In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Gaia Conventi

  • Tipo: Blog
    Sab, 01/12/2012 - 18:45

    Abbecediscolo, Lettera Q, Puntata 15Qualcuno ha calcolato

    Notizie che vengono buone per i quiz dell’ora di cena.
    L’acquario editoriale non è soltanto lettere; i numeri incidono – che siano gonfiati dalle fascette editoriali o conteggiati sulla lavagna dello Strega – e spesso saperli snocciolare è di vitale importanza. Citare letterati fa tanto intellettuale, citare cifre ci fa sembrare informati, introdotti, insomma fa di noi degli addetti ai lavori. Non importa che lo siamo davvero, in campo editoriale la distinzione tra una menzogna ben raccontata e una verità di scarso impatto sta tutta nei dati di vendita. E di questi si parla raramente.

    Fermate gli scribacchini!
    «Se in Olanda, all'improvviso, scendessero tutti insieme dalle biciclette, credo che il paese sprofonderebbe» diceva Gino Bramieri, e la battuta è possibile adottarla anche in editoria. Infatti,
    «Qualcuno ha calcolato [...] che se da questo momento in poi non venisse più pubblicato niente, un lettore che legga quattro libri alla settimana impiegherebbe 250 mila anni per affrontare tutti i...

  • Tipo: Blog
    Mer, 28/11/2012 - 12:00

    Abbecediscolo, Lettera P, Puntata 14Pago dunque scrivo

    «Gli aspiranti scrittori si dividono in due categorie, quelli che non hanno mai pubblicato e quelli che hanno già pubblicato».
    (Massimiliano Parente su Twitter).

    In realtà, non importa aver pubblicato alcunché, basta far presente ai propri contatti d’essere in procinto di farlo; ma, mentre raccogliete dimostrazioni di stima, siate lesti a mettere mano al portafoglio. Ricordatevi che, ormai, sono in molti a saper riconoscere le pubblicazioni a pagamento: a voi, il piacere d’inventare valide motivazioni per esservi ricorsi.

    ***

    Pagando s’impara

    Le scuole di scrittura viste da fuori (nell’articolo di Silvia Truzzi, ad esempio)  e viste da dentro fanno un effetto assai diverso. Giulio Mozzi afferma che «L’articolo di Truzzi si diffonde soprattutto...

  • Tipo: Blog
    Sab, 24/11/2012 - 14:58

    Abbecediscolo, Lettera O, Puntata 13Omaggiami, o divo

    Rubare per fame, spuntarla per fama.
    Fischiare complimenti e rubare libri sono convenevoli di dubbio gusto. A volte la signorina omaggiata rende bene solo a lunga distanza, mentre in libreria – sullo scaffale, alla lettera “C”  – Carloni, Carlotto e Carofiglio suonano piuttosto simili.
    Per questo, consiglierei a certi autori di non farsi cogliere con le mani nel sacco... pavoneggiandosi dopo un saccheggio: «"Un pacco regalo con tutti i miei libri, se promette di non rubare più libri". È quanto afferma lo scrittore Gianrico Carofiglio commentando con l'Adnkronos il furto, in una libreria di Roma, di ben tredici suoi libri, da parte di un suo fan». Un fatto davvero increscioso, ma giustificato dai tempi, dal prezzo dei libri e dalla fama di Carofiglio. O dalla fortuna cieca che ruba ai poveri per dare ai ricchi d’autostima «Il furto dei libri ha...

  • Tipo: Blog
    Mer, 21/11/2012 - 12:34

    Abbecediscolo, Lettera N, Puntata 12Nati e pubblicati

    Il fenomeno dei baby scrittori; hanno appena imparato a leggere e già scrivono!
    Nel 2009, Manuel Alguacil – promettente scrittore di nove anni – pubblica Thok, il dragone presuntuoso
    In un’intervista radiofonica, il baby scrittore assicura che questa attività è soltanto un passatempo e che da grande vuole fare l’astronauta. Anche Alec Grever ha nove anni quando scrive Come parlare alle ragazze: la maestra gli aveva chiesto un tema, lui ha preferito un trattato sull’approccio amoroso alle coetanee. Immagino che in casa Grever, per il filmino del decimo compleanno del pargolo, ingaggeranno una troupe hollywoodiana. Questa è gente che  prende le cose maledettamente sul serio.
    Nel 2006...


  • Tipo: Blog
    Sab, 17/11/2012 - 12:50

    Abbecediscolo, Lettera M, Puntata 11Mi preme dirti che (scambio di convenevoli tra intellettuali)

    Impara l’arte e mettimene a parte.
    Raramente troverete colleghi più indisponenti degli scrittori. Nell’alveare editoriale, la mancanza d’api operaie si fa presto sentire: api regine dal pungiglione aguzzo ronzano sulle proprie simili in attesa di prendere la mira... e dare opinioni non richieste sull’arte altrui.
    Ecco allora che gli artisti – sempre intimamente bambini, ma è l’arte a richiederlo – si sbeffeggiano a suon di titoli e dispetti, approfittando dell’assenza della signora maestra. Ormai in pensione.

    1) Il titolo non è bello se non è litigarello.
    Luca Doninelli a Sandro Veronesi, criticando il suo Baci Scagliati Altrove (Fandango, 2011): «Tu non scrivi certo come gli sceneggiatori delle sit-com, però il titolo Baci Scagliati...

  • Tipo: Blog
    Mer, 14/11/2012 - 11:31

    Abbecediscolo, Lettera L, Puntata 10Libri

    L’e-book ha limiti piuttosto evidenti.
    In circolazione si trovano testi leggibili e illeggibili, ma anche libri con particolari peculiarità. Sono le occasioni in cui gli e-book mostrano i propri limiti. Datemi retta, il vostro Kindle non può fare tutto!
    La morte di un libro non è sempre decretata dal finire sulla mensola più alta. Se i romanzi allargano i nostri orizzonti, è il momento, allora, che siamo noi ad allargare i loro.

    1) Arredare col libro.
    Dalla carta da parati ai mobili fatti coi libri.
     Anche le pessime letture meritano una seconda opportunità: fatene zerbini.

    2) Curarsi col libro.
    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.