Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Tutti i contenuti di Francesco Borrasso

  • Tipo: Blog
    Mar, 07/05/2019 - 10:30

    Quei legami che vanno oltre il tempo e lo spazio. “Una volta è abbastanza” di Giulia CiarapicaPuntata n. 77 della rubrica La bellezza nascosta

     

    “Appostate dietro i cipressi di via Santa Croce che conduce all’ultima casa del paese, quella subito dopo il ponte nei pressi del mulino, Annetta e Rita studiano la situazione prima di passare all’attacco. Non c’è anima viva. La campagna con le belle piante da frutto del signor De Paoli sembra strizzare l’occhio a quelle giovani donne affamate. «Se hai così tanta paura puoi anche fare a meno di restare qui. Tornatene a casa, non sia mai che ti devo avere sulla coscienza» dice Annetta stizzita. Sono amiche da sempre, compagne di furti da qualche anno, precisamente da quando la guerra è arrivata anche a Casette d’Ete. «Quando fai così t’acciaccherei. Ho paura solo perché so che quello può sparare, non ci mette tanto. Mi sto preoccupando anche per te, sa’.»”

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 30/04/2019 - 10:30

    Quando la tecnologia sfugge al nostro controllo. “Nel grande vuoto” di Adil BellafqihPuntata n. 76 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Eckhart riprende la lunga marcia. Schermi e pop-up fastidiosi come zanzare gli saltano davanti agli occhi ed è costretto ad agitare una mano per frangere le immagini schizoidi delle pubblicità e chiudere le finestre. È come agitare la mano davanti a un mucchio di fantasmi stroboscopici e assordanti, pieni di colori e di musica e di promesse non mantenute. Io non ho mai sopportato la pubblicità e nemmeno Eckhart, ma io e lui siamo l’eccezione. Proprio ora gli sfreccia accanto la pubblicità del nuovo talent di volti per la pubblicità. Sell You, si chiama.»

     

    Ci sono sogni irrealizzabili e incubi inimmaginabili. Ci sono i vantaggi della tecnologia e c’è una linea di confine che divide il bene dal male. Nel nostro mondo il progresso...

  • Tipo: Blog
    Mar, 23/04/2019 - 12:30

    L’istante in cui inizia il cambiamento. “L’impero della polvere” di Francesca ManfrediPuntata n. 75 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Mia nonna si era messa in testa di farmi un abito. Tra poco inizierà la scuola, diceva. Stai diventando grande. Qua, e si toccava il petto, passando la mano da sinistra a destra, come se dovesse stringere una cinghia immaginaria. Si metteva a cucire di sera, davanti alla televisione, o dopo pranzo, quando era troppo caldo per lavorare. Di tanto in tanto alzava la testa, e mi guardava, come se invece che confezionarmi un vestito dovesse farmi un ritratto. Io lo sapevo che era per tenermi d’occhio. Lo faceva quando pensava che non me ne accorgessi, ma io la vedevo. La sorprendevo a fare due cose, in quel periodo: osservarmi e massaggiarsi la pancia. Dovevano essere di nuovo le sue coliche, e ancora, come anni prima, cercava di nascondercelo.»

     

    ...

  • Tipo: Blog
    Mer, 17/04/2019 - 10:30

    Un romanzo e la forza della vita. "Le isole dei pini" di Marion PoschmannPuntata n. 74 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Non aveva mai avuto unaragazza. Suo padre era disperato perché lui non intendeva occuparsi del negozio di tè. Per lo stesso motivo sua madre gli aveva tolto l’appoggio e la solidarietà. S’interessava di pelli delicate e dopo la laurea in chimica dei petroli voleva elaborare creme curative con additivi di alghe. I suoi genitori trovavano ciò insopportabile. La barba artificiale resisteva solo pochi giorni. Camminando nella foresta il modello attuale gli era caduto dal mento ed era andato perso senza che se ne accorgesse. Nella borsa sportiva, Yosa portava con sé altri esemplari. Gilbert doveva fare attenzione a non premerla troppo.»

     

    A volte un’esistenza cambia, qualcosa si trasforma e niente torna più come prima. I cambiamenti, spesso, non li...

  • Tipo: Blog
    Mar, 09/04/2019 - 10:30

    La ribellione della poesia e della gentilezza. “L’amurusanza” di Tea RannoPuntata n. 73 della rubrica La bellezza nascosta

     

    «Errico si costrinse alla calma, e siccome di stare calmo nongli riusciva andò al lavandino e si sciacquò la faccia, pensando che il sole di Ortigia gli aveva fatto un brutto scherzo e perciò quel disordine delle donne sue era solo frutto di allucinazione dovuta a insolazione. Si bagnò pure la testa e il petto e le braccia e quando fu tutto arrifriscato tornò a guardarle le sue femmine. Che però continuavano a restare uguali a prima, e dunque strambe, scognite.»

     

    Cos’è davvero il coraggio? Questa domanda potrebbe apparire banale, forse superflua, ma oggi chiedersi che cosa voglia stare a significare la parola coraggioè una domanda che andrebbe fatta a tutti, e sicuramente le risposte potrebbero arrivare quanto mai diverse.

     

    ...
  • Tipo: Blog
    Mar, 02/04/2019 - 10:30

    Un romanzo che scava dentro di noi. "Il termine della notte" di John D. MacDonaldPuntata n. 72 della rubrica La bellezza nascosta

     

    Il dosaggio consisteva in un’assunzione precisa di potenti tranquillanti, oltre a dexedrina e barbiturici. Per usare le parole di Nanette: «Non avevo mai visto nulla di simile. Ti portava da un’altra parte. Tutto, ogni piccola cosa, come una pietra o una bottiglia, appariva luminoso e rilevante in modo strano, e si poteva ridere e capire cose che la gente sobria non capiva. Per me aveva studiato un dosaggio particolare, diverso dal suo…»

     

    Da dove si parte per indagare il male? Questa è una domanda a cui qualsiasi persona che voglia comprendere la violenza gratuita dovrebbe rispondere. Ma il male, in senso assoluto, quel male che molti uomini tendono a credere possa essere irreale, è invece una cosa viva, che respira, che si...

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.