In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Michele Larotonda

  • Tipo: Blog
    Gio, 09/07/2020 - 10:30

    “I colpevoli” raccontati da Andrea PomellaLa famiglia è sempre stata oggetto d’ispirazione tra gli scrittori. È accettabile pensare che, almeno all’inizio della propria carriera, quando ci s’imbatte per la prima volta di fronte al famigerato e temuto foglio bianco, ci si lasci ispirare da quello che conosciamo meglio. Il nucleo familiare è lo scenario che meglio conosciamo, è luogo in cui ci si confronta, si litiga, si discute e nel caso degli scrittori ci si ispira. Infatti, nella maggior parte dei romanzi, prendere spunto da episodi autobiografici è una cosa naturale, scrivere delle proprie esperienze, romanzare su cose fatte, vissute, direttamente o indirettamente, permette allo scrittore di coinvolgere il lettore e di catturare la sua attenzione fino all’ultima pagina.

    Da questa considerazione mi vengono in mente romanzi immortali come Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, Il giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani e cito solo questi due, ma potrei fare un elenco infinito.

    Andrea Pomella è uno scrittore romano che ha iniziato la propria carriera scrivendo monografie su Caravaggio,...

  • Tipo: Blog
    Lun, 06/04/2020 - 12:30

    Il segreto tra un uomo e una donna. “Confidenza” di Domenico StarnoneSi vive di scrittura in Italia? Ci sono scrittori che si limitano a scrivere i loro romanzi e grazie questi riescono a vivere, insomma per usare una frase banale: riescono a portare a casa la pagnotta? In alcuni casi sicuramente, in altri ci sono autori, affermati e non, che per arrivare alla fine del mese devono svolgere altri mestieri a volte inerenti il mondo della scrittura e a volte no.

    Senza fare nomi, ci sono autori che, tra un romanzo e un altro, scrivono per riviste letterarie, per riviste mediche e in alcuni casi svolgono mestieri che solo trasversalmente sono affini al mondo della scrittura, come ad esempio l’insegnante.

    La figura dell’insegnante è sempre stata vista come una figura un po’ strana. In particolar modo quelli che insegnano italiano perché da questa categoria ci si aspetta sempre che siano persone con una grande capacità a usare la lingua italiana, istrioni di una letteratura mancata, scrittori che non sono riusciti ad affermare la loro arte e così via dicendo. Eppure non è sempre così...

  • Tipo: Blog
    Lun, 17/02/2020 - 09:30

    Una piacevole sorpresa. “Solo per vederti felice” di Rosario PellecchiaChe cosa spinge un affermato professionista a cimentarsi in altre forme artistiche? Mi spiego meglio, perché un regista decide, a un certo punto della propria carriera, di pubblicare dei romanzi? Perché succede anche il contrario? È un argomento che spesso ho affrontato su queste pagine, forse perché personalmente sono molto affascinato da professionisti che non si accontentano di limitarsi a una sola forma artistica, ma preferiscono allargare il proprio campo visivo che gli permette di misurarsi con un pubblico ben diverso dal proprio.

    È stato il caso di Paolo Sorrentino (autore di ben due romanzi), c’è stato Niccolò Ammaniti che dalla pagina scritta è passato dietro la cinepresa per la sua prima fiction e anche il compianto Giorgio Faletti, prima di diventare un autore di best seller, era noto soprattutto per il personaggio di Vito Catozzo.

    Nel mondo della radio, sono tanti i nomi, più o meno noti, che si sono cimentati con la pagina scritta e non sto parlando di...

  • Tipo: Blog
    Lun, 20/01/2020 - 11:30

    Una storia che non lascerà indifferenti. “Lo stato dell’unione” di Nick HornbyFinché morte non ci separi, questa è una delle tante formule pronunciate durante il rito del matrimonio, ma ancora oggi è valida questa promessa? Quanti sono i novelli sposi che ci credono ancora fermamente a questa formula, quanti la mantengono fino al giorno in cui moriranno?

    Pochi, molto pochi. Non è cinismo, è la realtà dei fatti e anche i dati Istat lo dicono. In Italia si stima che un matrimonio duri circa in media quindici anni e che in dieci anni i divorzi sono aumentati del 68%. Un dato preoccupante perché, nel momento in cui trovi la persona “giusta”, il tuo sogno è di restare al suo fianco tutta la vita, costruire la propria casa, avere dei figli, una vita sociale e lavorativa appagante, eppure non è così per tutti. Le ragioni sono svariate: diversi punti di vista, vita sessuale non appagante, tradimenti, aspettative diverse. Poi negli ultimi anni è stato introdotto il divorzio breve, perché, se fino a qualche tempo fa, una coppia si separava, dovevano passare circa tre anni per...

  • Tipo: Blog
    Gio, 21/11/2019 - 11:30

    Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David NichollsIl 1997 è stato un anno molto particolare per il mondo, ma soprattutto per i sudditi di sua maestà Elisabetta II. È l’anno durante il quale in Gran Bretagna i New Labour di Tony Blair vincono le elezioni, inaugurando un nuovo percorso politico per gli inglesi. È l’anno in cui muore Lady Diana in un discutibile incidente stradale. È l’anno in cui gli Oasis conquistano il mondo con il loro immenso Be Here Now e, i Blur, con il loro album omonimo, sanciscono in qualche modo la morte del brit pop virando verso sonorità più indie.

    Charlie Lewis è il classico ragazzo inglese che nonostante abbia da poco terminato il suo percorso di studi e nonostante le novità che sta attraversando il suo paese, continua a vivere come se appartenesse alla generazione X tipica degli anni Novanta. Una generazione persa, disillusa, senza grandi prospettive. La sua carriera scolastica, seppur terminata con successo, è stata un’esperienza vissuta nell’anonimato e la sua vita familiare non è stata da meno con una madre scappata da casa e un padre inetto che cade...

  • Tipo: Blog
    Mar, 08/10/2019 - 12:30

    Segreti di famiglia in salsa francese. “Sentinella della pioggia” di Tatiana De RosnayLa famiglia, il nucleo familiare è sempre stato un argomento molto caro a scrittori e sceneggiatori.

    È davvero difficile non aver mai letto un libro o visto un film in cui non si parli di famiglie e di solito ci s’imbatte in lavori in cui questi nuclei familiari hanno sempre problemi, soluzioni da trovare e intrighi da risolvere, insomma per capirci è difficile trovare situazioni alla Mulino Bianco.

    C’è sempre qualcuno che nasconde segreti, qualcuno che dopo una vita, apparentemente integerrima, arriva alla fine che deve rivelare qualcosa che nessuno si aspettava. Altri che invece conducono una vita perfetta e sono sempre invidiati da tutti, ma che in realtà hanno sempre qualche tassello mancante per far sì che la loro vita sia davvero degna di questo nome.

    Da un lato posso capire che un libro debba avere per forza del pathos, del climax e altri tanti elementi che possano rendere il lavoro accattivante per catturare il...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.