In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Tutti i contenuti di Marcella Rizzo

  • Tipo: Blog
    Mar, 17/09/2019 - 10:30

    Liberarsi dalla schiavitù del possesso. “Fame” di Knut HamsunFame di Knut Hamsun (in norvegese Sult) fu pubblicato nel 1890 e diede al suo autore fama internazionale. Fu tradotto in quarantasette lingue e in Italia apparve nel 1921, nella traduzione di Federigo Verdinois per l’editore Giannini di Milano, poi ripubblicato più di recente da Adelphi (traduzione di E. Pocar) e dalle Edizioni Clandestine (traduzione di C. Kolbe).

    Knut Pedersen (vero nome di Knut Hamsun) nasce nel 1859 a Lom-Gudbrandsdalen, nel sud della Norvegia, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Hammarøy nella provincia del Nordland, al largo delle Isole Lofoten e al di là del Circolo polare artico, una patria da lui sempre amata e che sarà lo sfondo di tutta la sua opera. A nove anni viene affidato a uno zio puritano, predicatore, cultore della teologia moralizzante e proprio per sfuggire alla rudezza e alla brutalità di questo predicatore evangelico che picchia per il bene di Dio nel giovane Hamsun nasce il desiderio di “vagabondare”, di sperimentare la vita in tutte le sue forme.

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 10/09/2019 - 12:30

    Un indimenticabile personaggio femminile. “Marie la strabica” di Georges SimenonMarie la strabica di Georges Simenon fu scritto nel 1952 quando l’autore si trovava a Lakerville nel Connecticut e pubblicato l’anno successivo. Ora ritorna in libreria pubblicato da Adelphi nella bella traduzione di Laura Frausin Guarino.

    Georges Simenon è stato definito da André Gide «il più grande romanziere di tutti, il più vero romanziere che abbiamo nella letteratura francese» ed effettivamente la sua capacità di scrittura e i suoi personaggi dalla forza letteraria dirompente non possono che avallare questa affermazione.

    Apparentemente i personaggi di Simenon sono individui di poco spessore, mediocri, provinciali e abitudinari, ossessionati dal senso del proprio fallimento, ma allo stesso tempo diversi fra loro per esperienze e vissuto tanto che nei suoi romanzi si ha l'impressione che sia il personaggio a fare la storia, che sia lui a guidare lo scrittore nel filo della narrazione....

  • Tipo: Blog
    Gio, 01/08/2019 - 10:30

    Il coraggio e la forza di esporsi. “Nel silenzio delle nostre parole” di Simona SparacoPer scrivere Nel silenzio delle nostre parole, Simona Sparaco, Premio DeAPlaneta 2019 (edito da DeAPlaneta Libri) si è ispirata all’incendio che nel 2017 distrusse la Grenfell Tower di Londra e nel quale morì anche una ragazza italiana, Gloria Trevisan.

    Sono le 23.41 del 23 marzo, da un appartamento vuoto di un condominio del quartiere Kreuzberg a Berlino, a causa del cortocircuito del frigorifero le fiamme cominciano a distruggere tutto ciò che trovano e rapidamente si propagano lungo i quattro piani dell’edifico. L’incendio nella sua furia divorerà tutto, vite, speranze, sogni, rimpianti di chi abita lì.

    In uno di quegli appartamenti c’è Alice, una giovane studentessa italiana che si trova a Berlino per l’Erasmus, che si è appena addormentata aspettando il ritorno di Matthias, un giovane artista dai capelli ossigenati che ama con una passione per lei nuova. A Tivoli vive la madre Silvana, vorrebbe...

  • Tipo: Blog
    Ven, 26/07/2019 - 10:30

    Un giallo di qualità. “Polvere d’agosto” di Hans TuzziTorna in libreria Hans Tuzzi (pseudonimo di Adriano Bon) con Polvere d’agosto (Bollati Boringhieri) la nuova avventura del commissario Norberto Melis già protagonista di altri dodici romanzi di successo fra cui Il Maestro della Testa sfondata, La belva nel labirinto, Un enigma del passato

    In Polvere d’agosto il commissario Melis deve indagare su un duplice omicidio avvenuto in una villa del quartiere Maggiolina a Milano che vede coinvolto un noto e stimato studioso di esoterismo, il professore Bernardo Docci d’Orni, e il suo tuttofare Bruno Mazzone. La situazione è complicata: una serie di elementi legano questo duplice omicidio ad alcuni noti personaggi della borghesia milanese nonché ad altri personaggi che vivono nel complesso periferico delle Torri Zingales. In quel complesso un mese prima era stato abbandonato un pacco con duecento grammi di cocaina del quale se ne era appropriato un rigattiere, il “Gragna”, trovato poi cadavere a Ferragosto. Il legame tra i due omicidi non è così immediato, ma Melis riuscirà a trovarlo. L’...

  • Tipo: Blog
    Ven, 17/05/2019 - 12:30

    La storia del Petrolchimico di Porto Marghera. “Cracking” di Gianfranco BettinLa vicenda del Petrolchimico di Porto Marghera ritorna nel nuovo romanzo di Gianfranco Bettin, Cracking (Mondadori) che racconta una lunga storia di lotte sociali e personali attraverso vari personaggi tra cui spicca Celeste Vanni.

    Celeste è un operaio ormai in pensione che deve il suo nome alla passione del padre per l’opera lirica, soprattutto per l’Aida. “Celeste Aida” è l’aria che ama di più e Aida sarebbe stato il suo nome se fosse nato femmina. Una notte Celeste si arrampica sulla ciminiera più alta della zona industriale e portuale e da lassù, mentre il suo sguardo spazia fino al profilo di Venezia illuminata dalle luci, la sua mente comincia un percorso a ritroso illuminato dalla fiamma violacea della combustione di etilene e propilene che implacabile, un tempo, usciva dalla ciminiera. Per raggiungere la ciminiera ha attraversato la campagna ormai inselvatichita dove le rovine degli impianti si stagliano come ossa spolpate dal tempo. L’aria...

  • Tipo: Blog
    Mar, 23/04/2019 - 10:30

    Il lato oscuro del Salento. “Pizzica Amara” di Gabriella GenisiPizzica amara (Rizzoli, 2019), l’ultimo romanzo di Gabriella Genisi, ci regala una nuova ambientazione e un nuovo personaggio.

    Il commissario Lolita Lobosco, la famosa detective barese dei precedenti libri di Genisi, cede per un momento il passo alla salentina Chicca Lopez, giovane maresciallo dei carabinieri.

    Il Salento fa da scenario a questa prima indagine, un Salento che non è solo paesaggio da cartolina costruito a uso e consumo dei turisti che d’estate affollano spiagge e piazze inondate dal sole, ma è un Salento più oscuro e profondo, fatto di rituali, di patti con il diavolo, di magia. Ed è proprio in questo Salento più oscuro che Chicca deve “scendere”, quasi un viaggio nell’Inferno dove l’Inferno non è un luogo, ma la scoperta che il Male è più vicino a noi di quanto si creda.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.