Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

Tutti i contenuti di Daniele Antonio Vigliotti

  • Tipo: Blog
    Gio, 06/08/2020 - 10:24

    Che cos'è l'economia del benessere e su quali azioni puntare? Intervista a Lorenzo FioramontiIn un’epoca così difficile le idee positive sono rare. In Un’economia per stare bene. Dalla Pandemia del Coronavirus alla salute delle persone e dell’ambiente  (Chiarelettere) Lorenzo Fioramonti, già Ministro dell’Istruzione, traccia una nuova strada verso un’economia sostenibile, capace di dare il giusto valore alle Istituzioni che hanno il compito di costruire il futuro e rinnovata centralità al capitale umano. È dunque dalla scuola che deve partire una nuova rivoluzione che porti a un mondo più inclusivo e a un paradigma economico totalmente rinnovato. Ma in cosa consiste questo nuovo paradigma? Quali sono i suoi elementi caratterizzanti? È quello di cui abbiamo discusso con Lorenzo Fioramonti nella nostra intervista.

     

    Onorevole, il titolo del suo libro riporta al centro una questione importante. Qual è l'economia per stare bene? E perché è così complessa una transizione verso un nuovo...

  • Tipo: Blog
    Gio, 23/07/2020 - 17:40

    Ecco i mostri che l’Italia deve sconfiggere. Intervista a Carlo CalendaI giganti, l’Idra di Lerna, il Leviatano, il Minotauro, Narciso, Crono. Sono questi I mostri (Feltrinelli) che Carlo Calenda affronta nel proprio saggio. Ogni mostro rappresenta una sfida che l’Italia può e deve vincere per tornare a essere grande. E deve farlo subito, non c’è più tempo da perdere. Viviamo in una democrazia fragile, anche a causa di cittadini che sembrano aver derogato all’esercizio di una cittadinanza attiva, a una politica che ha rinunciato a essere se stessa trasformandosi in slogan vuoti e facile ricerca di consenso e un sistema mediatico che ha rinunciato alla complessità inseguendo la semplificazione e la logica dello scontro a tutti i costi.

    Di questo Carlo Calenda ha discusso nel suo ultimo libro e da queste basi siamo partiti per la nostra chiacchierata con l’Europarlamentare, fondatore di Azione.

     

    Azione vuole riprendersi la rappresentanza politica. Dal punto di vista strategico questa scelta cosa comporta?

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 30/06/2020 - 10:30

    La politica italiana tra maghi, guerrieri e draghiDa Demostene a Cicerone fino a giungere ai nostri giorni, la comunicazione ha ricoperto e continua a ricoprire un ruolo strategico a tutti i livelli.

    Con l’ascesa del marketing politico e dei new media siamo poi entrati nell’epoca della campagna elettorale permanente, in cui ogni leader – o aspirante tale – vuole ritrovarsi in primo piano ma, allo stesso tempo, è soggetto ad alcune logiche che guidano le azioni degli attori sulla scena.

    Ed ecco che, seguendo lo schema tracciato da Fabrizio Luisi in Maghi, guerrieri e guaritori: Gli archetipi della politica italiana (Mondadori), scopriamo che Matteo Renzi interpreta il Mago, Matteo Salvini assume le caratteristiche del Guerriero, Nicola Zingaretti prova a essere un Guaritore.

     

    Non esiste politica senza comunicazione, e viceversa. Ma com’è cambiato il rapporto tra questi due elementi negli ultimi anni?

    Da una parte, citando Christian Salmon, la...

  • Tipo: Blog
    Mar, 23/06/2020 - 13:18

    Chi è Mario Draghi? Alla scoperta di un enigmaEsistono persone nate per essere dei leader, capaci di irrompere sulla scena nei momenti più difficili della storia e cambiare le sorti della narrazione. È il caso di Mario Draghi, consacrato dall’ormai celebre «whatever it takes» del luglio 2012, ed evocato ancora oggi come possibile guida di un governo tecnico, che sia in grado di archiviare la difficile situazione socio-economica innescata dal covid-19.

    Può dunque un uomo delle Istituzioni lasciare un ricordo così vivido del proprio operato? La risposta sembrerebbe proprio di sì, soprattutto se consideriamo le parole pronunciate lo scorso marzo dall’attuale Governatrice della BCE Christine Lagarde, che affermò: “«La Bce sosterrà i Paesi in difficoltà, ma non siamo qui per ridurre gli spread». Cosa avrebbe fatto Draghi se fosse stato ancora a capo della Banca Centrale Europea? E perché la sua presenza sembra così necessaria al giorno d’oggi?

    Ne abbiamo discusso con Marco Cecchini, autore di L’enigma Draghi (Fazi Editore). 

     

    In questi mesi si è molto...

  • Tipo: Blog
    Lun, 01/06/2020 - 12:30

    Perché il fascismo è ancora così vivo? Intervista a Francesco FilippiDopo più di mezzo secolo dalla caduta del fascismo ci interroghiamo ancora sulle sue conseguenze. La storia è però un’insegnante oggettiva e severa, non lascia spazio a supposizioni di alcun genere, nonostante ci sia ancora chi continua a dire che “quando c’era lui anche i treni arrivavano in orario”.

     

    Ne abbiamo parlato con Francesco Filippi, autore di Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo e del recente Ma perché siamo ancora fascisti? Un conto rimasto aperto (Bollati Boringhieri editore), domandandoci per quali ragioni assistiamo a una tale distorsione della realtà e quali parallelismi ci sono tra i metodi comunicativi dell’epoca e quelli odierni.

     

    L'apologia del fascismo in Italia è un reato, eppure esiste un clima quasi di tolleranza nei confronti di alcuni eventi commemorativi del fascismo e di Mussolini. Secondo lei questa tolleranza è più utile o controproducente per le...

  • Tipo: Blog
    Gio, 30/04/2020 - 09:43

    La Cina, dalla pandemia alla “diplomazia della mascherine”. L’ascesa di un attore globaleIn cinese la parola “Cina”, Zhongguo, vuol dire “Paese del centro”. Una definizione che, a causa del covid-19, si è rivelata quantomai calzante per la centralità assunta da Pechino, dal suo leader e dal suo popolo nel dibattito pubblico degli ultimi tempi. Primo focolaio della pandemia, il dragone ha saputo gestire gli ultimi mesi trasformando la più grave crisi affrontata dal secondo dopoguerra in una ghiotta opportunità per espandere la propria influenza.

    Dalle accuse di Trump alla “diplomazia delle mascherine”, passando per la conquista del primato tecnologico grazie anche al 5G, stiamo assistendo all’affermazione sempre più crescente di un Paese che ha saputo trasformarsi nel corso degli anni e che ora sta agendo da attore globale in grado di imporsi in Occidente, nonostante quella diversità che Giada Messetti ben racconta nel suo ultimo libro, Nella testa del Dragone. Identità e ambizioni della nuova Cina (Mondadori).

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.