degli spazi soffocanti, coi denti frantumati, per non aggredirsi e ferirsi gli uni con gli altri, sempre a causa degli spazi angusti. I due gemelli, gli accusati, gli assistiti di Adele, sono due tipi discutibili. Forse le accuse non sono tutte infondate. Forse c’è più di un fondo di verità.

    Questo dettaglio con il quale si apre il libro, sembra una...

  • Tipo: Blog
    Gio, 01/08/2019 - 10:30

    Dopo “Il profumo delle foglie di tè” il nuovo romanzo di Dinah JefferiesLeggere La sorella perduta è come viaggiare nel tempo, nello spazio, nella vita altrui. Pubblicato in italiano da Newton Compton nella traduzione di Tessa Bernardi, è l’ulteriore conferma della grande capacità di coinvolgere il lettore di Dinah Jefferies, già nota al pubblico grazie soprattutto al suo romanzo Il profumo delle foglie di tè.

    Ci troviamo in Birmania, questa volta, assieme a Belle Haton che fa la cantante presso un albergo di lusso a Rangoon. Siamo nel 1936 quando la storia di Belle ha inizio, e la ritroviamo giovane, inesperta e capace di fare amicizia facilmente. Tra notti scintillanti e ammiratori, Belle non dovrebbe chiedere altro alla vita. Eppure, c’è un segreto che la tormenta: alla morte del padre, la ragazza ha ritrovato un ritaglio di giornale che racconta della fuga dei suoi genitori da Rangoon, dopo la morte della loro bambina, Elvira. Belle vuole conoscere la verità sulla sorella che non sapeva di avere, ma non è semplice, perché non è semplice capire di chi possa fidarsi...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.