In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

Tutti i contenuti di Alessandro Greco

  • Tipo: Blog
    Mar, 28/02/2012 - 10:30

    Alessandra Racca, Poesie antirughe, Neo edizioniQualche anno fa, Alfonso Berardinelli scriveva di non credere, o almeno non più, alla poesia con la P maiuscola, quella arroccata nella rarefazione di un Parnaso sotto naftalina, bensì «soltanto in quelle poesie che mi fanno credere in loro».

    Personalmente, non avvicino mai la Poesia per un motivo abbastanza curioso: non la capisco. Nel senso che proprio non ci arrivo. Per quanto ne so, tra l’altro, la poesia non vende. Qualche giorno fa ho letto uno status sulla pagina Facebook della Neo. Edizioni. Lo riporto: «Ebbene sì, a dispetto di quelli che ci additavano come pazzi per il solo fatto di pubblicare poesia, "Poesie antirughe" è andato in ristampa.»

    Ebbene, Poesie antirughe, edito appunto dalla Neo. Edizioni nel 2011, è meritevole di lettura. Difficile dire a cosa somigli questo libro, se a una collezione di mele, di smalti, di tacchi, nostalgie e rivoluzioni, o se più semplicemente al gesto al quale ogni poesia dovrebbe somigliare: una danza. Queste cangianti, affilate, cellulari bombe a mano di colore veicolano, infatti, una musica che non è solo...

  • Tipo: Blog
    Mer, 16/11/2011 - 11:15

    Facebook, Twitter, Social network, Mi piace, I like«Amore, ma che hai?», chiese Luca in tono dimesso.
    Angela tentennò un istante guardando il vuoto, poi mosse il capo e rispose.
    «Niente».
    La replica non convinse Luca, che insistette.
    «Non è vero. È da due giorni che ti vedo… strana», disse il ragazzo accennando una smorfia mentre pronunciava l’aggettivo. «Qualunque cosa sia, dimmelo, per piacere, perché ci sto male».
    «Ci stai male? Sapessi quanto ci sto male io! Lo vuoi sapere cos’ho? Te lo dico, te lo dico! Non ti sei nemmeno accorto che ho cambiato la foto sul profilo! Da ieri!».
    Luca scrollò le spalle incredulo.
    «Ma che stai dicendo?», chiese alla fidanzata, «ho messo anche il like!», aggiunse.
    Angela tirò fuori l’iPhone, aprì facebook e controllò.
    «Dov’è? Dov’è? Fammelo vedere, stronzo! Non mi hai nemmeno taggata nella foto con Andrea e Giulio. E l’altro ieri, ti credi che non me l’hanno detto, hai messo il like al link di Stefania della 5^ F. Quella stronza è ancora tra i tuoi amici! Ho controllato!».
    Luca non credeva ai suoi occhi. Il “mi piace” sulla foto di Angela era certo di averlo messo...









  • Tipo: Blog
    Lun, 03/10/2011 - 09:05

    Mama Kenya, Lorena GagliottaLa meravigliosa storia (vera) di MAMA KENYA - CUORE D’AFRICA (MediumSrl, 2011), prima ancora che un libro e un’avventura letteraria, è il condensato di un’esperienza di vita; quella di Mama Kenya, nome con cui la tribù Giriama chiama Lorena Gagliotta; un’esperienza che può offrire un utile spunto di riflessione sulla tenacia di una donna che ha avuto la forza di reagire e di ricostruire la sua vita come una missione di aiuto a se stessa e agli altri. Riteniamo che quanto Lorena sta facendo in Africa meriti tutta la nostra attenzione e il nostro rispetto, indipendentemente dal libro, che pure rappresenta un elemento importante per veicolare lo stile e il modello di vita rappresentato da Mama Kenya, Mama Giriama.
    La storia di Lorena non è delle più semplici o idilliache e, forse proprio per questo, Alberico Cecchini, Direttore della MediumSrl, ha deciso di pubblicare il suo libro — l’inizio del loro scambio via email è consultabile...

  • Tipo: Blog
    Lun, 27/06/2011 - 12:59

    Web 2.0 recensoriTutto comincia con l’abbandono da parte di Alessandro Puglisi del romanzo di Veronica Tomassini, “Sangue di cane”, edito da Laurana Editore nel 2010. Puglisi lo molla a pag 36 e, senza troppo questionare (o argomentare, secondo alcuni), lo denigra (si badi: il romanzo, non l’autrice).

     

    Puglisi torna a De Lillo mentre sul blog si apre il dibattito: concordo!, dicono alcuni!, Non si può recensire un romanzo dopo aver letto solo 36 pagine!, dicono altri. Entra in scena, di passaggio, Giuseppe Genna che si dice “indignato” e riporta la sua solidarietà a Gabriele Dadati di Laurana Editore, alla Tomassini e a Giulio Mozzi autore, pare, della quarta di copertina, anch’essa criticata da Puglisi, il quale Puglisi secondo Giuseppe Genna è architetto (e quindi incompetente). Subito dopo Genna sparisce. La polemica si sposta allora non sulle sole 36 pagine (insufficienti a valutare un romanzo), ma sulla competenza del recensore. Tra un “lei non sa chi sono io” e un “ma chi ti conosce, ma chi sei?...

  • Tipo: Blog
    Sab, 25/06/2011 - 12:00

    AntropometriaIn Italia, lo dicono i numeri, i racconti non si leggono. Nelle altre culture, in particolar modo in quella anglosassone, i racconti occupano un gradino rilevante nel podio letterario. In Italia, invece, i racconti non si leggono e gli editori faticano a venderli-pubblicarli. Sarebbe bello poter dire che il lettore italiano è un lettore esigente e, come tale, preferisce immergersi profondamente nella narrazione e conoscere i personaggi gradualmente, come succede con i romanzi, ma non è così. I racconti non si leggono perché in Italia c’è una scarsissima educazione alla lettura e si ritiene che un racconto sia una forma letteraria in qualche modo minore. Corsi di scrittura creativa se ne trovano in ogni angolo di strada; insegnamenti di lettura attiva e partecipativa, invece, non se ne vedono.

    Ho sentito anche dire che i racconti «non funzionano, non vanno», perché «poche pagine non sono sufficienti a catturare un lettore, a immergerlo in quell’atmosfera sospesa che solo un romanzo è capace di offrire e a spingerlo a voltare le pagine per vedere come finirà». Mi viene in mente una citazione, di Eric-Emmanuel Schmitt: Il racconto è un diagramma di romanzo, un romanzo ridotto all'...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.