Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Curiosità grammaticali

Conoscere l'editing

Interviste a scrittori

Tutti i contenuti di Michele Larotonda

  • Tipo: Blog
    Mar, 10/11/2020 - 11:30

    Gli amori non sono mai come vorresti. “Proprio come te” di Nick HornbyGli amori non sono mai come vorresti che fossero, diceva una canzone della LungaStradaDeserta (celebre gruppo milanese negli anni Novanta) e ancora oggi queste parole sono molto attuali e di una disarmante verità.

    Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista, nella vita ci s’imbatte nelle persone più diverse. Alcune ci affascinano e altre no, alcune hanno un carisma e un’attrattiva cui è difficile resistere e quando questo accade,  può succedere  che si tramuti nel sentimento più forte che esista sulla terra: l’amore.

    Dalla scoperta di questo sentimento, si va incontro a un turbinio di esperienze e di vicende che in alcuni casi sfociano in matrimoni e figli con tutto quello che comporta e con tutto quello che circonda la creazione di una famiglia. Nonostante tutto, nelle nostre vite rimangono gli amici con cui trascorrere qualche serata a confidarsi i propri dubbi, le proprie paure, poi il lavoro che, a volte, diventa una via di fuga dalla quotidianità e dalla routine familiare.

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 15/09/2020 - 10:30

    Quando un bambino piomba nella tua vita. “L’anno in cui imparai a leggere” di Marco MarsulloIl mondo dei figli o anche più in generale quello dei bambini, è un argomento molto difficile da affrontare. Decidere di avere un bambino è da sempre il desiderio della maggior parte delle coppie stabili. Si fanno prendere dall’entusiasmo di avere qualcuno che ti amerà incondizionatamente, qualcuno di cui occuparsi, qualcuno da crescere in maniera sana, qualcuno che porterà avanti il tuo nome. Questi sono solo alcuni dei motivi che spingono le coppie ad avere figli, che però sono anche fonte di preoccupazione, protagonisti, loro malgrado, di notti insonni, di soldi da risparmiare, di sogni e desideri abbandonati da parte dei genitori.

    Eppure nonostante tutto, nonostante gli aspetti positivi e negativi che possono esserci a causa di un bambino o di un figlio, nonostante tutte le paure e i dubbi, vi posso garantire (e parlo per esperienza personale) che, quando ti trovi in braccio questo piccolo esserino, la tua vita cambia improvvisamente. Cambia il tuo modo di vedere...

  • Tipo: Blog
    Mar, 01/09/2020 - 10:30

    L’esperienza del lockdown. “Come il mare in un bicchiere” di Chiara GamberaleIl 12 gennaio e il 15 febbraio 2020 sono due date che nessuno di noi dimenticherà tanto facilmente.

    Ho ancora vivido il ricordo quando nel novembre dell’anno scorso iniziavano a circolare le notizie circa un nuovo virus che stava mettendo in ginocchio una zona della Cina. Si vedevano negozi chiudere, persone collassare a terra, ospedali strapieni di malati, terapie intensive troppo piene e mano a man che i giorni passavano, aumentavano anche i morti.

    Qui in Italia, almeno all’inizio, si è preso un po’ sottogamba la situazione, dicevano che da noi questo virus non sarebbe mai arrivato, che le nostre strutture sanitarie erano più all’avanguardia, che il nostro sistema sanitario ci avrebbe protetto, difeso eppure, come sappiamo, le cose non sono andate così.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Lun, 20/07/2020 - 10:30

    Woody Allen racconta la sua vita in “A proposito di niente”È strano come nelle biografie dei grandi registi ci sia sempre una parte della loro vita caratterizzata da episodi negativi, scandali o polemiche che avrebbero minato la loro carriera e invece sono ancora nei nostri cuori e continuiamo ad amare la loro arte. Come si fa a non adorare Charlie Chaplin nonostante lo scandalo che seguì il suo matrimonio con una sedicenne e come si fa a non restare pietrificato dalle immagini create da Roman Polanski nonostante l’accusa di stupro. Accuse, infamie, a volte vere, a volte montate dalla stampa che hanno portato i due registi a fuggire dagli Stati Uniti per non tornare mai più (tranne l’Oscar onorario del 1973 a Charlie Chaplin).

    Ora io non voglio scrivere questo articolo per discutere se questi registi appena citati siano dei mostri sacri o no, certo lo stupro, la pedofilia, l’omicidio sono episodi da condannare a priori, ma allo stesso tempo, nonostante tutto, non potrò mai smettere di amare film come Il grande dittatore, Tempi moderni,...

  • Tipo: Blog
    Gio, 09/07/2020 - 10:30

    “I colpevoli” raccontati da Andrea PomellaLa famiglia è sempre stata oggetto d’ispirazione tra gli scrittori. È accettabile pensare che, almeno all’inizio della propria carriera, quando ci s’imbatte per la prima volta di fronte al famigerato e temuto foglio bianco, ci si lasci ispirare da quello che conosciamo meglio. Il nucleo familiare è lo scenario che meglio conosciamo, è luogo in cui ci si confronta, si litiga, si discute e nel caso degli scrittori ci si ispira. Infatti, nella maggior parte dei romanzi, prendere spunto da episodi autobiografici è una cosa naturale, scrivere delle proprie esperienze, romanzare su cose fatte, vissute, direttamente o indirettamente, permette allo scrittore di coinvolgere il lettore e di catturare la sua attenzione fino all’ultima pagina.

    Da questa considerazione mi vengono in mente romanzi immortali come Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, Il giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani e cito solo questi due, ma potrei fare un elenco infinito.

    Andrea Pomella è uno scrittore romano che ha iniziato la propria carriera scrivendo monografie su Caravaggio,...

  • Tipo: Blog
    Lun, 06/04/2020 - 12:30

    Il segreto tra un uomo e una donna. “Confidenza” di Domenico StarnoneSi vive di scrittura in Italia? Ci sono scrittori che si limitano a scrivere i loro romanzi e grazie questi riescono a vivere, insomma per usare una frase banale: riescono a portare a casa la pagnotta? In alcuni casi sicuramente, in altri ci sono autori, affermati e non, che per arrivare alla fine del mese devono svolgere altri mestieri a volte inerenti il mondo della scrittura e a volte no.

    Senza fare nomi, ci sono autori che, tra un romanzo e un altro, scrivono per riviste letterarie, per riviste mediche e in alcuni casi svolgono mestieri che solo trasversalmente sono affini al mondo della scrittura, come ad esempio l’insegnante.

    La figura dell’insegnante è sempre stata vista come una figura un po’ strana. In particolar modo quelli che insegnano italiano perché da questa categoria ci si aspetta sempre che siano persone con una grande capacità a usare la lingua italiana, istrioni di una letteratura mancata, scrittori che non sono riusciti ad affermare la loro arte e così via dicendo. Eppure non è sempre così...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.