Come scrivere un romanzo in 100 giorni

Conoscere l'editing

Curiosità grammaticali

Interviste a scrittori

Tutti i contenuti di Virginia Addazii

  • Tipo: Blog
    Mer, 11/11/2020 - 11:30

    Il nuovo romanzo di Mario Abbati va “A tempo di tango”A tempo di tango. Scacco matto a Buenos Aires è il nuovo romanzo di Mario Abbati per BookaBook.

    Toni De Mastrangelo è un maestro di tango al quale ultimamente gira tutto storto. La scuola di tango non ottiene il successo sperato, la fidanzata lo lascia dopo cinque anni e come se non bastasse l’auto lo abbandona in pieno raccordo anulare: galleggiante rotto!

    «Sono circa le diciotto e trenta, arriverò in ritardo per la lezione, sicuro, ma in questo caso le ansie di natura professionale passano in secondo piano rispetto a un pensiero fisso che mi martella la testa da quando l’addetto del soccorso stradale ha emesso la sentenza.

    Si è rotto il galleggiante della mia vita.»

     

    Da questa riflessione ha inizio la nuova vita del tanghèro romano, un po’ spinto dalla volontà di cambiare, un po’ perché trasportato dagli eventi che sembrano avere una...

  • Tipo: Blog
    Ven, 09/10/2020 - 10:30

    “Il nido delle cicale” di Anna Martellato. «Un passo alla volta» per «librarsi nell’aria»Giunti Editore ci porta sulle splendide rive del Garda con Il nido delle cicale di Anna Martellato. Non è un arrivo bensì un amaro ritorno per Mia, protagonista dal cuore infranto, la quale, dopo una brutta delusione d’amore decide di tornare a casa e fare i conti con gli spettri del passato.

    Di nuovo il passato che si mischia al presente, un segreto familiare e una giovane protagonista in quest’ultimo romanzo dell’autrice veronese che dopo la Zoe de La prima ora del giorno ci regala una nuova e interessante figura femminile.

    Mia ha trentacinque anni, vive a Stoccarda con il compagno Alessio, architetto di successo, nel “Nido”, un’abitazione che sembra sospesa nell’aria, «un bozzolo di legno», «sinuoso e pieno» che Alessio ha costruito per lei. Vorrebbe dei figli da crescere in quel suo “nido” ma una terribile scoperta sconvolge la vita della...

  • Tipo: Blog
    Lun, 14/09/2020 - 10:30

    La libertà di amare. “Il mio tutto” di Chiara ZaccardiIl mio tutto di Chiara Zaccardi per Bibliotheka Edizioni è una sorpresa inaspettata. Mi accorgo subito di avere tra le mani un piccolo gioiello – non così piccolo poiché sono più di cinquecento pagine che però volano via d’un soffio – che capitolo dopo capitolo mi emoziona e mi stringe il cuore.

    «Come si fa quando non riesci a stare insieme a una persona ma non riesci nemmeno a stare senza?». È Davide – la sua voce, i suoi pensieri, i suoi sentimenti – a introdurmi nel mondo delineato dall’autrice. Siamo a Parma. Il romanzo inizia nei bagni della scuola frequentata dal protagonista. Qui si consuma l’ennesimo sopruso che i compagni compiono nei confronti dell’adolescente. Davide è gay; è altro rispetto a quei bulletti ricchi e viziati che lo additano come “diverso”; è un artista dalle cui dita, con il tratto leggero della matita, viene fuori la bellezza, l’incanto. Egli è altro anche rispetto a suo padre che non capisce la sua arte, né tanto meno la sua natura e non gli...

  • Tipo: Blog
    Mer, 12/08/2020 - 10:30

    I cuori spezzati del “distretto” di Claudia DeyLa casa editrice Black Coffee propone, con la traduzione di Marina Calvaresi, il romanzo Heartbreaker, della scrittrice canadese Claudia Dey.

    Ci ritroviamo così nel «distretto», un luogo nel bel mezzo del nulla, a tremiladuecento chilometri dalla civiltà. Un paesaggio montano, cinquemila chilometri di foresta, ottantotto bungalow, una strada – la «statale nord» – che «taglia la città come una linea retta» e una cisterna nella quale la strada conclude il suo corso. E qui, dove la terra finisce, appena trecentonovantuno abitanti.

    Ma il «distretto» è un luogo strano dove anche il tempo va per conto suo. È il 1985 – più o meno – ed è in un passato imprecisato che i Padri fondatori, giunti con un autobus rubato, danno vita a una comunità con delle regole altrettanto strane. In questa realtà anni Ottanta, alla fine del mondo contemporaneo, gli uomini si rasano a zero mentre le donne sfoggiano chiome...

  • Tipo: Blog
    Mer, 01/07/2020 - 12:30

    John Grisham e “L’ultima storia” a Camino IslandJohn Grisham torna a Camino Island con L’ultima storia, edito da Mondadori nella traduzione di Luca Fusari e Sara Prencipe, e lo fa nel bel mezzo di un uragano.

    Quando l’uragano Leo minaccia Camino Island con la sua forza distruttrice, Bruce Cable, proprietario della libreria Bay Books, e pochi altri abitanti decidono di restare nonostante l’ordine di evacuazione. Ben presto l’uragano scatena tutta la sua potenza, sradica alberi imponenti, sventra abitazioni, inonda strade, allaga edifici. I pochi rimasti, compreso il protagonista, rimpiangono di non essere andati via.

    «Tutte le passerelle e i pontili sull’oceano furono spazzati via. Nell’entroterra, rami o alberi interi sbarravano strade e vialetti. I parcheggi erano pieni di tegole, spazzatura, altri rami spezzati. Le barche piccole e grandi ormeggiate nei porti e nei moli galleggiavano sparpagliate tra le onde come legna da ardere. Se n’erano andati praticamente tutti, e tra i pochi rimasti qualcuno non sopravvisse.All’alba, sull’isola si udì ululare la prima sirena.»

    ...
  • Tipo: Blog
    Gio, 04/06/2020 - 10:30

    “Unorthodox” e il ruolo della donna nelle comunità ultra-ortodosseUnorthodox è una delle miniserie più interessanti del momento. Composta da soli quattro episodi, prevalentemente in lingua yiddish– la prima serie tv in assoluto – è destinata, nonostante la sua breve durata, a far parlare di sé a lungo.

    Esty Shapiro ha diciannove anni, suona il pianoforte e vive in un quartiere di Brooklyn, Williamsburg. Come le sue coetanee, immagina una vita fuori dall’ordinario in cui poter perseguire i propri sogni. Ma Esty non è la classica ragazza in cerca della sua strada e Williamsburg non è il tipico quartiere newyorkese. La serie infatti è ambientata in una delle comunità chassidiche più grandi degli Stati Uniti e fin da subito ci troviamo catapultati in un mondo di cui quasi sicuramente conosciamo ben poco. Semplici stereotipi forse. Qualche pregiudizio probabilmente. È un mondo pieno di regole sconosciute che ci lascia spesso interdetti, un mondo dove si parla una lingua che è uno strano miscuglio di inglese e tedesco, una realtà fatta di...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.