Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Fulvia Mezi

  • Tipo: Blog
    Mer, 24/06/2020 - 12:30

    Riscoprire Guido PioveneIn pochi si ricordano di Guido Piovene (1907-1974), eppure lo scrittore vicentino è stato protagonista della scena letteraria per lungo tempo: dagli esordi su riviste del calibro di «Solaria» e «Campo di Marte» alla frequentazione del «Bar delle Giubbe Rosse» a Firenze fino alla vittoria del Premio Strega nel 1970 con Le stelle fredde.

    Suo mentore è stato Giuseppe Antonio Borgese, critico letterario e scrittore anch’egli (la sua opera più nota è il romanzo con protagonista l’inetto Rubè), difensore di altri talenti incompresi, come, ad esempio, Federigo Tozzi.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Piovene ha esordito nel 1931 con la raccolta di racconti La vedova allegra, dedicato proprio al suo maestro, al quale era così affezionato da prendersi “due bastonature” per difenderlo da un’aggressione fascista: «A G.A. Borgese dedico questo mio primo, poverissimo libro […]». I sei racconti sono incentrati sull’...

  • Tipo: Blog
    Mer, 17/06/2020 - 12:30

    Dalla rabbia alla calma. “Il paradiso per sottrazione” di Daniele TrovatoPer la casa editrice indipendente viterbese Alter Ego, nella collana Specchi, è uscito lo scorso marzo Il paradiso per sottrazione di Daniele Trovato.

    L’autore, classe 1976, è uno speaker e autore radiofonico per il collettivo da lui co-fondato Guerriglia Radio, ed è molto attivo su Twitter, dove commenta i fatti salienti del giorno. La sua prima opera, Ali e Corazze, è stata pubblicata dalla casa editrice Autodafé edizioni nel 2011. Ha partecipato anche a molti contest letterari (ha vinto il concorso Racconti Mondiali nel 2014 con il racconto La scomparsa di Valseca). Nello stesso anno, ha pubblicato la raccolta di racconti Filosofavole, edita da Smasher, dal quale ha tratto il romanzo breve Valpurga (2017), che, nello stesso anno, ha debuttato al Teatro di Tor Bella Monaca.

    Tornando alla sua ultima uscita, il protagonista, Marco Bezzi, ci viene presentato, all’inizio...

  • Tipo: Blog
    Lun, 06/04/2020 - 10:30

    L’affresco delle nostre ipocrisie. “La forza della natura” di Antonio LeottiLo sceneggiatore Antonio Leotti, vincitore di tre David di Donatello, due nastri d’argento e quattro Ciak d’oro, noto per aver scritto a quattro mani con Luciano Ligabue Radiofreccia (1998), ma anche la sceneggiatura de Il partigiano Johnny, film di Guido Chiesa uscito nelle sale ormai venti anni fa, è anche saggista e scrittore (il suo esordio è avvenuto con Il giorno del settimo cielo, pubblicato nel 2007 da Fandango). L’ultima uscita è dello scorso febbraio, La forza della natura, edito da Marsilio.

    Protagonista è Anna, giovane vedova («una o è vedova, o è una ragazza», come dice lei stessa) che si trova, lei sola, a ereditare una bella fortuna, che va sommata alla ricchezza che ha ereditato dal padre, signorotto del paese.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Leotti,...

  • Tipo: Blog
    Mer, 19/02/2020 - 11:30

    Dino Risi raccontato dal figlio MarcoÈ uscito il 4 febbraio per Mondadori, collana Strade Blu, Forte respiro rapido. La mia vita con Dino Risi di Marco, secondogenito dell’indimenticato regista, del quale ha seguito le orme (ad esempio, ha curato lo scorso anno la regia della fiction Rai L’Aquila – Grandi Speranze), come del resto il fratello maggiore Claudio.

    In quest’opera autobiografica l’autore, in cinquantuno capitoli condensa il suo percorso accanto al padre, riuscendo nella delicata impresa di renderci partecipi. Per la mia generazione, quella degli ultimi figli del Novecento, Dino Risi rappresenta solo, per i più fortunati, un nome da libro di storia. Ben venga dunque quest’opera, che ci proietta indietro di molti anni, e ci permette di conoscerlo come se l’avessimo ospitato nel nostro salotto per un caffè.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    La prima cosa che mi ha colpito è il titolo...

  • Tipo: Blog
    Mar, 28/01/2020 - 11:30

    L’incantesimo di Dante. Il Canto XXXII dell’InfernoChé gran disio mi stringe di savere

    Se ‘l ciel li addolcia o lo ‘nferno li attosca

    (If., canto VI, vv. 83-84)

     

    Un trait-d’union che unisce le tre Cantiche della Commedia è certamente la passione di Dante per la politica, le vicende interne alla sua Firenze, di cui è stato anche protagonista, quando venne nominato priore. Nel Canto VI dell’Inferno si premura di chiedere al concittadino Ciacco,punito tra i golosi, un parere sulla situazione di Firenze, che il dannato gli profetizza ormai prossima alla guerra civile tra guelfi bianchi e neri. Non solo: Dante vuole sapere dove incontrerà i fiorentini del passato, quelli di cui conosce e ammira le gesta. La risposta di Ciacco lo spiazza: «Ei son tra le anime più nere». E infatti  troverà, scendendo sempre di più nel “doloroso ospizio”, Farinata degli Uberti, a lui “avverso” perché ghibellino, ma che sempre si è distinto come difensore di...

  • Tipo: Blog
    Gio, 02/01/2020 - 09:30

    Difesa della libertà. “Fuga di morte” di Sheng KeyiNon è facile inquadrare il romanzo di Sheng Keyi, Fuga di morte, pubblicato da Fazi Editore lo scorso novembre e tradotto da Eugenia Tizzano. Protagonista è Yuan Mengliu, un chirurgo con alle spalle un passato difficile da dimenticare. Yuan, affetto da «artrite spirituale», ama prendersi cura del suo corpo, «non ha ideali né ulcere», e ha però, come apprendiamo in un secondo momento, un solo grande amore: la giovane Qu Zi.

    Il romanzo è ambientato nella Cina del futuro, nella città di Beiping. Unica data a noi nota è il 2039. Uno strano avvenimento fa da spartiacque e cambia per sempre la vita di Yuan: un enorme escremento a forma di pagoda appare, da un giorno all’altro, nella Piazza Rotonda, al centro della città. Il giovane Yuan è impiegato, come i suoi amici, nell’Ufficio della Saggezza, è un poeta discretamente famoso e suona lo xun, una sorta di flauto, unico baluardo rimasto della sua famiglia di origine....

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.