In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Tutti i contenuti di Fulvia Mezi

  • Tipo: Blog
    Mer, 19/02/2020 - 11:30

    Dino Risi raccontato dal figlio MarcoÈ uscito il 4 febbraio per Mondadori, collana Strade Blu, Forte respiro rapido. La mia vita con Dino Risi di Marco, secondogenito dell’indimenticato regista, del quale ha seguito le orme (ad esempio, ha curato lo scorso anno la regia della fiction Rai L’Aquila – Grandi Speranze), come del resto il fratello maggiore Claudio.

    In quest’opera autobiografica l’autore, in cinquantuno capitoli condensa il suo percorso accanto al padre, riuscendo nella delicata impresa di renderci partecipi. Per la mia generazione, quella degli ultimi figli del Novecento, Dino Risi rappresenta solo, per i più fortunati, un nome da libro di storia. Ben venga dunque quest’opera, che ci proietta indietro di molti anni, e ci permette di conoscerlo come se l’avessimo ospitato nel nostro salotto per un caffè.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    La prima cosa che mi ha colpito è il titolo...

  • Tipo: Blog
    Mar, 28/01/2020 - 11:30

    L’incantesimo di Dante. Il Canto XXXII dell’InfernoChé gran disio mi stringe di savere

    Se ‘l ciel li addolcia o lo ‘nferno li attosca

    (If., canto VI, vv. 83-84)

     

    Un trait-d’union che unisce le tre Cantiche della Commedia è certamente la passione di Dante per la politica, le vicende interne alla sua Firenze, di cui è stato anche protagonista, quando venne nominato priore. Nel Canto VI dell’Inferno si premura di chiedere al concittadino Ciacco,punito tra i golosi, un parere sulla situazione di Firenze, che il dannato gli profetizza ormai prossima alla guerra civile tra guelfi bianchi e neri. Non solo: Dante vuole sapere dove incontrerà i fiorentini del passato, quelli di cui conosce e ammira le gesta. La risposta di Ciacco lo spiazza: «Ei son tra le anime più nere». E infatti  troverà, scendendo sempre di più nel “doloroso ospizio”, Farinata degli Uberti, a lui “avverso” perché ghibellino, ma che sempre si è distinto come difensore di...

  • Tipo: Blog
    Gio, 02/01/2020 - 09:30

    Difesa della libertà. “Fuga di morte” di Sheng KeyiNon è facile inquadrare il romanzo di Sheng Keyi, Fuga di morte, pubblicato da Fazi Editore lo scorso novembre e tradotto da Eugenia Tizzano. Protagonista è Yuan Mengliu, un chirurgo con alle spalle un passato difficile da dimenticare. Yuan, affetto da «artrite spirituale», ama prendersi cura del suo corpo, «non ha ideali né ulcere», e ha però, come apprendiamo in un secondo momento, un solo grande amore: la giovane Qu Zi.

    Il romanzo è ambientato nella Cina del futuro, nella città di Beiping. Unica data a noi nota è il 2039. Uno strano avvenimento fa da spartiacque e cambia per sempre la vita di Yuan: un enorme escremento a forma di pagoda appare, da un giorno all’altro, nella Piazza Rotonda, al centro della città. Il giovane Yuan è impiegato, come i suoi amici, nell’Ufficio della Saggezza, è un poeta discretamente famoso e suona lo xun, una sorta di flauto, unico baluardo rimasto della sua famiglia di origine....

  • Tipo: Blog
    Mar, 26/11/2019 - 11:30

    Una nuova avventura di Imma Tataranni. “Via del riscatto” di Mariolina VeneziaA ottobre, su Rai 1, è andata in onda la fiction Imma Tataranni, sostituto procuratore, che ha riscontrato un ottimo successo di critica e di pubblico. A interpretare la protagonista pignola e vulcanica è Vanessa Scalera (per la quale il ruolo sembra cucito su misura), affiancata da altri convincenti interpreti come Massimiliano Gallo (visto ultimamente nei Bastardi di Pizzofalcone) nei panni del marito Pietro, e Alessio Lapice (Il primo Re) in quelli del giovane appuntato Calogiuri. Una menzione speciale poi spetta a Carlo Buccirosso, che interpreta con perfetta ironia il sostituto procuratore Vitali, che mal tollera il carattere incontenibile della detective ma che, alla fine di ogni caso, deve riconoscere il suo valore.

    Imma Tataranni, però, nasce come personaggio “di carta”: a crearlo è stata Mariolina Venezia, vincitrice del premio Campiello nel 2007 con Mille anni che sto...

  • Tipo: Blog
    Gio, 10/10/2019 - 10:30

    Storie di negri. “La libertà possibile” di Margaret Wilkerson SextonArriva In Italia, per Fazi Editore, l’esordio di Margaret Wilkerson Sexton con il romanzo La libertà possibile, tradotto da Arianna Pelagalli, vincitore del prestigioso premio New York Times Book review.

    Il romanzo si muove su un unico scenario, la città di New Orleans, su tre diversi livelli temporali: il 1944, con la giovane Evelyn che s’innamora per la prima volta di un ragazzo, Renard; il 1986, con la crisi personale di Jackie, ragazza madre, e il 2010, con il giovane T.C., sopravvissuto all’uragano Katrina, appena uscito di prigione e in procinto di diventare padre. Questi tre personaggi ci vengono presentati, nelle loro fragilità e paure, uno accanto all’altro, come tre estranei, mentre invece – l’abilità della scrittrice sta nel lasciare che il lettore lo scopra da sé – sono uniti da un legame di sangue: Evelyn è la madre di Jackie che, a sua volta, è la madre di T.C. Questa consapevolezza porta...

  • Tipo: Blog
    Mer, 25/09/2019 - 10:30

    Una serie di personaggi davvero autentici. “La ragazza con le parole in tasca” di Anna DaltonFresco di stampa, tra le ultime uscite in libreria spicca La ragazza con le parole in tasca, di Anna Dalton, edito da Garzanti. Secondo volume della trilogia iniziata l’anno scorso con L’apprendista geniale, romanzo che ha fatto parlare di sé, conteso dalle maggiori case editrici.

    Va detto che Dalton nasce come attrice: i più la ricorderanno come la scatenata Cordelia nella serie tv targata Rai 1 L’allieva, tratta dai romanzi di Alessia Gazzola con protagonista Alessandra Mastronardi (si attende la terza stagione per la prossima primavera).

    Anna Dalton ha regalato alla protagonista, Andrea Doyle, i suoi capelli rossi e le origini irlandesi (oltre alle sue iniziali), e non mi sorprenderei di scoprire una parentela, magari alla lontana, con Cordelia. Per chi non avesse letto il primo volume, la presento: Andrea ha diciannove anni, una...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.