Corso online di Scrittura Creativa

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Andrea Atzori

  • Tipo: Blog
    Gio, 03/10/2013 - 11:30

    Fantasy, Nella pancia del drago[Nona puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    Si sa, tutto può essere postmoderno: un’epoca, un racconto, un intero genere letterario; una lampada, una balaustra, una cassapanca, un elfo, etc. etc.

    Ci sono cascato, sto parlando di postmodernismo. Mi ero ripromesso di non farlo, mai, nella mia vita. Non era neanche nella scaletta di questa rubrica. È saltato fuori con forza autonoma, volontà cosciente, postmoderna, oserei dire. Perché vedete, io faccio parte dei molti – come voi lì, che leggete con quel piglio postmoderno – che quando leggono o sentono postmoderno soffrono di un pericoloso tic nervoso al sopracciglio e balbettano. P-p-p-p-post c-cosa?

    Sarà che vengo da comunissimi studi di Storia ma, da letterato ignorante quale mi reputo (se non altro per assicurarmi discreti margini di miglioramento), continuo per deformazione professionale a pensare il continuum storico in un dato modo: antico, medievale, moderno e… – hold your breath – contemporaneo...

  • Tipo: Blog
    Mar, 03/09/2013 - 15:30

    [Ottava puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    Marx, Fantasy, PoliticaNon c’è niente da fare, c’è sempre qualcuno che per sentirsi un individuo equilibrato deve costringere messaggi esistenziali eterni nella limitatezza di categorie politiche. Come, non avete visto la spilletta sul panciotto di Bilbo? (PEP: “Partito dell’Erba Pipa”)

    Tanti tanti anni fa all’autore di questa rubrica venne, come credo a molti di voi, la cattiva idea di condividere con entusiasmo un segreto prezioso: la propria passione per la letteratura fantasy. Si era adolescenti, primi anni di scuola superiore, capelli lunghi, felpa degli Iron, dadi nel sacchetto in finta pelle pronti per giocare a D&D, un certo malcelato e precoce orgoglio intellettuale. Coloro ai quali fummo tentati di confidare, in un malaugurato e commosso slancio di condivisione, la nostra passione furono i nostri compagni di classe, o la combriccola multi-classe all’entrata della scuola.

    Tutti di noi ricordano il momento esatto in cui porgemmo il...

  • Tipo: Blog
    Sab, 03/08/2013 - 11:34

    Fantasy, Letteratura per ragazzi, Nella pancia del drago[Settima puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    Citando l’esordiente “autore per ragazzi” Mark Twain: «L’unica differenza tra la realtà e la fantasia è che la fantasia deve essere credibile». Ovviamente gli adulti non lo sanno (Shhh… non diteglielo!)

    Ben ritrovati, oh valenti, in queste rettili viscere fantastiche. È con sommo diletto che, dopo la più grossa valanga di commenti dall’inizio della rubrica, do ora in pasto ai succhi gastrici questa settimana puntata di Nella pancia del drago. L’esordiente Mark Twain mi dovrà scusare per due ragioni:

    1. in contrapposizione a “reality” Twain parlava di “fiction”, e chiunque nel contesto della frase volesse tradurre in italiano “fiction” con “fantasia” sarebbe tacciabile di uso fazioso di citazione e al solo scopo di far suonare intellettuali gli...
  • Tipo: Blog
    Lun, 15/07/2013 - 11:30

    Fantasy, Nella pancia del drago, Protagonista, Predestinato, Orfano[Sesta puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    Quand’è che un legittimo tòpos letterario diventa un cliché? E quante volte in caccia estatica di cliché ci si dimentica cosa sia un tòpos letterario e perché sia legittimo?

    Benvenuti alla sesta puntata di Nella pancia del drago, rubrica (gastrica) di approfondimento fantasy; e il fantasy, si sa, è colmo di cliché. Ancor più è colmo, però, di un seguito di lettori il cui sport preferito è evidenziarli, tanto che verrebbe voglia di cambiare genere di letture non tanto per il ricorrere effettivo di cliché nella narrazione, ma per non sentirne più parlare dalla critica letteraria.
    Oggi, il redattore della rubrica è particolarmente di buon umore (ouch! un avverbio in -mente, andrò all’inferno dei narratori!) e dall’alto della sua fallibilità – umana e narratologica – si...

  • Tipo: Blog
    Mer, 03/07/2013 - 11:30

    Fantasy, Nella pancia del drago, Eroi, Demoni e Dee[Quinta puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    E non necessariamente in quest’ordine. Fantasy: psicoanalisi degli archetipi in ottomila battute (con doppio spazio).

    La Pancia del Drago si chetò dai mormorii digestivi e tacque in ascolto: «She did not blench: maiden of the Rohirrim, child of kings, slender but as a steel-blade, fair yet terrible!»(Tolkien, LOTR, p.823). Di chi stiamo parlando? Ma di Éowyn, che domande! Colei che fronteggiò il Signore dei Nazgûl e lo sconfisse, dove i più valenti eroi (maschi) avevano fallito.

    Si era nel mezzo della Seconda Guerra Mondiale e tra le righe di un racconto fantastico un filologo britannico delineava un archetipo di donna che sarebbe stato rivendicato per tutta la seconda metà del Novecento dal movimento femminista.

    Nella...

  • Tipo: Blog
    Lun, 03/06/2013 - 11:30

    [Quarta puntata della Rubrica Nella pancia del drago]

    Nella pancia del drago, Fantasy, Signore OscuroIl fantasy è spesso epica. Per essere epico deve includere la primordiale lotta tra il bene e il male. E ovviamente il male è vestito di nero, ed è CATTIVO! CATTIVISSIMO!!!

    Rileggendo lo spoiler di questa puntata, la pancia del drago brontola con particolare veemenza. Sì, il male è vestito di nero ed è cattivo-cattivissimo, ebbene? Qualche problema? Come il lettore ormai avrà notato, questa rubrica sembra scimmiottare gli espedienti del fantasy-facile per ritrovarsi il più delle volte a sostenere che, se in un genere letterario certi elementi sono ricorrenti, ci sarà pure un motivo, e questo non si risolve sempre nella scarsa pasta dell’autore (altrimenti si rischierebbe, non sia mai, di fare critica-facile). Posticipando alla prossima puntata la riflessione sulla sottile differenza e pericolosa parentela tra la parola più in voga dei critici...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.