Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Tutti i contenuti di Virginia Addazii

  • Tipo: Blog
    Gio, 01/08/2019 - 12:30

    Un poliziesco in musica. “Gli accordi di Stradivari” di Marco GhizzoniGli accordi di Stradivari di Marco Ghizzoni per TEA Editore è un susseguirsi di equivoci e misteri suonati sulle corde dei violini cremonesi.

    Quando lo Stradivari Conte de Fontana del 1702 scompare dal Museo del violino di Cremona, il commissario Valentina Raffa ha un bel daffare. Sexy da morire – almeno secondo l’ispettore Tranquillo, segretamente innamorato e, suo malgrado, scarsamente considerato – ma con una situazione sentimentale alquanto disastrata, il commissario si trova coinvolta nell’indagine più di quanto avrebbe voluto. Il giovane e affascinante liutaio olandese Peter Van Basten la scarica nel bel mezzo del primo appuntamento proprio per sottrarre il famoso violino. Ma è solo uno dei tanti sfortunati eventi che animano il romanzo e nulla va come dovrebbe, sia per i ladri sia per le forze dell’ordine.

     

    Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

    ...
  • Tipo: Blog
    Ven, 28/06/2019 - 10:30

    La guerra tra crudeltà e ideali. “Nel mirino, i miei giorni in difesa di Kobane” di Azad CudiNel mirino, i miei giorni in difesa di Kobane di Azad Cudi tradotto da Sara Crimi e Laura Tasso per Longanesi è tanto un resoconto di guerra quanto un libro di memorie ma più di tutto è un inno alla libertà.

    «Ho avuto molti nomi: Sora, da ragazzo, in Kurdistan, Darren, sul passaporto britannico, ma il mio nome da cecchino era Azad, che significa «libero» o «libertà» in lingua curda».

     

    L’autore è un giovane ragazzo curdo che appena ventenne abbandona il Kurdistan iraniano disertando il servizio militare obbligatorio. Dopo un lungo viaggio per terra e per mare, tra trafficanti di uomini e container, giunge nel Regno Unito. Qui, dopo aver ottenuto l’asilo politico fa i conti con il suo passato e con il futuro della sua terra natia maturando la consapevolezza delle difficoltà in cui versa il popolo curdo, martoriato per anni da regimi oppressivi, dalle...

  • Tipo: Blog
    Gio, 30/05/2019 - 12:30

    Un romanzo che si diverte con il lettore. “Palafox” di Éric ChevillardPalafox, il nuovo romanzo di Éric Chevillard, tradotto da Gianmaria Finardi per Del Vecchio Editore, narra la nascita, la vita e la morte di un essere vivente multiforme e inclassificabile benché il tentativo di ingabbiare Palafox in una categoria regge buona parte della storia.

    “Cos’è Palafox?” è la domanda che riecheggia per due terzi della narrazione. Si sa per certo che è nato da un uovo sulla tavola imbandita di Algernon Buffoon, di sua figlia Maureen e del suo futuro genero Chancelade; che è stato pescato da Sadarnac nell’alto mare dei Sargassi; che gli è stato dato il nome del duca di Saragozza del 1809, per una serie di casualità che vanno dall’apertura dell’Atlante storico a pagina 111, all’atto di nascita delle province unite del 1579. Un gran pastiche insomma e fin dalle prime righe si intuisce lo stile ludico del romanzo. Ma la premessa è d’obbligo: il lettore alla...

  • Tipo: Blog
    Sab, 27/04/2019 - 12:30

    E se si potesse vivere per sempre? “Suicide Club”, la distopia di Rachel HengE se in futuro si potesse vivere per sempre? Rachel Heng nel romanzo distopico Suicide Club, pubblicato dalla casa editrice Nord, con la traduzione di Francesco Graziosi, risponde all’interrogativo narrando le implicazioni pratiche e morali di questa ipotetica nuova realtà.

    New York, in un non precisato futuro, è una metropoli come tante altre dove svettano grattacieli altissimi di quattrocento piani e oltre; la fisionomia dei distretti come la conosciamo oggi sembra non esserci più, soppiantata dai più generici «Distretti Centrali», «Interni», «Esterni» e via dicendo... La popolazione è tutta ammassata in città dove si concentrano le cliniche in cui Aspiranti centenari e pluricentenari si sottopongono a trattamenti di ogni tipo dalla «PelleDiDiamante™» al «NuovoSangue™», godono di ricambi altamente tecnologici e vivono una vita privilegiata. D’altro canto, i cosiddetti Sub-100, coloro a cui fin dalla nascita non è concesso accedere ai trattamenti, non giovano...

  • Tipo: Blog
    Mar, 26/03/2019 - 13:30

    La dura provincia americana di Daniel WoodrellNN Editore, dopo La trilogia della pianura di Kent Haruf ed il primo capitolo della Trilogia di Bois Sauvage di Jesmyn Ward, guida nuovamente il lettore italiano all’interno della più profonda provincia americana, proponendo, con la traduzione di Guido Calza, La versione della cameriera di Daniel Woodrell, il primo episodio di una nuova irresistibile serie di romanzi.

    Siamo a West Table, una sperduta cittadina tra i monti Ozark del Missouri. Alek Dunahew ricorda l’estate dei suoi dodici anni, quella del 1965, trascorsa in compagnia della nonna paterna Alma DeGeer, una donna dai capelli così lunghi da toccare fino a terra: «capelli lunghi come la sua storia». Alma, che per una vita intera ha servito le più facoltose famiglie di West Table, narra al nipote i segreti della sua città e i tanti dolori della sua vita. Il destino inclemente le ha riservato terribili lutti, sofferenze, stenti e anche un periodo di manicomio segnandola nel profondo. Ciò che più la...

  • Tipo: Blog
    Ven, 01/03/2019 - 11:30

    Storia di uno psichiatra dalla vita disagiataArnon Grunberg con il suo nuovo romanzo Terapie alternative per famiglie disperate, edito da Bompiani con la traduzione di Giorgio Testa, porta il lettore nella vita disagiata dello psichiatra Otto Kadoke.

    L’autore olandese, conosciuto anche con lo pseudonimo di Marek van der Jagt, con il quale ha pubblicato Storia della mia calvizie, vive a New York dove collabora con diverse testate giornalistiche tra cui il «New York Times». È tra i più interessanti scrittori in lingua olandese nonché tra i più noti autori della cosiddetta Generazione X, quella composta da giovani, ormai più che quarantenni, in bilico fra delusione e incertezza. La sua produzione inoltre si inserisce all’interno della letteratura mitteleuropea contemporanea con il suo umorismo cinico unito ai diversi riferimenti alla cultura ebraica. Nel nuovo romanzo ritroviamo tutte le tematiche più care all’autore neerlandese. C’è di nuovo una madre scampata ad Auschwitz come in Lunedì blu...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.