14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Gerardo Perrotta

  • Tipo: Blog
    Mar, 05/02/2019 - 09:30

    Come scrivere un thriller storico. Intervista a Pierpaolo Brunoldi e Antonio SantoroPierpaolo Brunoldi e Antonio Santoro sono da poco in libreria con Il monastero delle nebbie, che segue La fortezza degli inquisitori, romanzi entrambi editi da Newton Compton.

    La cornice temporale è la stessa: siamo nel Duecento, e siamo sempre in un contesto religioso nel quale, questa volta, un frate alchimista è alle prese con un’indagine molto pericolosa. Dovrà scoprire infatti chi è l’assassino di una suora, il cui cadavere è stato trovato nel chiostro del monastero di Las Huelgas, a Burgos, nella Castiglia del Nord. Dell’omicidio sarà incolpata una giovane ragazza, rifugiatasi nel monastero insieme al figlio. Toccherà al nostro alchimista, il francescano Bonaventura da Iseo, farà chiarezza.

    In occasione dell’uscita del romanzo, i due autori hanno risposto a qualche nostra domanda.

     

    In occasione della pubblicazione del vostro precedente romanzo, La fortezza degli...

  • Tipo: Blog
    Mer, 30/01/2019 - 13:30

    Riparte il NebbiaGialla Suzzara Noir Festival. Intervista all’ideatore Paolo RoversiTorna dal 1 al 3 febbraio 2019 il NebbiaGialla Suzzara Noir Festival, l’attesa manifestazione dedicata alla letteratura gialla e diventata punto di riferimento per gli scrittori e per il pubblico amante del genere e non solo.

    Nato da un’idea dello scrittore e giornalista Paolo Roversi, con il prezioso contributo del Comune di Suzzara e di Piazzalunga Cultura, il NebbiaGialla giunge quest’anno alla tredicesima edizione.

    Saranno oltre 30 le voci italiane che si alterneranno nella tre giorni più noir dell’anno insieme a sei ospiti internazionali.

    Anche per il 2019, il Festival promuoverà l’assegnazione...

  • Tipo: Blog
    Mar, 29/01/2019 - 13:30

    Dobbiamo riscoprire l’importanza del dono e della riconoscenza. Intervista a Davide GrittaniSe volessimo sintetizzare al massimo La rampicante (LiberAria) di Davide Grittani potremmo dire che è un romanzo sul dono in generale, e in particolare su due forme che questo può assumere: la donazione di organi e l’adozione. Ma come sempre accade in lettura il come questi due nodi narrative sono gestiti è funzionale a scardinare alcune verità che il lettore potrebbe essere convinto di possedere in forma granitica.

    Proprio da questi due aspetti abbiamo iniziato la nostra chiacchierata con Davide Grittani.

     

    Il libro pone due questioni molto spinose dalle quali vorrei provare a partire per questa nostra intervista. La prima riguarda il trapianto d’organi. A beneficiarne sarà Cesare Graziosi, un sessantenne dalla condotta etica a dir poco riprovevole. Secondo lei una situazione come questa rivela la forza o la debolezza del concetto della donazione come scelta gratuita e dunque senza...

  • Tipo: Blog
    Mer, 23/01/2019 - 13:30

    Il volto privato dei carnefici della Shoah. Intervista a Daniela PalumboCon A un passo da un mondo perfetto (Piemme, Il Battello a vapore), Daniela Palumbo, già autrice con Liliana Segre di Fino a quando la mia stella brillerà (Piemme), ritorna a occuparsi della Shoah in un libro per ragazzi intenso e profondo. La protagonista è Iris, figlia di un ufficiale delle SS, che vive con la famiglia in una villa attigua a un capo di concentramento. Qui conosce Ivano, prigioniero del campo che ogni mattina si reca presso la villa della famiglia di Iris per prendersi cura del giardino. Tra i due nascerà gradualmente una profonda amicizia.

    Proprio da questi due elementi siamo voluti per partire per la nostra chiacchierata con Daniela Palumbo.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Il suo è uno dei pochi libri per ragazzi che parla della Shoah ponendo al centro della narrazione...

  • Tipo: Blog
    Ven, 09/11/2018 - 11:30

    Noi non siamo la nostra malattia. Intervista ad Anna ChisariAnna Chisari racconta con determinazione e commozione gli stati d’animo che ha attraversato dalla scoperta della sua malattia fino alla guarigione. Il Linfoma non Hodgkin che l’ha colpita è stato non solo il nemico da superare ma anche qualcosa da cui non farsi catturare. È per questo che Anna è riuscita a fare proprie le parole di Emma Bonino («Io non sono il mio tumore») e a rivolgerle non solo a se stessa e alle persone ammalate, ma soprattutto a chi si prende cura di una persona malata. Il suo dunque è un invito a non far coincidere nessuno con la sua malattia, a porre sempre al centro la persona, a dedicare a lei le nostre attenzioni giorno per giorno.

    C’è un cinghiale nell’orto (Edizioni del Gattaccio) è il libro con il quale Anna ha deciso di raccontare e condividere la sua esperienza, con la speranza che possa offrire conforto ad altri. Ma quello di Anna è un progetto più ampio che non si concretizza solo in un racconto fatto di parole. Con...

  • Tipo: Blog
    Mer, 07/11/2018 - 11:30

    Intervista a Luca Bianchini, tra libri, cinema e televisionePerché un’intervista a Luca Bianchini? Per provare a indagare con lui un successo che parte dai libri e investe anche cinema e televisione, per capire da vicino come nascono i suoi romanzi e cosa appassiona i lettori che apprezzano la sua scrittura.

    Da Io che amo solo te a So che un giorno tornerai, Luca Bianchini colleziona non solo best seller, ma le sue storie hanno conquistato milioni di telespettatori al cinema ed è un volto noto della televisione italiana, ospite fisso di trasmissioni (soprattutto pomeridiane) in cui spazia dalla cronaca al costume, fino al gossip.

     

    So che un giorno tornerai è il suo undicesimo libro in diciassette anni. Com’è cambiato il suo approccio alla scrittura nel corso del tempo? Di quali “difetti” si è liberato e cosa invece ha conservato?

    Ho conservato la spontaneità, l’istinto e l’ironia. Mi sono liberato di una forma a volte...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.