Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di scrittura creativa

Corso online di editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Tutti i contenuti di Silvia Scapinelli

  • Tipo: Blog
    Ven, 24/05/2019 - 12:30

    Ritrovare se stessi tornando a casa. “Portami dove sei nata” di Roberta ScorraneseRoberta Scorranese, giornalista del «Corriere della Sera», in Portami dove sei nata (edito da Bompiani) ci conduce davvero nella sua terra natia, l'Abruzzo, svolgendo un esercizio di ritorno a casa e peregrinando tra ricordi nuovi e antichi disposti nella memoria in “ordine capriccioso”:

    «Riconosco i miei fantasmi dall’odore di cosa viva. È un attimo. Incrocio per strada un paio di occhi neri con il taglio leggermente all’ingiù e subito un volto si sovrappone a un altro, con la nitidezza di un ricordo gemmato chissà dove negli anni. A volte è la scheggia di un sorriso, a volte è il luccicore di un collo bianchissimo e nudo.»

    ...
  • Tipo: Blog
    Mer, 24/04/2019 - 12:30

    “Astenersi astemi” di Héléna Marienské e la sopravvivenza alle ossessioniAstenersi astemi, ultimo libro di Héléna Marienské, edito da Clichy e tradotto da Tommaso Gurrieri, è un romanzo acuto, originale e un po’ sfacciato che prende in esame con minuzia di particolari le debolezze dell'umana società contemporanea.

    Clarisse è una psichiatra che si occupa della cura delle dipendenze e decide di sperimentare una terapia di gruppo del tutto innovativa. La sua cura si basa fondamentalmente sull'uso della parola:

    «Alla base di ogni dipendenza ci sono un difetto nella costruzione dell’ego, così come una patologia del legame (ansia da abbandono/ansia di intrusione). Occorre per questo andare oltre la visione schizoide che ci induce a separare le dipendenze dalle sostanze e dalle dipendenze comportamentali. Solo un approccio trasversale permette di identificare il processo della dipendenza. Tossicodipendenti in astinenza o giocatori sull’orlo della bancarotta sono per me borderline che vanno trattati con la parola...

  • Tipo: Blog
    Gio, 21/03/2019 - 11:30

    Sopravvivere alle miserie umane. “Resta con me” di Elizabeth StroutIl romanzo Resta con me della scrittrice americana del Maine Elizabeth Strout, pubblicato in Italia da Fazi Editore e tradotto da Silvia Castoldi, è uscito in libreria in una nuova edizione. Strout dopo aver vinto il Pulitzer nel 2009 con Olive Kitteridge, l’anno successivo ha presentato nel nostro paese Resta con me che Fazi pubblicò poi in due differenti edizioni.

    In effetti valeva la pena di procedere con una riedizione in quanto siamo di fronte a un romanzo scritto in modo magistrale che scava all'interno di percorsi spirituali profondi e affronta temi complessi.

    La trama scorre piuttosto lenta ma la capacità di Strout più che nel travolgere il lettore negli avvicendamenti della storia consiste nel coinvolgerlo dal punto di vista emotivo...

  • Tipo: Blog
    Lun, 25/02/2019 - 09:30

    La fine dell’Unione Sovietica raccontata da uno scrittore unghereseÈ uscito in Italia con la casa editrice Voland il romanzo Victory Park di Aleksej Nikitin, scrittore ucraino di lingua russa, a cura di Marco Puleri insieme a Vale Rossi con la traduzione di Laura Pagliara.

    Una prosa complessa, quella di Nikitin, che può essere definita come un caleidoscopico sincretismo culturale e linguistico tra la storia di matrice russa e quella ucraina. Tale peculiarità gli consente di essere uno scrittore apprezzato non solo in patria ma anche in Occidente dove viene tradotto in numerose lingue.

    Tutta la produzione letteraria di Nikitin è ambientata a Kiev, sua città natale. Questa è una caratteristica tipica degli autori di Kiev, mettere al centro topografico della narrazione e dell’identità letteraria la cultura delle regioni orientali dell'Ucraina. L'autore ripercorre il lasso di tempo che intercorre tra gli ultimi anni di vita dell'Unione Sovietica fino alla contemporaneità. Il suo sguardo è puntato in particolare sul 1984,...

  • Tipo: Blog
    Lun, 21/01/2019 - 09:30

    Liberare l’amore dal dolore. “Un cuore tuo malgrado” di Piero SorrentinoUn cuore tuo malgrado, così si intitola il romanzo d’esordio di Piero Sorrentino edito da Mondadori e appena uscito in libreria. Un titolo che già racchiude l'essenza del libro in quanto si tratta di una citazione del celebre Il cardellino di Donna Tartt, il cui protagonista «che sa fallire così bene» ha un cuore sbagliato e inaffidabile, Vangelo della sua rovina, un Io che non vorrebbe avere e che non accetta ma nonostante questo possiede... un cuore suo malgrado.

    Lo stesso si potrebbe ipotizzare per Bianca la protagonista di Sorrentino. Bianca è un’autista di autobus, lavoro ereditato dal padre. Una mattina di fine inverno mentre sta svolgendo il suo regolare lavoro, ha una fatale distrazione. In un istante cambia la sua vita. Con il suo autobus entra nella fiancata di una station wagon blu e l'esito sarà infausto.

    Il sopravvissuto all'incidente è il famoso fotografo Dario...

  • Tipo: Blog
    Ven, 21/12/2018 - 11:30

    Cara Napoli, mia amata musa... Lorenzo Marone racconta la sua cittàCara Napoli, mia musa ispiratrice, come faccio a catturare le tue mille anime? Questo deve essersi domandato Lorenzo Marone nel lungo racconto su Napoli fatto dai suoi “mille coluri”. Da tale quesito sono nati i Granelli, rubrica che lo scrittore cura settimanalmente su «Repubblica Napoli» e in seguito la Feltrinelli ha raccolto le narrazioni nell’opera Cara Napoli.

    Il risultato della raccolta è davvero sorprendente perché siamo di fronte a un viaggio inedito che Marone ci regala attraversando una delle città più ricche di contraddizioni, un ossimoro vivente, un “miscuglio” di sensazioni che inaspettatamente creano poesia:

    «Ho usato a proposito il termine miscuglio (anche assai a dire il vero, perché mi fa sentire molto napoletano), credo che sia la...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.