In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Francesco Forestiero

  • Tipo: Blog
    Mar, 06/08/2019 - 10:30

    “Documenti, prego”, un viaggio onirico carico d’angosciaDocumenti, prego di Andrea Vitali è un cumulo di polvere al centro di un salotto perfettamente pulito; è una tovaglia che profuma di lavanda macchiata di caffè; è un vestito nuovo con uno strappo sulla manica. È una bugia: un viaggio onirico carico d’angoscia che ti attanaglia e ti trascina fino all’ultima pagina, offrendoti solo l’apparenza del sollievo. Un raggio di sole in fondo al tunnel. Un raggio che però dura poco e ti lascia in bocca l’amaro…

    Sono queste le sensazioni che ho provato leggendo l’ultimo lavoro dello scrittore di Bellano edito da Einaudi: una serie di emozioni stentate. Un alternarsi di gioie rimandate pagina dopo pagina.

    La storia è quella di un rappresentante – o meglio, di un manager di successo – che durante un controllo, su un’autostrada del Nord Italia, decide di divincolarsi e “sfuggire” alla prassi imposta dalle forze...

  • Tipo: Blog
    Mer, 10/07/2019 - 12:30

    A caccia dei fratelli Shakespeare insieme a Bernard CornwellLa congiura dei fratelli Shakespeare è un libro scritto dall’autore britannico Bernard Cornwell, edito in Italia da Longanesi e tradotto da Donatella Cerruti Pini.

    È un romanzo storico, che s’inquadra nell’Inghilterra elisabettiana e si concentra sulle vicende della famiglia Shakespeare, con un occhio attento rivolto a Richard, fratello minore del più famoso William. E senz’altro uno dei punti di forza di questo testo è esattamente quello di intrecciare una trama originale e ricca di spunti interessanti con personaggi realmente esistiti. Ma procediamo per gradi e vediamo innanzitutto la storia raccontata...

     

    Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

     

    Il libro si apre con Richard Shakespeare che manifesta la sua intenzione di lavorare nel teatro londinese e arrivare a...

  • Tipo: Blog
    Mar, 11/06/2019 - 12:30

    Un romanzo che fa ridiventare bambini. “Il cielo non è per tutti” di Barbara GarlaschelliHo letto e recensito anche un altro testo di Barbara Garlaschelli, Non volevo morire vergine, edito da Piemme nel 2017: un libro che affronta un tema spigoloso come il rapporto tra sesso e disabilità e che, lo ricordo perfettamente, viene raccontato in modo serio e ironico allo stesso tempo, generando una mescolanza di stili e di emozioni che mi hanno fatto apprezzare da subito l’autrice milanese. E che, sono certo, in futuro mi porterà a leggere anche tutti gli altri volumi pubblicati dalla stessa scrittrice.

    È con questo spirito che mi sono avvicinato a Il cielo non è per tutti, pubblicato da Frassinelli: con la voglia d’immergermi nuovamente in un mix di suggestioni e assaporare ancora quell’arte fine della narrazione che contraddistingue il suo modo di scrivere. E invece non è...

  • Tipo: Blog
    Lun, 08/04/2019 - 10:30

    Khaled, come trafficare essere umani attraverso le paroleLeggere Io Khaled vendo uomini e sono innocente (Einaudi Stile Libero Extra), di Francesca Mannocchi, è stato come ricevere in pancia un colpo duro. È stato come se una lama rovente di verità mi penetrasse la testa per mezzo di immagini crude e feroci. Mi ha fatto scoprire dettagli e modi di ragionare che solo chi vive quotidianamente una guerra forse può conoscere. È stato come trafficare essere umani attraverso le parole. Già, perché il protagonista del debutto letterario della nota giornalista e reporter specializzata in migrazione è Khaled, un contrabbandiere di uomini, un libico rivoluzionario che ha aiutato il governo a deporre il dittatore Gheddafi ma che si è ritrovato con un nulla di fatto e un futuro ancora da costruire. Un obiettivo che lui rincorre nel peggiore dei modi: diventando il carnefice di centinaia di africani e sentendosi, al contempo, vittima dello Stato in cui vive oggi.

    Il ruolo di Khaled è chiaro: è lui la mente che organizza le traversate, è il punto di riferimento di tutti...

  • Tipo: Blog
    Sab, 09/03/2019 - 11:30

    Un viaggio (senza meta) nell’ultima roccaforte della cultura tibetanaPaolo Cognetti, con Le otto montagne, edito da Einaudi nel 2016, si aggiudica il Premio Strega 2017. E oggi, grazie a Senza mai arrivare in cima – Viaggio in Himalaya, pubblicato sempre per la stessa casa editrice, si conferma un ottimo narratore, capace di far rivivere al lettore le esperienze che ha provato direttamente sulla sua pelle, in un viaggio (senza meta) nell’ultima roccaforte della cultura tibetana.

    Tuttavia, quest’ultimo lavoro dell’autore milanese, noto anche per la raccolta di racconti Sofia si veste sempre di nero (Minimum Fax, 2012), seppur scritto con maestria e ricco di frasi e passaggi memorabili, sembra non aggiungere molto a quanto già letto in altri libri dello stesso genere. Risulta piatto, a volte prevedibile, almeno nella storia. È un mero “taccuino di viaggio”, come riporta anche la descrizione del volume. Un diario,...

  • Tipo: Blog
    Ven, 08/02/2019 - 11:30

    La conferma di un giovane autore, Joël DickerLa scomparsa di Stephanie Mailer è un giallo che strizza l’occhio all’ironia, un salto nel tempo. Un gioco d’intrecci ben strutturato; laconferma di un giovane autore, Joël Dicker che, con questo quarto lavoro (il secondo che viene pubblicato in Italia dalla casa editrice La nave di Teseo – traduzione di Vincenzo Vega), ha saputo creare, prima di tutto, un contesto più che un mistero da risolvere. Leggendo infatti La scomparsa di Stephanie Mailer si intuisce sin da subito che la vera protagonista dell’opera è l’ambientazione. Ma procediamo per gradi…

    La trama si svolge in due atti. La prima parte: è il 1994, a Orphea, stato di New York. La comunità è tutta presa dall’inaugurazione di un importantissimo festival teatrale. Sono tutti indaffarati ma contenti. A turbare lo spirito gioviale, tuttavia, giunge una terribile notizia: il sindaco della città...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.