Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Michele Larotonda

  • Tipo: Blog
    Gio, 21/11/2019 - 11:30

    Una piccola delusione. “Un dolore così dolce” di David NichollsIl 1997 è stato un anno molto particolare per il mondo, ma soprattutto per i sudditi di sua maestà Elisabetta II. È l’anno durante il quale in Gran Bretagna i New Labour di Tony Blair vincono le elezioni, inaugurando un nuovo percorso politico per gli inglesi. È l’anno in cui muore Lady Diana in un discutibile incidente stradale. È l’anno in cui gli Oasis conquistano il mondo con il loro immenso Be Here Now e, i Blur, con il loro album omonimo, sanciscono in qualche modo la morte del brit pop virando verso sonorità più indie.

    Charlie Lewis è il classico ragazzo inglese che nonostante abbia da poco terminato il suo percorso di studi e nonostante le novità che sta attraversando il suo paese, continua a vivere come se appartenesse alla generazione X tipica degli anni Novanta. Una generazione persa, disillusa, senza grandi prospettive. La sua carriera scolastica, seppur terminata con successo, è stata un’esperienza vissuta nell’anonimato e la sua vita familiare non è stata da meno con una madre scappata da casa e un padre inetto che cade...

  • Tipo: Blog
    Mar, 08/10/2019 - 12:30

    Segreti di famiglia in salsa francese. “Sentinella della pioggia” di Tatiana De RosnayLa famiglia, il nucleo familiare è sempre stato un argomento molto caro a scrittori e sceneggiatori.

    È davvero difficile non aver mai letto un libro o visto un film in cui non si parli di famiglie e di solito ci s’imbatte in lavori in cui questi nuclei familiari hanno sempre problemi, soluzioni da trovare e intrighi da risolvere, insomma per capirci è difficile trovare situazioni alla Mulino Bianco.

    C’è sempre qualcuno che nasconde segreti, qualcuno che dopo una vita, apparentemente integerrima, arriva alla fine che deve rivelare qualcosa che nessuno si aspettava. Altri che invece conducono una vita perfetta e sono sempre invidiati da tutti, ma che in realtà hanno sempre qualche tassello mancante per far sì che la loro vita sia davvero degna di questo nome.

    Da un lato posso capire che un libro debba avere per forza del pathos, del climax e altri tanti elementi che possano rendere il lavoro accattivante per catturare il...

  • Tipo: Blog
    Mer, 18/09/2019 - 12:30

    La forza dell’amicizia. “Ombre che camminano" di Marco PontiAltre volte, su queste pagine, ho scritto articoli che parlavano di pubblicazioni il cui autore non è uno scrittore di professione, ma un regista, un cantante, insomma lavori abbastanza distanti dal mondo della letteratura.

    Si sa, gli italiani sono un popolo di santi, poeti e navigatori e quindi molti di noi, almeno una volta nella vita, hanno avuto il desiderio di scrivere una storia, pubblicare un libro. Poi un po’ per pigrizia, un po’ perché è la vita, un po’ perché arrivare a una casa editrice non è cosa facile, tanti hanno smesso e altri hanno preferito tenere le proprie storie chiuse nel cassetto.

    I registi, in particolare, sono quelli più inclini ad arrivare a una pubblicazione letteraria, forse perché spesso il loro lavoro collima con quello dello sceneggiatore e quindi già abituati a inventare storie, creare intrecci e suspense. Paolo Genovese e Paolo Sorrentino, ad esempio, sono stati ultimamente dei casi letterari con i loro romanzi usciti di recente.

    ...
  • Tipo: Blog
    Lun, 19/08/2019 - 10:30

    Un ottimo condensato di mistero e intrigo. “Assassinio sul Naviglio”I romanzi, ma anche più in generale, le storie noir sono statisticamente le più vendute in Italia. Vuoi perché il mistero, l’intrigo affascina, vuoi perché sono storie che ci fanno immedesimare nell’eroe di turno che scopre l’arcano, che scioglie la matassa dell’intreccio, insomma per questi e tanti altri motivi, i noir, i gialli piacciono a tutti.

    Da una recente indagine, risulta che gli italiani possiedono nella loro libreria almeno un libro di questo genere, che sia di un autore famoso o no, non ha alcuna importanza. Alzi la mano chi non ha letto “campioni” di genere quali Il codice Da Vinci di Dan Brown e per restare in Italia Io uccido di Giorgio Faletti e la lista potrebbe essere anche più lunga.

    Dopo i tanto blasonati autori americani (Stephen King, Ken Follett) anche in Italia si scrivono tanti romanzi noir, ci sono concorsi letterari dedicati a questo genere (Giallo in Provincia, Concorso Giallo Carta…) e ci sono addirittura editori che pubblicano solo romanzi...

  • Tipo: Blog
    Ven, 19/07/2019 - 12:30

    Alla periferia degli anni Novanta. “Brother” di David ChariandyGli anni Novanta sono stati un decennio molto particolare. Alcuni sostengono che siano la diretta conseguenza degli anni Ottanta e altri che invece li giudicano come la risposta adeguata alla positività e all’edonismo che aveva portato il mondo verso il baratro.

    Nella musica le tastiere vengono abbandonate in favore di chitarre distorte, i testi non parlano più di divertimento e bella vita, ora si canta di rabbia e di disillusione. Nel mondo la droga, l’eroina non fa più da padrone, si preferisce “sballarsi” con droghe sintetiche. Il cinema trova in Kevin Costner il tipico eroe che non sbaglia mai e che difende i più deboli. Bill Clinton infonde nuova fiducia che non è scalfita neanche durante il Sexgate. In Italia Berlusconi diventa Presidente del consiglio e sarà, nel bene e nel male, l’uomo simbolo di quegli anni.

    C’è solo una cosa che non cambia. Nelle periferie delle grandi città, povertà ed emarginazione rimangono e resistono nonostante il passaggio da un decennio all’altro.

    ...
  • Tipo: Blog
    Sab, 08/06/2019 - 12:30

    La vita dentro un palazzo. “Un piccolo buio” di Massimo CoppolaCi sono personaggi che, per chi è cresciuto guardando MTV negli anni Novanta, sono diventati volti familiari. Facce che accompagnavano pomeriggi interi, presenze che ci parlavano, ore spese davanti alla televisione invece di studiare e tutto questo perché loro erano più veri, parlavano la nostra lingua, in qualche modo ci somigliavano. Tra i tanti, vale la pena ricordare Andrea Pezzi che dopo molti anni a condurre programmi che sono diventati dei cult, è ora un imprenditore di successo. Altri sono diventati attori, altri musicisti, altri cabarettisti, altri conduttori radiofonici e altri scrittori di discreto successo.

    Discorso a parte merita Massimo Coppola. Laureato con lode in Filosofia e un dottorato in Scienze Cognitive che non terminerà per intraprendere una carriera da regista di documentari e autore e conduttore televisivo. Nel 2004 fonda una casa editrice (ISBN Edizioni) dove ricopre la carica di direttore editoriale e nel frattempo si occupa di installazioni audiovisive in presa diretta che...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.