In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Gianluca Garrapa

  • Tipo: Blog
    Lun, 04/11/2019 - 11:30

    Una storia sbagliata. “La seconda porta” di Raul MontanariLa seconda porta è il nuovo romanzo di Raul Montanari pubblicato da Baldini+Castoldi nel 2019.

    Milo Molteni fa del suo lavoro di pubblicitario una battaglia sociale. Milo è fortemente attratto dalle donne: a malincuore si è separato da Elisa e ora ha conosciuto Vera della quale si è innamorato. Ha da poco acquistato l’appartamento sopra il suo, dopo la morte dei proprietari, gli anziani Mattei. Una porta rossa collega l’appartamento dei Mattei al locale della spazzatura al piano terra: attraverso questo passaggio, il ragazzino egiziano Adam s’introdurrà nell’appartamento e darà avvio a una vicenda intricata, carica di colpi di scena e commovente, che cambierà la vita del protagonista…

     

    «A me risulta che l’e-book non abbia spostato di un millimetro il mercato del libro. Magari la crisi del libro fosse colpa dell’e-book, che qui da noi vende pochissimo. L’e-book, se mai decollasse in Italia, sarebbe la salvezza dell’editoria.» Milo Molteni e Pietro Carminati sono i fondatori dell’agenzia...

  • Tipo: Blog
    Lun, 14/10/2019 - 12:30

    Il gioco del desiderio. “Il giro del mondo in 18 amori” di Marco InnocentiIl giro del mondo in 18 amori è il nuovo lavoro di Marco Innocenti pubblicato da Avagliano editore, nella collana “I corimbi”. Diciotto racconti per diciotto luoghi sparsi per il mondo, da Pisa all’Avana, da Salvador a Genova, da Scandicci a Los Angeles, che hanno come denominatore comune l’amore, l’erotismo, la musica e i paesaggi.

    Ma anche di scrittura si parla, del potere della scrittura: «Tanti anni fa, giovane e ingenuo, credevo che la scrittura avesse un potere assoluto», con riferimenti espliciti a uno dei maestri indiscussi della letteratura, John Fante, e con operazioni metatestuali, rinvii ad altri romanzi dello stesso autore. Interessante come, poi, nell’ultimo racconto (Varadero, Fine dell’illusione), un personaggio, l’amico e coinquilino Bodoni, «Non potevo crederci. Bodoni, il mio amico fraterno Bodoni…», riappaia per l’ultima volta, dopo l’entrata in scena nel primo racconto (L’...

  • Tipo: Blog
    Mar, 10/09/2019 - 10:30

    La sofferenza per la morte di un fratello. “La morte bianca” di Eugenia RicoLa morte bianca è un romanzo della scrittrice spagnola Eugenia Rico tradotto da Sebastiano Gatti per Elliot. Scorrevole e denso, affronta il tema dell’amore fraterno attraverso la voce narrante di una donna che ha perso il proprio fratello, Germán Rodríguez Olvidado, di un anno più piccolo, morto annegato all’età di sedici anni. L’amore che lega sorella e fratello è proprio quel puro sentimento platonico raccontato con una prosa fotografica. Potrebbe sembrare un mémoir, eppure è qualcosa di più intimo e riflessivo. La voce narrante della sorella rivela il legame che l’ha unita al fratello e si lascia anche andare a riflessioni intorno al senso della vita. Gli affetti familiari, gli amori giovanili, il trascorrere di epoche, dai bisnonni ai nonni, ai genitori, sono dipinti con precisione e scioltezza. Brevi ritratti di un tempo passato che, sebbene facciano percepire una malinconia di cose che sarebbero potute avvenire e non sono mai state, non indugia mai nel vittimismo, o nella...

  • Tipo: Blog
    Mar, 06/08/2019 - 12:30

    Gli oggetti del destino. “Talib, o la curiosità” di Bruno TosattiTalib, o la curiosità è il romanzo d’esordio di Bruno Tosatti pubblicato da Tunué nella collana Romanzi, e finalista al Premio Calvino 2018: Talib, come si legge nella prefazione, è la quarta di sette storie narrate durante la settimana prima delle nozze della principessa di Babilonia. Il romanzo è una fiaba che racconta la classica quête, la ricerca di qualcuno o qualcosa, ed è ambientato in un mondo fantastico, di cui l’Autore ci informa nelle note a piè di pagina, attraverso una struttura rizomatica che intreccia i destini dei personaggi in una struttura semplice e lineare. Il finale non è però, per fortuna, il classico lieto fine. E la fiaba si ribalta in un dispositivo narrativo profondamente maturo e desiderante.

     

    In questo romanzo il reale viene amplificato e deformato in una cosmologia non euclidea (à la Lobacevskij) e i passaggi tra le sfere ricordano moltissimo dei salti quantici. Non città e luoghi immaginari, ma luoghi e nomi reali, «Arequipa», «Tagaste» (la città di Sant’Agostino...

  • Tipo: Blog
    Lun, 29/07/2019 - 12:30

    Premio Campiello 2019 – Intervista a Paolo ColagrandeLa vita dispari, il nuovo romanzo di Paolo Colagrande pubblicato da Einaudi, è tra i cinque finalisti del Premio Campiello 2019: la trama è semplice quanto ben scritta con continue piacevoli digressioni, dosando i punti di vista che la voce narrante mette in scena attraverso le parole delle fonti che raccontano la vita del protagonista Buttarelli, la cui storia, dall’infanzia alla vecchiaia, è farcita di cadute, innamoramenti, matrimoni, fallimenti, dagli anni a cavallo della rivoluzione sessuale fino. E succede anche, colpo di scena finale, che Buttarelli decida di… non ve lo dico: il resto è consegnato al mistero, diceva Gualtieri.

     

    «Qui invece siamo ancora alle porte della rivoluzione sessuale, che stava per scoppiare, dove l’unica tecnologia di comunicazione generalmente acquisita era il citofono»: lo straniamento avviene perché, nel continuo gioco di memoria della voce narrante, ci troviamo in un mondo dove non esistono ancora cellulari e pc, e la vita del ragazzino, stranissimo...

  • Tipo: Blog
    Gio, 18/07/2019 - 12:30

    Vero come una favola. “Una merce molto pregiata” di Jean-Claude GrumbergUna merce molto pregiata è una storia scritta da Jean-Claude Grumberg per Guanda (traduzione di S. Sichel).

    La verità sconvolgente dello sterminio nazista raccontata con una scrittura emozionante e particolare. Lo scrittore francese principia il romanzo rivolgendosi direttamente al lettore e lo coinvolge, conducendolo dentro la favola: c’erano un bosco e un treno misterioso che lo attraversava partito da Drancy. Sul palcoscenico immaginario delle pagine: il padre di una famiglia ebrea che deve sacrificare uno dei due gemelli, Henry e Rose, nati qualche mese prima, e una povera boscaiola, che non può avere bambini.

    L’andamento della narrazione è altalenante, e alterna il punto di vista della vecchia, l’ambiente del bosco, della natura, capitoli lunghi e descrittivi, a passaggi brevi in cui si racconta lo spazio della cultura nazista, gli ambienti angusti del campo di sterminio. Da un lato la Madre del bosco, del desiderio sano che alleva e cura, e dall’altro il...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.