Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Marcella Rizzo

  • Tipo: Blog
    Gio, 20/02/2020 - 11:30

    Jack London, il figlio del lupo, nell’appassionato romanzo di Romana PetriFiglio del lupo di Romana Petri (Mondadori, 2020) è una storia affascinante e coinvolgente così come affascinante fu la vita del protagonista di questo bellissimo romanzo: Jack London.

    Romana Petri non si limita a raccontare la biografia del grande scrittore, ma va oltre, costruisce un romanzo intorno alla leggendaria figura di Jack London, un uomo straordinario, protagonista di avventure incredibili, di amori intensi e travagliati, di sfide al limite dell’umano. Un uomo che nella vita svolse svariati mestieri, dal pescatore clandestino di ostriche al cacciatore di foche, dal pugile al cercatore d’oro, che fece della propria vita una leggenda inseguendo sempre i suoi ideali, animato da un’incrollabile e feroce passione politica.

    In tutta la sua carriera di scrittore scrisse oltre cinquanta libri e probabilmente è ancora l’autore americano più tradotto all’estero. Bello e dallo sguardo azzurro fu sempre ammirato e amato dalle donne che...

  • Tipo: Blog
    Lun, 03/02/2020 - 11:30

    A caccia degli scrittori. “Vite scritte” di Javier MarìasVite scritte di Javier Marìas (Einaudi, traduzione di Glauco Felici) è un omaggio dell’autore agli scrittori che più ha più  amato e al tempo stesso un elogio dei libri e della letteratura in genere.

    L’intento di Javier Marías è quello di trattare e di proporci gli scrittori non come autori bensì come personaggi animati da passioni intense, vittime di ossessioni, particolari curiosi, uomini e donne imprevedibili le cui abitudini ci fanno sorridere o ci stupiscono. Particolari spesso trascurati a favore delle loro grandi opere. Il libro è corredato dalle fotografie degli autori, immagini color seppia di un passato che non è mai passato ma che rivive nei loro sguardi, nelle loro pose, nei loro sorrisi accennati.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    La scelta e l’ordine di apparizione degli autori sono arbitrari ma Marìas si impone...

  • Tipo: Blog
    Gio, 19/12/2019 - 11:30

    Un grande gioco caleidoscopico. “Secondo Josh” di Lorenzo FusoniIn Secondo Josh (Golem edizioni, 2019) Lorenzo Fusoni ripropone il giovanissimo e geniale personaggio già visto in Il libro di Josh uscito nel 2017 sempre per Golem edizioni.

    Secondo Josh è una storia paradossale in cui la narrazione si dipana, ma spesso si aggroviglia tra personaggi surreali, primi fra tutti gli stessi protagonisti: Josh appunto e Marius, due bambini di nove anni che in realtà non hanno alcuna caratteristica dei bambini della loro età. Josh è un genio della speculazione finanziaria, calcolatore e manipolatore, colto (a un certo punto del libro viene descritto mentre sta leggendo Ada o Ardore di Vladimir Nabokov e interrotto dal padre si lancia in un’invettiva contro la rassicurante generalizzazione preconfezionata del lettore che si ferma all’apparenza consolidata e all’opinione più comune e generale), Marius è invece un novello paladino che combatte i soprusi e le ingiustizie e ama travestirsi da supereroe e prendere parte alle inchieste e alle...

  • Tipo: Blog
    Ven, 22/11/2019 - 11:30

    Alla ricerca del sentimento della lingua, con Luca Serianni e Giuseppe AntonelliIl sentimento della lingua di Luca Serianni e Giuseppe Antonelli (Il Mulino, 2019) ha la forma di una intervista – frutto di quattro lunghe e piacevoli chiacchierate – del linguista Giuseppe Antonelli a Luca Serianni, storico della lingua italiana, socio dell’Accademia della Crusca e dell’Accademia dei Lincei nonché vicepresidente della Società Dante Alighieri e autore di una delle più diffuse grammatiche scolastiche.

    Cosa significa innanzitutto «sentimento della lingua»? Ferdinand de Saussure, linguista e semiologo svizzero, uno dei fondatori della linguistica moderna e in particolare di quella branca conosciuta con il nome di strutturalismo, lo considerava la chiave del rapporto tra lingua individuale e regole della lingua come strumento sociale; quella sensibilità nei confronti della lingua nazionale che Serianni riconduce al concetto di «fedeltà linguistica».

    La lingua che usiamo rivela la nostra visione delle...

  • Tipo: Blog
    Lun, 28/10/2019 - 09:30

    Tra Kafka e Stephen King. “Il testamento dell’uro” di Stéphanie HochetIl testamento dell’uro di Stéphanie Hochet (Voland – traduzione di Roberto Lana) riconferma l’abilità della scrittrice a mescolare toni e ritmi così come aveva fatto in Sangue nero, Elogio del gatto e Un romanzo inglese. Questa volta a sorprendere il lettore non è solo la storia in sé ma l’evolversi della stessa in un crescendo sempre più inquietante e tragico.

    La protagonista è una scrittrice che viene invitata a prendere parte a un festival letterario nel sud della Francia. Nella cittadina di Marnas, luogo incantevole immerso nel verde e nella tranquillità, viene ospitata da una strana coppia di coniugi il cui comportamento nonostante sia gentile e premuroso sembra nascondere qualcosa di inquietante. A questi si aggiunge il sindaco del paesino, Vincent Charnot, amante della caccia e del Medioevo nonché della tassidermia, tanto da aver messo in piedi un museo di animali imbalsamati. La tassidermia è anche uno degli argomenti che la scrittrice...

  • Tipo: Blog
    Mar, 17/09/2019 - 10:30

    Liberarsi dalla schiavitù del possesso. “Fame” di Knut HamsunFame di Knut Hamsun (in norvegese Sult) fu pubblicato nel 1890 e diede al suo autore fama internazionale. Fu tradotto in quarantasette lingue e in Italia apparve nel 1921, nella traduzione di Federigo Verdinois per l’editore Giannini di Milano, poi ripubblicato più di recente da Adelphi (traduzione di E. Pocar) e dalle Edizioni Clandestine (traduzione di C. Kolbe).

    Knut Pedersen (vero nome di Knut Hamsun) nasce nel 1859 a Lom-Gudbrandsdalen, nel sud della Norvegia, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Hammarøy nella provincia del Nordland, al largo delle Isole Lofoten e al di là del Circolo polare artico, una patria da lui sempre amata e che sarà lo sfondo di tutta la sua opera. A nove anni viene affidato a uno zio puritano, predicatore, cultore della teologia moralizzante e proprio per sfuggire alla rudezza e alla brutalità di questo predicatore evangelico che picchia per il bene di Dio nel giovane Hamsun nasce il desiderio di “vagabondare”, di sperimentare la vita in tutte le sue forme.

    ...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.