Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Tutti i contenuti di Virginia Addazii

  • Tipo: Blog
    Lun, 30/03/2020 - 10:30

    “Le colpe degli altri” di Linda Tugnoli, un thriller dal pollice verdeLinda Tugnoli con il thrillerLe colpe degli altri, pubblicato dalla casa editrice Nord, è al suo romanzo d’esordio. L’autrice sveste, per la prima volta, i panni di regista di documentari, per indossare quelli di scrittrice e lo fa con un romanzo che intriga e appassiona.

    Alla base della narrazione c’è un omicidio. Una donna viene trovata priva di vita nel giardino di una villa abbandonata. Ha in mano una rosa antica, veste abiti di altri tempi, ha gli occhi, di un azzurro intenso, spalancati verso il cielo.

    Indubbiamente “ogni delitto racconta una storia” e questa particolare storia ha inizio con Guido, giardiniere della Valle Cervo in Piemonte. Guido è un tipo strano, solitario, tornato a vivere tra le montagne dopo anni e anni passati a Parigi. Un olfatto eccezionale e un animo tormentato. È proprio lui, che di mestiere fa il giardiniere, a trovare il...

  • Tipo: Blog
    Gio, 05/03/2020 - 11:30

    Cathleen Schine raddoppia con “Io sono l’altra”La storia di due gemelle omozigote, capelli rossi e un’incredibile passione per le parole, anima le pagine di Io sono l’altra, il nuovo romanzo di Cathleen Schine, pubblicato da Mondadori con la traduzione di Stefano Bortolussi.

    Anche nei nomi le due gemelle sono una sola entità: Daphne come la Dafne insidiata da Apollo e Laurel come la pianta di lauro in cui la ninfa si trasforma per sfuggire all’abbraccio del dio del Sole. Il cognome Wolfe – lupo – è di nuovo un modo per giocare con le parole e con la mitologia: la lupa che allatta i gemelli più conosciuti al mondo. Dilettarsi con il lessico è ciò che diverte le due protagoniste del romanzo. Fin da bambine, ad accomunarle e renderle così irraggiungibili da parte del mondo esterno c’è un linguaggio segreto che solo loro capiscono. E quando il padre Arthur regala loro un dizionario, le parole scritte sulle pagine di quell’enorme librone diventano per le due bambine un’attrazione irresistibile.

     

    Vuoi conoscere...

  • Tipo: Blog
    Gio, 30/01/2020 - 11:30

    La Berlino noir di Philip Kerr. “Violette di marzo”È un gradito ritorno in libreria quello dello scrittore scozzese Philip Kerr. Fazi Editore con Violette di marzo (traduzione di Patrizia Bernardini) ripropone la "trilogia berlinese", a un anno dalla morte dell'autore e a trent'anni dall'uscita del primo volume che vede protagonista il detective privato Bernie Gunther.

    Il romanzo si apre alla vigilia delle olimpiadi di Berlino del 1936. La città è tirata al lucido, si mostra alle delegazioni straniere in tutta la sua grandezza e in tutto il suo splendore. Persino le bacheche del giornale antisemita «Der Stürmer», con tutta la sua carica d'odio e di pregiudizi, vengono celate alla vista ma l'apparenza, che può ingannare uno sguardo pigro e incurante, non convince l’attento protagonista. Dietro il paravento Berlino si mostra in tutta la sua crudeltà:

    «Era questa Berlino sotto il governo nazionalsocialista: una grande casa infestata dai fantasmi, piena di angoli...

  • Tipo: Blog
    Mar, 07/01/2020 - 09:30

    “Il treno dei bambini” di Viola Ardone viaggia spedito nel cuore dei lettoriIl treno dei bambini di Viola Ardone, pubblicato da Einaudi Stile Libero, è uno dei casi editoriali dell’anno. Basti pensare che alla fiera del libro di Francoforte le case editrici hanno fatto a gara per aggiudicarsi la pubblicazione e che il romanzo verrà tradotto in almeno venticinque lingue. Un successo internazionale insomma. Ma cosa lo rende così speciale?

    La storia catapulta il lettore all’indomani della Seconda guerra mondiale, in una Napoli devastata dal conflitto. Qui la popolazione allo stremo fatica a mettere in tavola anche un semplice pezzo di pane. Proprio come l’Amalia della Napoli milionaria di Eduardo De Filippo, Antonietta Speranza, mamma di Amerigo, il piccolo protagonista del romanzo, tira a campare con il commercio illegale di caffè. Nei bassi dei vicoli della città tutti si arrangiano come possono e quando il Partito Comunista escogita il modo per strappare i bimbi dalle misere condizioni in cui vivono, sono tante le famiglie che aderiscono...

  • Tipo: Blog
    Gio, 28/11/2019 - 11:30

    La voce delle donne. “Pazze di libertà” di Silvia MeconcelliCosa significhi lottare per la libertà lo sanno bene le protagoniste del secondo romanzo di Silvia Meconcelli, Pazze di libertà, pubblicato da Alter Ego Edizioni.

    Come nell’opera di esordio, Quel che non sai di me, vincitore del terzo premio Città di Siena, l'autrice racconta di nuovo una storia tutta al femminile, ambientata nella sua Grosseto, negli anni bui della Seconda guerra mondiale.

    Pazze di libertà è una storia di Resistenza, di coraggio e di sacrificio. È una storia a due voci, voci di donne, fragili e forti al contempo: Maria e Ines.

    Maria è la giovane figlia di un pezzo grosso, un avvocato potente e spregevole che con una telefonata può decidere le sorti di chi non si sottomette al regime fascista. Maria ha bei vestiti, vive in una villa lussuosa, al riparo dalla fame e...

  • Tipo: Blog
    Lun, 28/10/2019 - 11:30

    L’elaborazione del lutto. “La metà del cielo” di Angelo FerracutiAngelo Ferracuti con La metà del cielo, edito da Mondadori, affronta il periodo buio della malattia e della perdita della moglie Patrizia, alla cui memoria il romanzo è dedicato, nonché il lungo cammino accidentato per risalire dal baratro alcolico in cui era sprofondato.

    Questo romanzo parla di morte, del male del secolo, del dolore di chi resta ma parla anche e soprattutto di vita. Quella trascorsa in una provincia che sta un po’ stretta benché abbia il gusto dolce di casa propria e quella vita che è ancora lì, in una fotografia al mare, tra le tende di una casa ormai disabitata, in un disco di John Lennon che continua a girare sul piatto dei ricordi:

    «Quando finì davvero di girare, il braccetto si fermò all’improvviso tornando indietro al suo posto, in quel momento rimasi in silenzio, la commozione si trasformò in dolore. Riposizionai la puntina all’inizio, e dopo qualche fruscio il disco ricominciò a girare. Alzai il volume...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.