Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Vittoria Gravina

  • Tipo: Blog
    Mer, 17/07/2019 - 12:30

    Tra le pieghe dell’animo umano. “Moon. 50 anni dall’allunaggio” a cura di Divier Nelli«Non so se ci sono uomini sulla Luna, ma se ce ne sono, di sicuro usano la Terra come manicomio».

    George Bernard Shaw

     

    Quest’anno ricorrono i cinquant’anni dallo sbarco del primo uomo sulla luna. Il 20 luglio 1969 mentre Michael Collins controllava il modulo di comando Columbia, Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11, e Buzz Aldrin camminarono per la prima volta sulla superficie lunare. Dopo dieci tentativi falliti e un logorante braccio di ferro tra Unione Sovietica e Stati Uniti, gli americani riuscirono a compiere l’allunaggio.

    Per celebrare l’evento è stata organizzata a Torino la Moon Week, una settimana di appuntamenti, dal 15 al 20 luglio, con incontri, musica, osservazioni al telescopio e la...

  • Tipo: Blog
    Gio, 20/06/2019 - 10:30

    La bellezza nella complessità. “È da lì che viene la luce” di Emanuela E. AbbadessaÈ da lì che viene la luce, uscito per Piemme nel febbraio 2019, è l’ultimo romanzo di Emanuela E. Abbadessa, già autrice del premiatissimo Capo Scirocco (Rizzoli 2013), vincitore del Premio Rapallo-Carige 2013 per la Donna Scrittrice e del Premio Internazionale Isola d’Elba Raffaello Brignetti, e di Fiammetta (Rizzoli 2016)arrivato secondo al Premio Giuseppe Dessì e al Premio Subiaco Città del Libro.

    Per quest’ultima prova letteraria l’autrice si ispira alla storia del fotografo tedesco Wilhelm von Glöden di cui vedeva le foto ogni volta che da piccola andava a Taormina. Da lì, quando ha pensato al soggetto per un nuovo romanzo, ha immaginato la storia dietro all’autore di quelle fotografie. È così che nasce il barone Ludwig von Trier, un uomo distinto, sempre vestito in modo impeccabile, con il vezzo di «infarcire le sue frasi di termini tedeschi o francesi» pur conoscendone il...

  • Tipo: Blog
    Mar, 14/05/2019 - 12:30

    Non la vetta ma il percorso. “Il lupo e l’equilibrista” di Max SolinasNel cassetto ho un sogno: trasferirmi un giorno in montagna e prendere con me un cane lupo cecoslovacco. Questo è il motivo per cui, letta la quarta di copertina de Il lupo e l’equilibrista di Max Solinas edito da Garzanti, mi sono presa una giornata libera e mi sono immersa nella lettura.

    Chris, cresciuto tra le montagne, è un uomo che si è allontanato dalla sua natura accettando, in un momento difficile, la mano di chi gli offriva un lavoro ben pagato e la sicurezza di porre fine al malessere e alla precarietà della vita. Un impiego che Chris odia e che lo porta continuamente a viaggiare per sponsorizzare gli articoli di un’azienda che lo paga per delle arrampicate acrobatiche con indosso i propri prodotti. Per fortuna c’è Francesca, la compagna storica di Chris, che prima dell’ultima partenza gli confida di avere una sorpresa per lui. Arriverà mentre è in viaggio.

     

    Vuoi conoscere...

  • Tipo: Blog
    Mer, 17/04/2019 - 12:30

    Il feticismo come mezzo di crescita? “Cosa resta di Male” di Gianmarco SoldiQuesto mese ho letto la prima opera di Gianmarco Soldi che confeziona per Rizzoli un racconto di formazione che risveglia nel lettore, più o meno giovane, la paura di sentirsi sbagliati, perversi, inclini al male che è in ciascuno di noi.

    Lo fa parlandoci del suo protagonista, Amato, un ragazzo e prima ancora un bambino che, sui sedili posteriori di una Due Cavalli, scopre per la prima volta la propria eccitazione a seguito di quella strana richiesta della cugina: «Devi baciarmi i piedi, come a una principessa. […] Altrimenti ti schiaccerò come la lucertola».

    Un episodio fermo nel tempo; un capitolo zero che pesa come un’ombra su tutto il romanzo.

    Questo primo incontro con l’amore però è subito disturbato dalla presenza di una sessualità bassa, vicina alla dominazione, e dall’idea di morte.

    Dopo questo episodio, Amato si sente per la prima volta sbagliato e sebbene la paura di esporsi...

  • Tipo: Blog
    Mar, 19/03/2019 - 14:48

    Una delle più belle storie degli ultimi anni. “L’annusatrice di libri” di Desy IcardiA fine febbraio è uscito per Fazi editore L’annusatrice di libri di Desy Icardi.

    È il 1957 quando Adelina viene mandata dai suoi genitori a Torino perché frequenti un istituto per signorine. È durante una lezione con il severo professor Kelley che Adelina scopre di non riuscire a ricordare il capitolo de I promessi sposi e di avere difficoltà a leggere. Viene così affidata a una sua compagna, la preparatissima Luisella, perché l’aiuti a studiare. Le due, tornate a casa, si mettono subito al lavoro. Adelina fa in modo di concentrarsi: in ballo non c’è solo la sua pagella ma anche quella dell’amica, perché il severo Kelley metterà un brutto voto a entrambe se la sua preparazione non sarà convincente. Nonostante l’impegno, Adelina trova molta difficoltà a leggere. È così da quando si è trasferita a Torino e anche quel pomeriggio non fa eccezione. Questa volta però c’è un persistente odore di lavanda a distrarla, profumo che non proviene da Luisella...

  • Tipo: Blog
    Mar, 05/03/2019 - 11:30

    Una vicenda attuale. “Il sovversivo: vita e morte dell’anarchico Serantini” di Corrado Stajano«Quella di Serantini è la storia di un giovane vittima dell’ingiustizia che costruisce ogni giorno la sua cultura. La costruisce dal nulla, sulla cera vergine, con la sua calligrafia di eterno scolaro, ragazzo alla ricerca di una verità, di una giustificazione del mondo, dei rapporti fra le cose, di un linguaggio per esprimerle. Quel povero quadernetto sgangherato […] valeva forse i saggi di Carlo Ludovico Ragghianti, di Roberto Longhi, di Gianfranco Contini, la gran cultura che non è servita a farlo vivere meglio, a impedirgli una morte così disperata, ad aiutarlo ad avere giustizia».

     

    È uscita il 31 gennaio la nuova edizione de Il sovversivo: vita e morte dell’anarchico Serantini di Corrado Stajano, edita da Il Saggiatore. L’opera è arricchita dai disegni di Costantino Nivola, che vide per la prima volta il libro a casa di un suo amico scrittore. Se lo...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.