In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Elena Ramella

  • Tipo: Blog
    Lun, 14/10/2019 - 10:30

    Una donna che lotta per i suoi sogni. “Company Parade” di Margaret Storm JamesonCompany Parade è l’ultimo romanzo di Margaret Storm Jameson, uscito in Italia quest’autunno con Fazi Editore. Ambientato subito dopo la fine della Grande Guerra, in una Londra ancora prostrata e abbattuta, il romanzo segue le vicende di una giovane e intraprendente donna, Hervey Russel.

    Hervey se n’è andata dallo Yorkshire per raggiungere la capitale. Non ha con sé un soldo ma ha forza di volontà e coraggio da vendere. Lavora in un’agenzia pubblicitaria e sogna di scrivere un romanzo. Nella Londra del 1918 Hervey è una donna sola in un mondo di uomini. Le difficoltà sono tante e sono ovunque, ma non basteranno a tarparle le ali.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    Se da un lato Company...

  • Tipo: Blog
    Lun, 16/09/2019 - 12:30

    Un potente personaggio femminile. “La moglie del rabbino” di Chaim GradeChi è la vera tessitrice della trama del romanzo di Chaim Grade, La moglie del rabbino (Casa Editrice Giuntina, traduzione di A. L. Callow), lo si capisce sin dal titolo: è proprio lei, Perele, la moglie del rabbino, il punto di partenza dell’azione, il motore della storia, colei che fa accadere le cose più o meno a suo piacere.

    Perele è la figlia di un famoso rabbino e deve sposare un uomo degno del suo rango. Quando sembra aver trovato lo sposo giusto, il brillante studioso Moshe Mordechai, viene abbandonata prima delle nozze. Dopo poco tempo sposa il rabbino di una piccola città, un uomo tranquillo, modesto, intelligente, Uri Zvi. Dal matrimonio nascono tre figli, due maschi e una femmina. Il tempo passa, Perele e Uri Zvi invecchiano e diventano nonni. La vita della rebetsin di Graypeve scorre in superficie calma, placida, tranquilla, eppure in profondità qualcosa non ha mai smesso di muoversi e di agitarsi: il rifiuto da parte di Moshe Mordechai. Sarà...

  • Tipo: Blog
    Mar, 27/08/2019 - 12:30

    Jean Cocteau e la “difficoltà d’essere”Jean Cocteau nasce il 5 luglio 1889 a Maisons–Lafitte in una famiglia in cui la musica è forse la cosa più importante. Fin da piccolo Jean vive tra ricevimenti musicali, concerti e spettacoli alla Comédie française. A sedici anni pubblica la sua prima raccolta di poesie, La Lampe d’Aladin. Poco dopo seguiranno Le Prince Frivole e La Danse de Sophocle. Ma presto rinnegherà la troppo facile Lampe d’Aladin ed entrerà nella sua prima fase “reazionaria”.

    Durante gli anni d’oro dei balletti russi di Diaghilev, Cocteau farà infatti parte del gruppo insieme a Stravinskij e Nijinskji; seduto in prima fila durante la prima sconvolgente rappresentazione de Le Sacre du printemps, Cocteau...

  • Tipo: Blog
    Gio, 08/08/2019 - 12:30

    I diari di Nijinsky, tra danza e folliaVaslav Nijinsky: uno dei nomi più importanti della storia della danza. A soli diciotto anni entrò nella compagnia del teatro Mariinskij, incontrò Sergej Djagilev e iniziò a girare il mondo. Ancora giovanissimo si esibì sulle coreografie di Michel Fokine e sulle musiche di Tchaikovskij, fino a produrre tre balletti suoi: Il pomeriggio di un fauno su musica di Debussy, Jeux e la Sagra della Primavera su musica di Stravinskij. Un genio, un talento, un fuoco inestinguibile, una passione e una presenza scenica senza eguali. Ma cosa si celava dietro questa personalità bizzarra, stravagante, eccentrica eppure così fragile? Schizofrenia, paranoia, esaurimenti nervosi. Follia.

    Tra il 1918 e il 1919, in attesa della fine della guerra, Nijinsky tenne un diario, pubblicato in Italia da Adelphi nella traduzione di G. Luzzani. Scriveva per ore e ore al giorno, senza pause, in maniera...

  • Tipo: Blog
    Mar, 25/06/2019 - 12:30

    Sesso e desiderio in “Tropico del Cancro” di Henry MillerTropico del Cancro di Henry Miller esce nel 1934, e fa subito scandalo: si tratta infatti di un libro in cui i temi centrali sono il sesso e il desiderio. I personaggi creati da Miller, passionali, sboccati, violenti e volgari sembrano opporsi nettamente alla mentalità puritana dell’America di quegli anni, prendendo le mosse dall’ambiente libertino della Parigi del ventesimo secolo; lì non solo il sesso e il desiderio sono accettati, ma sono anche incoraggiati dall’ambiente immerso nel fermento degli anni del modernismo.

    Tropico del Cancro è il racconto di continue esperienze sessuali, di tutti i tipi e generi, narrate con un linguaggio esplicito, senza ornamenti né abbellimenti. E proprio con la crudezza, con l’immediatezza delle immagini, Miller entra in un territorio non ancora esplorato in precedenza: in ...

  • Tipo: Blog
    Lun, 17/06/2019 - 12:30

    “La lavoratrice” di Elvira Navarro, la psicosi della società moderna«[…] un presente che era più disperato del presente di chiunque altro, perché io non speravo in nulla di meglio di quanto stavo vivendo, e quanto stavo vivendo nemmeno lo volevo.»

     

    La lavoratrice, protagonista dell’omonimo romanzo di Elvira Navarro (edito da LiberAria nella traduzione di Sara Papini) è Susana, una giovane e misteriosa donna che condivide un piccolo appartamento con Elisa; un modo come un altro per riuscire a pagare l’affitto e per dimezzare le spese, ma non solo. Ben presto tra le due donne s’instaura un dialogo, frammentato, sconclusionato, alienante, al limite del delirio. Susana racconta, ma fino a che punto Elisa può credere alle sue parole? Ci sono troppe cose che non combaciano, troppe stranezze. Susana ed Elisa sono entrambe sole, sebbene sotto lo stesso tetto, le loro conversazioni non sono dei veri scambi, sono dei racconti scoordinati che hanno bisogno di uscire dai loro corpi....

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.