Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Tutti i contenuti di Vittoria Gravina

  • Tipo: Blog
    Gio, 24/01/2019 - 09:30

    La realtà come antidoto. “A tutto c’è rimedio” di Helen Phillips«Ci sono persone che desiderano sapere, e altre che non lo desiderano», così comincia I conoscitori, il primo racconto della raccolta: A tutto c’è rimedio di Helen Phillips (Safarà Editore, tradotto da Cristina Pascotto e Alice Intelisano), anche autrice dell’opera And Yet They Were Happy, nominata tra le migliori raccolte del 2011 da The Story Prize, e de La bella burocrate (Safarà Editore), tra i migliori romanzi del 2016 del «New York Times», vincitrice del Rona Jaffe Foundation Writer’s Award, dell’Italo Calvino Prize in Fabulist Fiction, The Iowa Review Nonfiction Award e del Diagram Innovative Fiction Award.

    La raccolta contiene diciotto racconti ma è in questa frase che sembra racchiuso il senso dell’intera opera. Con A tutto c’è rimedio, Phillips ci sta invitando a entrare nel suo mondo. Confortati dalla sua guida e da quel lieto fine già annunciato nel titolo, ci affacciamo su questo universo ambiguo, lontano, strano, popolato da personaggi scossi dalle più...

  • Tipo: Blog
    Sab, 19/01/2019 - 11:30

    Come coinvolgere il lettore nella propria storiaMolti autori quando scrivono si chiedono come coinvolgere il lettore nella propria storia e questo è il motivo per cui oggi ho deciso di mostrare l’efficacia del rimanere imparziali quando si scrive. Per farlo mi sono servita de L’ibisco viola di Chimamanda Ngozi Adichie, edito da Einaudi nella traduzione di Maria Giuseppina Cavallo.

    È importante conoscere la trama per sommi capi per capire le criticità del romanzo. Kambili è una ragazzina di quindici anni che vive in Nigeria assieme ai genitori e al fratello Jaja. Sin dalle prime pagine è chiara l’adorazione che la protagonista prova nei confronti del padre, sentimento che anima tutta la comunità che lo elogia per il suo altruismo e la grande generosità. All’interno delle mura domestiche però, il padre si trasforma in un fanatico religioso che cresce i propri figli nella paura infliggendo loro pesanti punizioni.

    È così, con le prime rotture nella quotidianità e in quei gesti consolatori atti a ripristinarla, che conosciamo la violenza con cui questa famiglia deve fare i conti. A...

  • Tipo: Blog
    Sab, 24/11/2018 - 11:30

    Un’occasione sprecata. “Vox” di Christina DalcherHo pensato fosse il libro dell’anno e così, incuriosita dall’enorme attenzione che questo libro aveva attirato, ho acquistato anche io Vox di Christina Dalcher, edito dalla casa editrice Nord e tradotto da Barbara Ronca. Non erano state tanto le entusiastiche recensioni ‒ e ce ne sono state molte ‒ quanto la stupenda quarta di copertina:

     

    «Jean McClellan è diventata una donna di poche parole. Ma non per sua scelta. Può pronunciarne solo cento al giorno, non una di più. Anche sua figlia di sei anni porta il braccialetto conta parole, e le è proibito imparare a leggere e a scrivere.

    Perché, con il nuovo governo al potere, in America è cambiato tutto.

    Jean è solo una dei milioni di donne che, oltre alla voce, hanno dovuto rinunciare al passaporto, al conto in banca, al lavoro. Ma è l’unica che ora ha la possibilità di ribellarsi. Per se stessa, per sua figlia, per tutte le donne.

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 23/10/2018 - 10:30

    La forza di diventare se stessi. “Luce” di Bettina Bartalesi e Gianluca Di MatolaQuesto mese ho letto Luce di Bettina Bartalesi e Gianluca Di Matola, edito da Clown Bianco Edizioni.

    Luce nel 1978 ha tredici anni e vive in una piccola cittadina di provincia, vicino Torino. Considerata da tutti una ragazzina poco socievole, Luce fatica a stringere legami finché un giorno conosce Rosetta, la commessa del market in paese, che le fa assaggiare la sua prima Coca Cola e qualcosa in lei cambia.

    «Nella mia ingenua pubertà inseguivo una donna con il doppio dei miei anni che neanche si preoccupava se respiravo o meno. Per lei ero cento grammi di prosciutto cotto all’interno di un panino soffiato. Non si era neppure resa conto del moto rivoluzionario che aveva costretto una piccola borghese, cresciuta a regole e dottrine, a farsi da parte per trasformarsi in qualcuno che non avevo mai immaginato di poter diventare».

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Mer, 12/09/2018 - 12:30

    Una grande testimonianza di resilienza. “Gli angeli dei libri di Daraya” di Delphine MinouiAi libri si può chiedere svago e divertimento come comprensione e conforto. È proprio uno degli aspetti affrontati in Gli angeli dei libri di Daraya, di Delphine Minoui edito da La nave di Teseo e tradotto da Vincenzo Vega.

    È una fotografia ad accendere l’interesse dell’autrice ormai da anni specializzata nel mondo siriano. La foto è stata pubblicata in un gruppo Facebook chiamato “Humans of Siria”. Non ci sono proiettili né sangue sulla scena ma solo due uomini accanto a degli scaffali di libri. La didascalia spiega che si tratta di una biblioteca nel cuore segreto di Daraya, a pochi chilometri da Damasco. La Daraya assediata dall’esercito siriano di Assad da quattro lunghi anni.

    Così, attraverso una connessione internet di fortuna, l’autrice decide di rintracciare l’autore della foto, Ahmad Mudjahed, uno dei cofondatori di quella guerra sotterranea, e di contattarlo.

    Ahmad le...

  • Tipo: Blog
    Lun, 10/09/2018 - 10:30

    Rientro dalle vacanze – Come ritrovare la motivazioneRientrati dalle vacanze non è facile ritrovare la giusta motivazione per tornare alla vita di tutti i giorni e al lavoro.

    Se avete passato l’estate con i nostri suggerimenti di lettura (se non l’hai fatto, qui il link), lascia che ti dia qualche consiglio su quale libro leggere per rimetterti a lavoro.

    Innanzitutto, a prescindere dal lavoro che fai, ricordati che «sentirsi realizzati è un diritto, non un privilegio». Non sono io a dirlo ma Simone Sinek, noto motivatore che, insieme ai suoi due collaboratori David Mead e Peter Docker, in Trova il tuo perché  spiega l’importanza di scoprire le nostre motivazioni dietro il lavoro che facciamo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.