Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Curiosità grammaticali

Conoscere l'editing

Interviste a scrittori

Tutti i contenuti di Gerardo Perrotta

  • Tipo: Blog
    Ven, 23/10/2020 - 10:30

    Siamo tutti l’adolescente che siamo stati. Intervista ad Alessandro Q. FerrariAlessandro Q. Ferrari torna in libreria, dopo Le ragazze non hanno paura, con Devo essere brava (DeA).

    Anche in questo secondo romanzo protagonista è un’adolescente, confermando la grande attenzione di Ferrari per questa fascia d’età, per la sua forza e le sue “debolezze”. E proprio da qui siamo partiti per la nostra conversazione con l’autore.

     

    Dopo Le ragazze non hanno paura, lei ritorna a raccontare l’adolescenza vista con gli occhi degli adolescenti. Che tipo di lavoro sulla scrittura comporta una scelta narrativa come questa?

    Più che una scelta narrativa per me è un’esigenza. È la storia che mi chiama, sono i personaggi. Loro dettano le condizioni di ciò che scrivo. Che sia un’adolescente la protagonista di Devo essere brava e un adolescente quello di Le ragazze non hanno paura è dovuto a loro, non a una mia scelta. Non avrei potuto fare altrimenti. Però...

  • Tipo: Blog
    Mar, 13/10/2020 - 11:49

    Il dolore, silenzio e rumore del mondo. Intervista a Sébastien BiancoSotto il sole bastardo (Mondadori) segna l’avvento sulla scena noir italiana di un nuovo autore, Sébastian Bianco, e di due nuovi personaggi: Giacomo “Jack” Montichiari e Perla.

    Milano e la sua periferia sono il punto di partenza delle loro avventure che permettono di gettare un po’ di luce sui luoghi più bui del capoluogo lombardo e di vedere le ombre dei luoghi più ricchi e più luminosi dei quali spesso di rifiutiamo di vedere gli angoli più nascosti.

    Anche di questo abbiamo parlato con Sébastian Bianco.

     

    Sébastien Bianco è uno pseudonimo. Perché proprio questo? E cosa la spinge a celare sua identità?

    Avrei potuto sceglierne un altro che facesse riferimento alla tradizione hard boiled americana, ma ho preferito questo nome in omaggio alla tradizione francese del noir e alla cultura letteraria europea. Il noir francese, in particolare, ama più il climax della trama ed esalta la possibilità di mettere...

  • Tipo: Blog
    Lun, 12/10/2020 - 12:30

    Il ritorno di Mia. Intervista a Federica BoscoFederica Bosco ritorna in libreria con la sua Mia, protagonista di Un Angelo per sempre (Newton Compton Editori), con il quale ritorna sui passi della trilogia dell’Angelo.

    Un ritorno in parte inatteso, visto che da Un amore di angelo, il terzo volume della serie, sono trascorsi ben otto anni, durante i quali Federica Bosco ha dedicato un bel po’ di libri alle sue lettrici e ai suoi lettori.

    Anche di questo abbiamo parlato con Bosco nell’intervista che ci ha concesso, e nella quale ci siamo soffermati anche sulla spinosa questione del genere rosa.

     

    Un Angelo per sempre è il quarto volume della Serie dell’Angelo. Ma chi sono gli angeli per Federica Bosco? Cosa rappresentano nella vita di chi li incontra?

    Si dice che il mistero dell’amore e della morte siano i più profondi e insondabili dell’essere umano. Mi piace pensare che l’amore delle persone che ci sono state accanto non svanisca con la loro morte, ma continui in qualche modo a proteggerci...

  • Tipo: Blog
    Lun, 05/10/2020 - 12:30

    Arte, potere, donne e capitani di ventura. Matteo Strukul torna in libreriaÈ da oggi in libreria La corona del potere (Newton Compton Editori), il secondo volume della trilogia che Matteo Strukul ha dedicato alla Saga delle sette dinastie.

    Strukul è di nuovo alle prese con il romanzo storico e il XV secolo, con un’ampia riflessione sulla storia e sul potere, che però sa cogliere bene anche la bellezza prodotta dall’Italia di quel periodo, una bellezza che Strukul non vuole che vada dimenticata o, peggio ancora, perduta.

     

    Mi sembra di poter affermare che nella sua produzione letteraria si sia ormai consolidata un’inclinazione verso il romanzo storico, declinato in varie forme. Cosa rappresenta la Storia per lei?

    La nostra memoria. La nostra eredità. Scrivo romanzi che mescolano storia, avventura, storia dell’arte. La chiamerei semplicemente letteratura. I miei riferimenti sono Eco, Dumas, Vassalli, Manzoni, Bellonci, Balzac, Dumas, Shakespeare, Marlowe, Austen. Penso che sia...

  • Tipo: Blog
    Ven, 25/09/2020 - 10:30

    Instagram, alcune dritte per usarlo meglio. Intervista a Francesco MattucciInstagram è di sicuro il social network del momento, tra foto, video e storie condivisibili con gli utenti che ci seguono, influencer che diventano sempre più importanti per le aziende vista la quantità di follower che sono in grado di raggiungere.

    Con Instagram non è fotografia (Dario Flaccovio Editore), Francesco Mattucci prova a fare chiarezza su questo social network, su come utilizzarlo al meglio e su come invece non si dovrebbe utilizzare.

    E proprio su questi punti abbiamo incentrato la nostra chiacchierata con l’autore.

     

    Vorrei cominciare proprio dal titolo. Perché Instagram non è fotografia? E cos’è con precisione?

    Instagram è un Social Network, e come tale va utilizzato. Non è una semplice galleria fotografica sulla quale pubblicare le proprie opere, il significato stesso del suo nome “Instant Telegram” suggerisce un utilizzo più ampio, legato al racconto e all’interazione...

  • Tipo: Blog
    Gio, 24/09/2020 - 12:30

    Tra San Tommaso e Sherlock Holmes, un nuovo ispettore nella letteratura italianaCon Il terzo giorno di Paolo Nelli (La nave di Teseo) fa il suo ingresso nella letteratura italiana un nuovo ispettore, Valerio Colasette. O forse sarebbe meglio parlare di una coppia di investigatori, dato che Colasette è supportato nelle indagini dall’ispettrice Maddalena Bercalli.

    Il romanzo di Paolo Nelli ci accompagna in un universo altamente simbolico con un libro che si ispira ai romanzi che hanno saputo usare il genere per creare della buona letteratura.

    Con l’autore abbiamo cercato di sviscerare alcuni simbolismi de Il terzo giorno e di conoscere più da vicino i due nuovi ispettori del panorama letterario italiano.

     

    Vorrei iniziare soffermandomi su un primo aspetto de Il terzo giorno. Articolato lungo tre giorni, dal Venerdì santo alla Domenica di Pasqua, con tre vittime e tre persone a indagare. Mi sembra cioè che questo ritornare sul tre – che compare...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.