Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Andrea Rényi

  • Tipo: Blog
    Mar, 04/08/2020 - 10:30

    Il Vesuvio e il caso. Indagini di un astronautaIl mondo si sta preparando a Lem2021, ossia al centenario della nascita, che sarà celebrata il 12 settembre 2021, del brillante e prolifico autore polacco famoso in particolare per aver creato Solaris, e in generale per aver saputo coniugare la fantascienza con la filosofia.

    Le cifre relative alla diffusione dei libri di Lem – traduzioni in 41 lingue e 27 milioni di copie vendute – lo rendono uno degli scrittori di fantascienza più letti, non per caso era fra i preferiti di Wisława Szymborska. Tuttavia Febbre da fieno,che Voland ha dato alle stampe nell'ottima traduzione di Lorenzo Pompeo, non fa parte della produzione fantascientifica di Lem. Anche se di scienza dentro le meno di 180 pagine di questo romanzo ce n'è, e la fantasia del lettore è stimolata a sufficienza.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

    ...
  • Tipo: Blog
    Gio, 02/07/2020 - 10:30

    Leggere la terra e il cielo. Letteratura scientifica per non scienziatiL'11 marzo 1955 scomparve Alexander Fleming, lo scopritore della penicillina. L'allora direttore del «Corriere d'Informazione», Gaetano Afeltra, fece uscire un titolo in prima a tutta pagina: «Alt lettore, fermati! È morto Fleming, forse anche tu gli devi la vita!» Non era solo il doveroso omaggio a un grande scienziato, il titolo evidenziava anche il nesso, a volte dimenticato, fra le scoperte e il diretto, fondamentale beneficio che l'umanità ne trae. Che la scienza non è un'entità astratta, qualcosa di distante da tutti tranne che da chi la coltiva, ma la può avvicinare anche l'uomo della strada, sempre che chi ne parla o scrive la sappia raccontare. Oggi la letteratura scientifica a portata di semplici interessati, chiamata comunemente divulgativa, ammonta infatti a una biblioteca vera e propria, e fra i volumi che la compongono si contano anche diversi bestseller.

     

    Vuoi conoscere...

  • Tipo: Blog
    Mer, 06/05/2020 - 10:30

    Le traduzioni invecchiano più dei testi originali. “Michael Kohlhaas” di Heinrich von KleistMichael Kohlhaas è una delle colonne portanti della letteratura tedesca ottocentesca di quello spirito geniale e irrequieto che fu Heinrich von Kleist, definito da Hermann Hesse «il massimo dei molti poeti atemporali tedeschi che sfuggono a qualsiasi inquadratura storica» e modello, fra gli altri, di Franz Kafka e Thomas Mann. In una conferenza tenuta al Politecnico di Zurigo nel 1954 quest'ultimo pronunciò le seguenti parole su Kleist: «Egli fu infatti uno dei più grandi, più arditi, più ambiziosi poeti di lingua tedesca, un drammaturgo senza eguali – anzi, senza eguali anche nella prosa, nell’arte narrativa – assolutamente unico, fuori di ogni ordine e tradizione, radicale nella dedizione ai suoi eccentrici soggetti fino alla pazzia, fino all’isterismo».

    Questo Kurzroman, ovvero romanzo breve, del 1810, si ispira a un fatto vero accaduto nel Cinquecento, e racconta di un...

  • Tipo: Blog
    Lun, 20/04/2020 - 10:30

    È solo un cane (dicono)Seguo Marina (Zot) Morpurgo su Facebook da anni: il suo accattivante senso dell'umorismo, la sua ironia che conserva sempre un fondo di grande dolcezza e umanità, la sua schiettezza e il suo spirito di osservazione l'hanno resa una figura molto apprezzata e seguita, addirittura familiare anche senza conoscerla di persona. Ex-giornalista, oggi Marina Morpurgo è un'affermata e prolifica traduttrice dall'inglese, editor, e autrice di libri per ragazzi e adulti. La sua popolarità su Facebook si deve in particolare alle cronache delle avventure del suo cane Blasco, un cane dal culotto bianco e nero, che con la sua spavalda tenerezza mi ha ricordato il cane Barone che Carlo Levi adotta in esilio, di cui racconta anche in Cristo si è fermato a Eboli. Il legame casuale fra Barone e Blasco è dovuto alle storie di fascismo e antifascismo che assurgono a protagoniste nel romanzo di Carlo Levi e anche in quello di Marina Morpurgo, perché in quest'ultimo il filo conduttore è un amorevole cagnaccio, che però, per una curiosa coincidenza, ci porta indietro nel tempo, alla Shoah.

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Mar, 10/03/2020 - 11:30

    Raccontare i difetti speciali dei bambini. Intervista a Patrizia RinaldiIl retro copertina di Vi stupiremo con difetti speciali. Storie di Alba, Akin e Huang (Giunti 2020, da un progetto di Luca Trapanese), libro colorato senza mai essere sgargiante, promette: «Tre storie vere per raccontare la disabilità. Tre racconti magici per trasformare l'indifferenza in empatia, la paura in inclusione. Perché, per fortuna, il bene si impara.»

    La promessa è mantenuta, il libro insegna il bene a persone di tutte le età, in modo non didascalico, inducendo a riflessioni a volte anche filosofiche che si sedimentano e formano. E non soltanto le tre storie sono vere ma della prima sappiamo che uno dei protagonisti è l'ideatore del libro che teniamo in mano, e sostenitore di un progetto importante, La Casa di Matteo, una struttura unica in tutto il Sud Italia per bambini con gravi disabilità senza genitori. Storie raccontate soppesando le parole e illustrate per sostenere le emozioni accese dalla forte carica umana delle...

  • Tipo: Blog
    Lun, 27/01/2020 - 09:30

    La storia di Janusz Korczak e dei suoi 300 bambini uccisi a TreblinkaNell'agosto del 1942, nell'ambito della Kinder Aktion, i quattromila residenti degli orfanotrofi ebrei di Varsavia furono deportati e uccisi nelle camere a gas di Treblinka.

    Janusz Korczak, nom de plume di Henryk Goldszmit, nato nel 1878, pedagogo, medico, pubblicista, scrittore e operatore sociale di origine ebrea, avrebbe potuto evitare la deportazione, scelse invece di condividere il destino dei duecento orfani del suo Dom Sierot, la casa degli orfani che dirigeva da decenni secondo il principio pedagogico che il bambino non va capito ma amato. Anche per ricordarlo, Castelvecchi ha da poco pubblicato Il Bambino Vitruviano. L’innovazione di Janusz Korczak di Dario Arkel....

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.