In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Irina Turcanu

  • Tipo: Blog
    Lun, 29/06/2020 - 10:14

    Premio Strega 2020 – Intervista a Gian Arturo FerrariDopo anni trascorsi nel mondo dell’editoria, Gian Arturo Ferrari esordisce nella narrativa con Ragazzo italiano.

     

    Pubblicato da Feltrinelli e finalista del Premio Strega 2020, Ragazzo italiano è la storia di Ninni/Giovanni attraverso la cui vita Ferrari attraversa la storia dell’Italia nelle sue luci e ombre, con la scuola ancora strumento di promozione sociale e una generazione figlia della guerra ma pronta a realizzare sogni e speranze.

     

    Con Ferrari abbiamo parlato di alcuni punti centrali del suo libro.

     

    «Ragazzo italiano» s'inserisce, per certi versi, nel filone della narrativa italiana che racconta il passaggio dall'economia agricola a quella industriale. Penso anche ad alcuni vincitori del Premio Strega, come Arpino, Camon o Volponi. Come si inserisce lei in questa tradizione? Che rapporti ha con questi autori?

    Devo dire che non ho rapporti particolari con gli autori citati....

  • Tipo: Blog
    Mer, 24/06/2020 - 10:30

    Alla ricerca dei tormenti dell’anno Mille. Intervista a Santi LaganàI giorni del ferro e del sangue colpisce. Già dalla prima pagina ci si ritrova avviluppati nella trama tessuta da Santi Laganà: ci si lascia andare alla storia senza opporre resistenze. Uscito per la Mondadori, rappresenta l’esordio narrativo di Santi Laganà: un romanzo storico, denso ed emozionante.

    Anna vive in un mondo complesso, difficile, spaventoso visto da oggi, forse fin troppo per una ragazza giovane e bella. Siamo vicini all’anno Mille. La chiesa, il luogo della purezza dello spirito, è guidata da un papa che incarna i vizi più che le virtù.

    È un mondo in cui si muore per poco. È un mondo in cui si può rimanere soli, indifesi e costretti a lasciare il bozzolo delle certezze in pochi istanti. Eppure, sorprendentemente, leggendo I giorni del ferro e del sangue si capisce non solo il passato, ma soprattutto il presente.

    In occasione dell’uscita del romanzo, con Santi Laganà abbiamo parlato dei tormenti dell’anno Mille, delle sue insidie e dei suoi legami con l...

  • Tipo: Blog
    Mer, 24/06/2020 - 10:26

    Premio Strega 2020 – Intervista a Jonathan BazziFebbre, uscito per Fandango, è un libro che ti rimane dentro, che stupisce, incanta e mette in discussione un’intera società.

    L’esordio letterario di Jonathan Bazzi ci fa ritrovare tutti più vulnerabili, più fragili e, al contempo pieni di risorse, proprio come il protagonista, Jonathan anche lui. Sempre con il «th», come l’autore. La febbre che mette in discussione le sue certezze è dovuta a un virus, un virus di cui l’Occidente ha ancora molta paura, sebbene lo snobbi, ma del quale sa poco o nulla.

    Finalista del Premio Strega 2020 Strega, Jonathan Bazzi ha raccontato alcuni dettagli che si celano dietro alla stesura di Febbre, ma anche la sua passione per la filosofia e il modo in cui viene percepito oggi l’HIV.

     

    Scrivere Febbre è stato, in certa misura, un po’ come mettersi a nudo: sebbene protetto dal filtro della narrazione, si tratta pur sempre di uno scoprirsi. Siamo di fronte alla narrazione come vita, come esempio. È una narrativa che si incontra sempre meno spesso,...

  • Tipo: Blog
    Mar, 23/06/2020 - 10:30

    Pierre Lemaitre chiude la sua trilogia con “Lo specchio delle nostre miserie”Uscito per Mondadori, nella traduzione di Elena Cappellini, Lo specchio delle nostre miserie chiude la trilogia di Pierre Lemaitre inaugurata con Ci rivediamo lassù e proseguita con I colori dell’incendio.

    La scrittura è forte, calibrata ed estremamente evocativa. Il lettore si sposta tra diversi palcoscenici, nella vita di diversi personaggi che appaiono tutti importanti in egual misura, o quasi.

    Il sipario di quest’ultimo capitolo della trilogia lo apre Louise. È un’insegnante, una ragazza taciturna e con una gran voglia di essere madre, sola, e arrotonda lavorando nei fine settimana come cameriera per un certo Jules, un uomo paffuto dal cuore d’oro, presso la Petite Bohème. Una specie di padre. Sì, perché il posto è vacante. Il padre...

  • Tipo: Blog
    Ven, 05/06/2020 - 10:30

    Il mondo delle parole. “Un uomo felice” di Hai ZiDi Hai Zi il pubblico italiano conosce poco, manca persino una pagina di Wikipedia che ne parli. Per trovarla, bisogna fare la ricerca in altre lingue. Eppure, Hai Zi è il poeta più conosciuto e venduto della Cina e, per il trentesimo anniversario dalla sua morte volontaria, Del Vecchio Edizioni propone il volume Un uomo felice, nella traduzione di Francesco De Luca.

    Un uomo felice ha il testo a fronte e restituisce i profumi e le parole di una terra lontana, spesso ignota al lettore non avveduto, ma tutta da scoprire e da centellinare.

    Di Hai Zi, nome d’arte di Zha Haiseng, come si apprende nella breve prefazione al libro, ci sono due immagini: una prima di morire e l’altra dopo la sua morte. La prima è quella di un ragazzo geniale che a soli quindici anni «supera l’esame di ammissione alla prestigiosa Università di Pechino; un giovane poeta che scrive ardentemente, uno non molto conosciuto, il cui percorso di scrittura non è nemmeno compreso e riconosciuto dalla maggioranza dei suoi coetanei». È povero Hai Zi, e la crescente...

  • Tipo: Blog
    Ven, 29/05/2020 - 10:30

    Lo scrittore è come un autista di autobus. Un incontro particolare con Maurizio De GiovanniEsce per Rizzoli Una lettera per Sara, il nuovo romanzo di Maurizio De Giovanni, autore prolifico, dalla grande capacità di far appassionare il lettore alle sue storie, sia che si tratti degli amanti del genere sia che si tratti di lettori casuali. Maurizio De Giovanni è un narratore fluido e coinvolgente per cui l’unica condizione da soddisfare per apprezzare questo nuovo appuntamento con Sara è quella di essere un lettore.

    Siamo al terzo appuntamento con Sara Morozzi, una donna con un potere speciale, quello di osservare i dettagli sui volti delle persone. Dettagli che tradiscono le emozioni, i pensieri nascosti e le parole non dette.

    A spiegare chi è Sara Morozzi è stato lo stesso Maurizio De Giovanni durante un incontro stimolante con blogger, giornalisti e lettori. Si è trattato di un incontro virtuale che ha permesso di confrontarsi con le emozioni e le riflessioni suscitate dalla lettura. Protetti dallo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.